COMUNITA' PROVVISORIA

terra, paesi, paesaggi, paesologia _ il BLOG

saluti da vinicio

___ di vinicio capossela >>>>>>>>>>>>   Caro Franco, ringrazio tutti voi della comunità provvisoria , della proloco, Franco Dragone e i suoi straordinari compaesani e il loro “alcalde” Luigi. Il”paese dei coppoloni” è stata una scoperta per me, che l’avevo sempre e solo indagato di sotto , di lato e di fronte..ma mai da sopra.Per favore dai un vero abbraccio a tutti quelli che hanno lavorato per questo sogno lungo sette giorni. Prima o poi mi diruperò sul serio involandomi come un uccello dalla rupe di Cairano.Credo che sia importante abitare un paese, anche nella sua assenza perenne , con la presenza, anche temporanea. Del resto i nostri sono luoghi anche dell’immaginazione , e perciò una volta abitati ce li portiamo con noi, li teniamo in vita. Credo che il lupo che è in noi , nella sua terra ha messo al riparo, nascosto l’osso, per questo forse le chiamiamo terre dell’osso. Ma le mie sono considerazioni dell’immaginario , grazie a tutti voi che avete così concretamente permesso questa settimana d’incontro. E talvolta anche di scontro..Sul Formicoso , penso che dovremmo unire alla voce popolare anche qualche voce istituzionale, trovare una rappresentanza nei luoghi della “democrazia parlamentare”. Non possiamo solo essere una voce nel vento . Occorre che questa voce arrivi da qualche parte. Intanto grazie di tutto. Mi spiace per le piccole tensioni, ma io sono abituato a fare le cose in un modo un po’ più “protetto” soprattutto quando le cose partono da rapporti personali, di modo da arrivare a piccoli miracoli (almeno per me) come quello accaduto Domenica sera. Potere leggere quelle storie e cantare quelle canzoni in quel silenzio , buio ,vento , e balle di paglia, quasi in balia del dirupo e delle vecchie taverne arcaiche che si aprono come bocche di botti nella discesa della notte, il cimitero sempre aperto, luci e defunti fra noi ,e questa bellissima gente disposta ad ascoltare e il vecchio suonatore di quattrobassi di Cairano che sa girare la quadriglia come si usava nelle aie, insomma tutto questo è stato un piccolo prezioso miracolo di semplicità.Mi scuso con quelli cui ho contrastato l’occhio fotografico del telefonino e dei moderni dispositivi, ma davvero credo che le stelle si facciano sentire meglio senza stare continuamente a imitarle coi nostri piccoli flash..e poi credo che la memoria sia più durevole del pixel digitale. Spero che non si creino malintesi sulla mia assenza alle ore 17 al Formicoso. Io ero 800 metri più sotto, registrando una cosa che farà arrivare un po’ di Formicoso anche a chi non l’ha mai visto. Abbiamo finito un po’ tardi, ma alle 19 ero lì sopra, con i fidi compari della “banda della posta”.Un leggero acquazzone aveva già portato via tutti …Ma sono zone ventose e tutto qui in un attimo come appare scompare. Con affetto. grazie a tutti. A molto presto.

Vinicio

Written by Arminio

2 luglio 2009 a 2:50 am

3 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. L’entusiasmo di Vinicio per le giornate e le serate di Cairano è un bello stimolo. Grazie per la magnifica serata di domenica. E’ proprio vero, noi irpini torniamo sempre a cercare quell’osso nascosto gelosamente.
    Ho scritto qualche riflessione più generale sul mio
    blog, mi dispiace dover ripartire e non poter partecipare sabato per la riunione comunitaria, comunque a presto, cari amici.

    stefano

    2 luglio 2009 at 2:10 PM

  2. Vinicio Capossela, complimenti per la tua musica, che amo molto; mi chiamo giacomo de stefano ed ho passato dei giorni bellissimi e ricchi a Cairano. Vorrei qui, con gentilezza chiederti solo perchè hai rifiutato la foto a quel ragazzo, che col telefonino, tanto entusiasta voleva rubarti un immagine. Perchè hai attirato su di te l’attenzione come un pavoncello e poi l’hai rifiutata in modo neanche tanto gentile. A me sei sembrato un po’ strunzo. Ma magari eri solo bevuto.
    Ma non ti preoccupare che sei una star comunque.

    Con affetto
    tra un po’ ti vedrò durante il doc di Paolo e magari mi rispondi faccia a faccia. Che piacere conoscerti..

    unaltropo

    2 luglio 2009 at 8:05 PM

  3. un saluto all’artista eclettico Vini cio che ho avuto modo di apprez zare in una straordinaria perfor mance in terra senese, in epoca piuttosto recente. la presenza di Vinicio nel movimento di tutela del territorio formicoso pero spac cone sottrae livore paesanologico alla protesta e le regala spessore internazionale. con viva cordialit� Rocco Quagliariello

    rocco quagliariello

    4 luglio 2009 at 1:47 PM


I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: