COMUNITA' PROVVISORIA

terra, paesi, paesaggi, paesologia _ il BLOG

Comunità provvisoria : associazione di promozione sociale.

 

“Non ci si arrende solo rispetto all’idea di inseguire il mito dello sviluppo, ci si arrende all’idea di essere qualcosa o qualcuno. Per uscire dall’autismo corale ci vogliono posture nuove. È tempo di tornare a una fisiologia meno velleitaria, a un quieto vagabondare nel mondo che gira, nell’aria che non sta mai ferma, nella  polvere in cui luccichiamo ad occhi aperti insieme al sole e alle stelle”.

franco arminio

 La forza di una intuizione,di un racconto,di una speranza, di un a sogno  si misura sempre  con le sue ‘adiacenze naturali e culturali ’ alle storie personali  e su un atteggiamento mentale ispirato al popperiano principio di “confutazione” che non è il superficiale  “vivi e lascia vivere” o “del bastian contrario”.La comunità provvisoria e il blog che ne  è nel bene nel male la vetrina delle  idee originali, degli umori,delle passioni  calde e fredde  sono le forme e gli spazi  tradizionali  dell’esercizio democratico  di esigenze esistenziali,culturali e politiche.Nello stesso tempo sono le occasioni e lo spazio  per costruire nuovi paradigmi ,logiche  e grammatiche per vivere e pensare un territorio  in modo autentico e originale. Evitando  il più possibile  la  “dannazione alla chiacchiera”  che alimenta di fatto la “postdemocrazia” non solo per implosione  dei vecchi vizi e difetti  della ‘politica politicata’  ma anche per un cattivo e  eccessivo  uso delle sue libertà  se slegate dalle  responsabilità.Questo spazio  va curato anche al meglio delle sue possibilità tecniche ma soprtutto salvaguardato nella sua libertàe qualità  di espressione  nella regola della responsabilità  individuale e nella cornice valoriale e culturale della “paesologia”. Il blog  è anche l’accompagnamento organizzativo e informativo delle iniziative della Comunità provvisoria  formalmente organizzata  come racconto delle esperienze di approfondimento conoscitivo (es  Grottaminarda e S.Nicola) ma anche delle visite esistenziali , individuali e comunitarie , paesologiche e amicali nei piccoli paesi (per ultimo Calitri) nello spirito che  Franco ci suggerisce e ci racconta nei suoi scritti. Il Blog è anche l’espressione di un dialogo, un conflitto o un  amore e una cura non ideologica e dottrinale per una “terra”, l’Irpinia.L’irpinia ha   una storia dignitosa e ricca letterariamente e culturalmente  anche tra  le contraddizioni,i sospetti e quant’altro la condiziona non solo in senso economico,sociale e politico. Anche questo aspetto ha una sua  autenticità e originalità che ci dobbiamo autoriconoscere  noin solo come difficoltà e complessità ma anche come merito e capacità di nuove intuizioni ed analisi. Per ultimo e non ultimo :Cairano 7X. E’ stato scelto “un piccolo paese” come simbolo e anche una possibile e necessaria  pratica di”grande  vita”  nascosta e da scoprire   con una  esperienza veramente innovativa e originale con alle spalle una grande esigenza  o idea  di Franco Dragone che  Franco Arminio  ha avuto il coraggio dei sognatori  pratici, la testardaggine dei poeti  visionari e realisti e la capacità del vero politico  di rendere realizzabile al meglio di uomini e idee che circolano  in Italia ed in Europa in cerca di esperienze  coerenti  di nuovi modi di abitare e pensare la terra  che ci è data in comodato d’uso. Di tutto ciò dobbiamo sentirci non solo orgogliosi ma soprattutto attori e artefici ognuno con le sue capacità e le sue conoscenze.Siamo in una fase costituente ed abbiamo un estremo bisogno di convinte adesioni  ma soprattutto di  entusiasmo culturale , passione civile,sentimenti caldi e un impegno personale  nella responsabilità concreta  secondo le proprie conoscenze  e abilità organizzative. La Comunità provvisoria come ‘associazione di promozione sociale’  è una buona e bella  idea  coltiviamola al meglio delle nostre capacità e possibilità.

 mauro orlando

Annunci

Written by Mercuzio

23 aprile 2010 a 10:24 am

Pubblicato su AUTORI

Una Risposta

Subscribe to comments with RSS.

  1. mauro
    i tempi sono quelli che sono

    la nostra è una serena obiezione
    all’orrore che ci circonda….

    tu continua a scrivere le nostre cose….

    Arminio

    25 aprile 2010 at 9:29 am


I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: