COMUNITA' PROVVISORIA

terra, paesi, paesaggi, paesologia _ il BLOG

ieri a sant’andrea

altre foto : http://www.flickr.com/photos/verderosa/sets/72157623809558669/show/

ieri a sant’andrea di conza con antonio vespucci e slow food; c’erano i produttori di questo territorio (dall’aglianico al carmasciano), i sindaci, i ragazzi dell’università del gusto di pollenza / brà; c’erano i santandreani.

come c.p. dovremmo essere più dentro a queste cose che si muovono con testardaggine, autonomamente, dal basso;  dovremmo essere affianco ad antonio vespucci (animatore della due giorni di sant’andrea con enzo basile), a luigi di guglielmo (l’altro ieri primo premio ad avellino), ad agostino (a Chieti con un gazebo sull’irpinia) e ai tanti amici che lavorano in una direzione ‘comunitaria’ (in loco motivi erano a morra de sanctis). dovremmo essere più aperti, meno autoreferenziali.

il parco dell’irpinia d’oriente deve tracciare  una via d’uscita dalla deriva autistica e dal solipsismo di questi luoghi.

Annunci

Written by A_ve

26 aprile 2010 a 8:28 am

19 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. Condivido pienamente!!
    Sono tutte valide iniziative (come tante altre che ci sono state e ci saranno) che contribuiscono notevolmente alla valorizzazione ed alla promozione vera della nostra terra. Iniziative non istituzionali che pero’ non vengono condivise, non gli si da visibilita’, non si partecipa;
    Si ha la sensazione che non essendo organizzate dalla CP non siano degne di nota.
    Speriamo che si cambi punto di vista anche a tal proposito.

    Sto rientrando da Chieti e prendendo un caffè’ ho fatto questo commento, dopo aver constatato in questi quattro giorni le esperienze di altri territori.
    E’ la prima volta che sono stato continuamente con sindaci che presenti nei loro stand promuovevano direttamente i loro comuni insieme ad associazioni ed operatori.
    Bella esperienza che continuera’ proprio grazie ed in collaborazione con i tanti sindaci conosciuti, soprattutto con gemellaggi e scambi di esperienze di valorizzazione territoriale!

    agostino

    26 aprile 2010 at 5:36 pm

  2. caro agostino
    ma la cp sei tu, è angelo, siamo noi.
    io, come ben sai, ormai marcio alla media di tre pieni a settimana di gasolio, 180 euro
    praticamente senza ritorno……
    la paesologia è una scienza a perdere…..
    ieri ero ad avellino per cairano 7x
    oggi di nuovo in marcia
    comunque condivido il fatto che bisogna dare valore
    alle iniziative segnalate da angelo
    bisogna dar valore a ogni germoglio
    in un momento in cui la morte domina la scena

    arminio

    27 aprile 2010 at 8:48 am

  3. ……anche noi, lo so!! Ed il nostro impegno c’e’.
    La mia e’ un’auto critica e…..un invito.
    Credo e spero che i comunitari siano davvero tanti!!

    agostino

    27 aprile 2010 at 10:17 am

  4. sto imparando a conoscervi meglio nella vostra dimensione comunitaria… immaginavo all’opera più ammirazione, più clemenza e meno risentimento…
    p.s. un altro “paolo” è apparso sul blog. Lo prendo come un attestato di stima…

    paolo

    27 aprile 2010 at 12:12 pm

  5. Caro Paolo
    per quel che mi riguarda non c’è alcun risentimento…..anzi!
    Il tempo trascorso e le cose fatte “comunitariamente” testimoniano “ammirazione e clemenza”.
    Credo giusto riprendere da un altro post un commento di Enzlu che dice ……”questo blog si sta ‘richiudendo su se stesso’”
    In parte lo condivido!!!!

    Io quello che posso lo faccio, come dire….a prescindere!!!! dove, come e quando posso la C.P. è sempre presente e sempre portata a conoscenza delle persone con cui mi trovo a discutere, così come ho fatto a Chieti com amici Siciliani, pugliesi, abruzzesi, marchigiani, bresciani, lombardi, ecc……

    Secondo me sono delle riflessioni giuste che servono appunto a stimolare una discussione o comunque ad aprire una finestra su tutto quello che è Irpinia, anche se non sempre “paesologica”, e che condividendole con lo spirito “comunitario” dovrebbero far ben sperare……..sperare soprattutto di avviare sempre delle discussioni “costruttive”…..
    A presto

    agostino

    27 aprile 2010 at 1:24 pm

  6. Agostino, non riuscirai a difenderti meglio di quanto faccia la tua naturale gentilezza. Ma la sensazione di alcune iniziative “che non essendo organizzate dalla CP non siano degne di nota” segnala un problema o no?

    paolo

    27 aprile 2010 at 4:26 pm

  7. Grazie Paolo,
    la mia non vuole essere una difesa (credo di non averne necessità);
    cerco sempre di essere in linea con il mio modo di essere, non potrei fare (non ne sarei in grado) diversamente
    ……certo che c’è un problema!!!
    sicuramente è dovuto pure al modo di vivere/condividere tali iniziative, e naturalmente non c’è e non ci deve essere alcuna forma di “dover a tutti i costi”.
    al…non siano degne di note…. aggiungo che, con gli strumenti che abbiamo a disposizione, e che un po tutti utilizziamo frequentemente, sarebbe bello dare spazio alle tantissime iniziative che ci sono sul territorio anche per avvicinare di più gli irpini alla CP, che di fatto alcune volte viene vista “come chiusa” anche non essendolo affatto.

    Con stima

    agostino

    27 aprile 2010 at 4:45 pm

  8. Gentile ma reticente. Ti direi: fammi capire, se avessi più militanza di CP …
    cordialità

    paolo

    27 aprile 2010 at 5:51 pm

  9. ….in poche parole….
    (il mio personale punto di vista, partendo dallo spunto lanciato da Angelo)
    come Comunità Provvisoria (e comunitari)dovremmo parlare di più anche di quello che succede intorno a noi (seppur organizzato da altre persone/gruppi/enti/associazioni) e cercare di partecipare attivamente a tali iniziative, sia direttamente che indirettamente!!
    ciao

    agostino

    27 aprile 2010 at 6:08 pm

  10. CARO AGOSTINO
    io metto già troppi post
    sono contento quando altri segnalano iniziative varie sul blog.
    per me qui possono passare e debbono passare tante cose.
    insomma c’è da lavorare, ma chi lavora?

    Arminio

    27 aprile 2010 at 6:18 pm

  11. Franco lo so!!!
    proprio di questo si discute…….
    Questo è un invito a TUTTI
    La Comunità Provvisoria non è rappresentata solo da chi attualmente cura il blog, ma da tutti quelli che vi partecipano e si riconoscono comunitari!!!!
    predisponiamo un’adeguata sezione (oltre quella che già c’è) e aumentiamo i “gestori comunitari” del blog, in maniera tale da dare una maggiore possibilità di espressione e comunicazione (nel rispetto delle regole ovviamente).

    agostino

    27 aprile 2010 at 7:05 pm

  12. Noi stiamo dove le nostre forze e le nostre energie ci consentono di stare.
    Il retaggio culturale e di impostazione politica legato alla necessità dei distinguo, o delle primogeniture è ancora troppo presente e troppo forte nel panorama intellettuale ed anche politico della nostra provincia.
    Certo qualcuno potrebbe obiettare che il rischio è quello di far passare tutto per buono ogni cosa che viene proposta da un “comunitario” o da persone con sensibilità “comunitarie”.
    Il cammino è ancora lungo, ma credo sia necessario percorrerlo.
    In realtà è pure controproducente se gni iniziativa proposta vede girare sempre le stesse facce, è facile poi esporsi alla critica della costruzione di un gruppo per pochi.
    Ancora , non è raro ritrovare in molte posizioni o anche commenti, attacchi anche mal celati verso azioni o persone che in qualche modo hanno ricoperto ruoli istituzionali o hanno fatto scelte di campo politico.
    Ovviamente è piuttosto vecchio ragionare con la logica della contrapposizione a tutti i costi.
    Ci stà un Irpinia , anzi ci stanno degli irpini buoni, bravi ch ehanno fatto precise scelte di vita e di lavoro, ma che ovviamente sono sempre soggetti ad attacchi pure persistenti. tant’è, si prova e si dimostra il concetto della resistenza.

    luca b.

    27 aprile 2010 at 9:43 pm

  13. Agostino,
    non ho capito perché – dopo che la tua idea su una gestione razionale delle botteghe a Cairano (non so se riassumo bene) è stata accolta – tu vi abbia rinunciato.
    Dov’è l’intoppo?
    Luca,
    non ho capito CHI potrebbe obiettare che il rischio…
    p.s. mi piacerebbe leggere post meno criptati.

    paolo

    28 aprile 2010 at 1:11 pm

  14. Caro Paolo,
    la mia era una proposta più ampia (e non era il problema di accoglimento o meno), anche se per comodità sintetizzata in “botteghe”;
    il mio problema, non avendo purtroppo più molto tempo disponibile, è che siamo arrivati a maggio!!!
    Per gestire la mia idea bisognava o cominciare a lavorare già da mesi addietro, o continuare in questo poco tempo “chiudendo lo studio”.
    Di conseguenza la mia scelta, strettamente personale!

    agostino

    28 aprile 2010 at 1:59 pm

  15. @ Paolo
    parte della classe intellettuale irpina , ad esempio.

    luca b.

    28 aprile 2010 at 11:04 pm

  16. … caro Paolo … caro Agostino … caro Luca … caro Agostino … caro Paolo … caro Arminio …. devo continuare?? E fatela finita.

    Svilite i vostri scritti così, trasformando in chat di secondo ordine, questo spazio nato per altro.

    Montecristo

    montecristo

    29 aprile 2010 at 12:05 am

  17. sento un grande fermento intellettuale, una voglia di fare, un desiderio di presenza, ostacolati da problemi reali: fisici, economici, temporali, ed anche in alcuni casi di mancanza di elementi di conoscenza che ovviamente causano atteggiamenti di reciproco sospetto..di dubbio. lavorando con onestà, capacità e, possibilmente, … con gioia… sarà, forse, più facile. Sono banalità? un abbraccio EDDA

    Edda Canali

    29 aprile 2010 at 9:27 am

  18. Carissim* tutt*,
    a proposito di Antonio Vespucci cliccate sul link. Finalmente ho recuperato il video, per favore segnalatelo anche a lui.

    Michele Citoni

    30 aprile 2010 at 12:55 pm


I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: