COMUNITA' PROVVISORIA

terra, paesi, paesaggi, paesologia _ il BLOG

Un laboratorio, un esperimento, una buona pratica

di Raffaele Spagnuolo (presidente EPT di Avellino)

 Con “Fuoco Barocco” l’Ept ha voluto mettere in campo una regia che, partendo dal centro – la città di Avellino – si ponesse come obiettivo lo sviluppo, la promozione ed il radicamento in maniera coordinata delle singole esperienze del Carnevale nei comuni della provincia. 

Abbiamo ribaltato la logica dei sovvenzionamenti a pioggia fini a se stessi con un importante investimento, in termini economici, di comunicazione e di coinvolgimento, sul brand “Irpinia”.

Scomodando Hegel, mi viene da dire che, con “Fuoco Barocco”, abbiamo provato a creare un “tutto” dando forza alle singole “parti”. 

Come? Attraverso un lavoro di comunicazione interna tra i principali attori: penso ai comuni, alle pro loco, agli operatori turistici e a tutti coloro che, dall’indotto, potessero riceverne un beneficio economico; ed un lavoro di comunicazione esterna, puntando molto su internet e le nuove tecnologie, rivolta al pubblico dei fruitori, ai cittadini d’Irpinia e, soprattutto, a quelli di fuori provincia.

Il Carnevale ha fornito l’opportunità, i carnevali gli strumenti per promuovere l’incoming turistico.

Tutto ciò conferendo pari dignità ad ogni singola manifestazione, preservandone le peculiarità. 

Da qui la scelta di Nusco e Taurasi, comuni non certo noti per le rappresentazioni del Carnevale, come location dei primi due eventi di “Fuoco Barocco”.

“Fuoco Barocco” ha, dunque, rappresentato un laboratorio, un esperimento, un’esperienza di buona pratica a cui attingere per costruire il futuro.

“Fuoco Barocco” è un evento mediatico, un momento di promozione, di valorizzazione del bene culturale, inteso come bene economico, ambientale, paesaggistico, etnoantropologico, in sintonia con quanto prevede la legge.

Da qui credo si possa partire per l’istituzione di un Ente per il coordinamento dei carnevali e la promozione del territorio. Immagino un Ente che si basi sul partenariato a più livelli. 

Un livello istituzionale, che coinvolga la Provincia, i Comuni, Ente Provinciale per il Turismo; un livello economico, che impegni gli albergatori, i ristoratori, il terziario, i produttori della filiera enogastronomica; un livello sociale, che veda in campo le pro-loco, le associazioni, la collettività.

L’Ente che immagino dovrà coordinare i carnevali d’Irpinia nel tempo, nella durata, nei luoghi. Dovrà farlo rapportandosi al territorio, alle sue forze economiche, alle strutture ricettive. 

Dovrà farlo costruendo dei percorsi che consentano all’Irpinia, nel periodo del Carnevale, di diventare attrattore turistico dal venerdì al martedì grasso.

Con “Fuoco Barocco” un piccolo, ma sintomatico risultato in tal senso lo abbiamo ottenuto. 

Per la prima volta l’Ente Provinciale per il Turismo è riuscito a trovare il punto di equilibrio tra una manifestazione culturale, le necessità degli albergatori e quelle delle istituzioni locali. 

——————————————————————————————————————-

Appuntamenti:

Venerdì 12 febbraio ore 20,00 Taurasi.

Borgo in Festa:

Per l’occasione, dalle ore 20,00, il centro storico di Taurasi si trasformerà in una grande festa dove i visitatori , accolti dall’animazione dello Studio Festi e da gigantesche dame dalle enormi gonne trapuntate di luci da proiezioni caleidoscopiche e

danzatori del fuoco, potranno degustare, in appositi stand allestiti lungo la strada che porta al castello, prodotti tipici locali selezionati dalla Coldiretti e dallo S.T.A.P.A. Ce.P.I.C.A. di Avellino e, soprattutto, i tre importanti vini DOCG d’Irpinia, il Taurasi, il Fiano di Avellino e il Greco di Tufo.

La tradizione e la cultura popolare irpina sarà rappresentata da alcuni gruppi folkloristici e da suonatori e cantori a braccio mentre i falò e la cucina tipica di Taurasi saranno curati dalle associazioni locali.

Una cena barocca che nobiliti ed esalti i sapori ed i prodotti tipici dell’Irpinia, intitolata “Alla Corte del principe diVino”  si terrà presso il Castello Baronale di Taurasi, sede dell’enoteca regionale.

Sabato 13 Febbraio dalle ore 18,00 Avellino. Corso Vittorio Emanuele.

Il Popolo in festa

Un fuoco di gioia e di allegrezza, della festa, della meraviglia e dell’allegria!

Nel cuore della città di Avellino, la festa del Carnevale si arricchirà di un evento spettacolare con la presenza di artisti di fama internazionale. Insieme a loro, compagnie irpino di teatro, musica e danza e gruppi folcloristici legati al Carnevale, creeranno magie e suggestioni legate all’alchimia degli Elementi, dove alla potenza del Fuoco si uniranno la leggerezza dell’Aria, il dinamismo dell’Acqua e la solidità eterna della Terra. Una dimensione incantata che farà de Il Popolo in festa la festa di tutti, ma soprattutto uno spettacolo unico, indimenticabile…imperdibile!

Per chi vuole ascoltare:

 http://www.youtube.com/watch?v=aQ8_nulMuvE&feature=player_embedded

Annunci

Written by lucabattista

11 febbraio 2010 a 7:33 pm

6 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. Qualche altra specificazione.

    luca b.

    11 febbraio 2010 at 10:04 pm

  2. I fuochi barocchi li ho visti a Nusco il 16 gennaio per “la notte dei falò”. Non so se sono serviti a portare più gente, probabilmente no. Devo dire che non mi hanno entusiasmato ma l’idea di creare un evento mediatico è positiva. Per la verità,’idea iniziale dell’EPT era far venire il cirque du soleil, ma i costi ovviamente erano altissimi. Così, ecco fuoco barocco. Tra le gente, non pochi scontenti.

    Luigi Capone

    12 febbraio 2010 at 2:43 am

  3. Ma a Nusco ero soltanto uno spot dell’iniziativa. Fuoco Barocco si sostanzia a TAurasi e ad Avellino.
    Poi gli scontenti sarebbe interessante svilupparli e spiegarli, ovviamente restando sul programam di Fuoco Barocco e non collegandoli come è successo a Nusco con l’organizzazione altra della sagra dei fuochi.

    luca b.

    12 febbraio 2010 at 10:21 am

  4. Lo “spot” dell’iniziativa, come dici tu, è costato 40 000 euro, a Nusco, ovviamente pagati dalla provincia. Se volevi fare uno spot potevi spendere molto di meno e fare cose molto più belle.

    Luigi Capone

    12 febbraio 2010 at 3:51 pm

  5. Per il resto spero sempre nella buona fede della gente, e che non si facciano questi eventi sempre per fare il favore a qualcuno rimpinguando le sue tasche come al solito.

    Luigi Capone

    12 febbraio 2010 at 3:56 pm

  6. Io il fuoco barocco non l’ho visto ma..
    Venerdì 12 febbraio ore 20,00 Taurasi.
    Borgo in Festa:
    Per l’occasione, dalle ore 20,00, il centro storico di Taurasi si trasformerà in una grande festa dove i visitatori.. potranno degustare, in appositi stand allestiti lungo la strada che porta al castello, prodotti tipici locali.. e, soprattutto, i tre importanti vini DOCG d’Irpinia, il Taurasi, il Fiano di Avellino e il Greco di Tufo.
    Questo mi piace molto..

    la lince

    12 febbraio 2010 at 9:15 pm


I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: