COMUNITA' PROVVISORIA

terra, paesi, paesaggi, paesologia _ il BLOG

Arrivederci, Professore

formicoso agosto 2008

Nicola Fierro è morto, domani a Bisaccia ci saranno i suoi funerali.

Grazie alla sua ostinazione ed alle sue preziosissime segnalazioni, paesi come Bisaccia, Lacedonia, Andretta, Monteverde hanno potuto conservare un poco della loro memoria, della loro antica storia.

gli archivi della soprintendenza sono pieni delle sue relazioni, frutto di ore, giornate intere dedicate a camminare, a cercare, a documentare.

quarant’anni dedicati all’irpinia d’oriente, quarant’anni (e forse di più) dedicati all’archeologia, ad evitare, per quanto possibile, le distruzioni e gli scempi.

quando lo avevo incontrato l’ultima volta, lo avevo visto provato e sofferente, ma subito si era illuminato nel parlarmi di una nuova tomba trovata in una contrada di Bisaccia.

mi ricordo anche la sua indignazione di fronte alle distruzioni perpetrate dalla cecità di uomini votati alla “modernizzazione” dei loro paesi.

se ne è andato in silenzio.

non posso e non voglio nascondere la mia commozione ed il mio dolore.

caro Professore, io non la dimenticherò mai.

le giornate passate in ricognizione sul Formicoso o ad Origlio, la sua tenacia, il suo entusiasmo, la generosità nel regalarmi ricordi, notizie, segni.

non dimenticherò mai i fichi dolcissimi che mi portò sullo scavo sotto il sole violentissimo di agosto.

questa foto la avevo scattata proprio allora, mentre ci riparavamo all’ombra di una pala eolica a Pero Spaccone, dopo ore ed ore di ricognizioni forsennate alle quali lei partecipava con l’energia di un ragazzino, seminandoci tutti col suo passo deciso.

questa foto è il mio omaggio a lei, Professore, il mio piccolissimo omaggio.

e non dimenticherò mai la sua vivacità, la sua memoria, il suo impegno disinteressato per l’archeologia, le nostre discussioni e  tutte le cose che mi ha insegnato sull’Irpinia d’oriente.

arrivederci, professore, arrivederci.

Written by eldarin

30 ottobre 2009 a 10:47 PM

4 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. spero che gli venga intitolato il museo bisacesse. fu anche grazie a lui che il castello divenne patrimonio del comune. grazie a elda per questo commosso ricordo.

    Arminio

    31 ottobre 2009 at 9:10 am

  2. è deceduto dopo lunga malattia Carmine.
    il dolore si accompagna al commosso ricordo di tutte le cose indimenticabili fatte insieme, trent’anni trascorsi senza mai litigare senza mai una vena di malinconia, senza rancore e senza risentimenti.

    I suoi occhi vispi intelligenti svelavano un animo gentile , un cuore generoso, una vitalità non comune, una voglia di gioiosa partecipazione agli scherzi del mondo e del destino.

    Siamo in molti a sentire la sua mancanza, abbiamo deciso di preparare per Carmine una cerimonia sobria ed essenziale , secondo il suo stile.

    L’orazione funebre è toccata a me, per unanime decisione e forse perchè cosi’ avrebbe gradito.

    Poche parole , qualche filmato spettacolare ed infine l’ultima corsa nell’erba, nella terra .

    Mi auguro che anche da parte dei comunitari e delle comunitarie sensibili siano espressi sentimenti di cordoglio e costernazione.

    Ora dovro’ sostituirlo con un altro labrador…

    per una comunità eco sostenibile, dove anche gli animali domestici e da salotto possano trovare accoglienza e umana solidarietà.
    propongo le primarie per il nome da imporre al prossimo labrador che prenderà il posto di Carmine.
    Potete scegliere tra i seguenti nomi:

    pluto, musone, pingo pongo, eracle, sansone, fuffy, vercingetorige, cucci cucci bau bau, fido, deddy, patroclo. Grazie.

    rocco quagliariello

    31 ottobre 2009 at 6:19 PM

  3. Non conoscevo Fierro e mai ne avevo sentito parlare. Ma questo Quaglieriello perché non prova a fare il suo lavoro in maniera decente piuttosto che scribiacchiare qui commenti putridi?

    ghibellino irpino

    2 novembre 2009 at 10:04 PM

  4. In vero stile cafone sig. Cane Quagliariello.Anche gli aninmali meritano rispetto quanto e come le persone.Ce ne ricorderemo quando lei non ci sarà più come mio padre.

    Antonella Fierro

    10 dicembre 2010 at 8:07 PM


I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: