COMUNITA' PROVVISORIA

terra, paesi, paesaggi, paesologia _ il BLOG

Il nostro cuore è ad Acciaroli.

Oggi la Comunità provvisoria è ad Acciaroli con il suo cuore addolorato  e la sua mente limpida  di un bambino che  manda a memoria  ” come si fa con le poesie a scuola” il nome di Angelo Vassallo.Per noi “i simboli” come i “valori” sono essenziali contro ogni forma di rassegnazione e distrazione. Anche i miti possono essere  idee ,sentimenti e passioni che ci possiedono  e ci governano non necessariamente con processi logici che conmunque si radicano profondamente nella nostra anima non per accomodarsi con pigrizia  nelle nostre idee per meglio farci comprendere gli uomini  e il  mondo  in cui viviamo.I problemi sono dentro la nostra vita  e noi li affrontiamo anche quando  ce la vogliono togliere in modo violento  e  offensivo.Noi siamo fratelli di tutti quelli che si battono contro tutti quelli che con violenza e ignavia si fanno ditruttori del proprio territorio e carnefici della loro gente.Noi lo ricorderemo con la bellezza di una melodia non triste  e drammatica  come un “reqiem” ma dolce, semplice e  profonda come sono i ricordi veri che voglio conservarci  vigili ed  attivi.

“….Nemici della bellezza e del coraggio,edificatori di bruttezza e paura, con le loro montagne di denaro che ammorba,corrompe ,avvelena, ma non sa creare niente di utili,di gentile e di condiviso.Impossibile immaginare un omicidio politico più politico di questo:il difensore del bene comune assassinato da chi vuole mangiarselo,il bene di tutti,, e farne indigestione lui soltanto, lui e la sua piccola tribù ingorda….
ANGELO VASSALLO ANGELO VASSALLO ANGELO VASSALLO ANGELO VASSALLO ANGELO VASSALLO
……….I nomi almeno i nomi cerchiamo di salvarli dalla morte ” M. Serra.

Annunci

Written by Mercuzio

10 settembre 2010 a 8:38 am

Pubblicato su AUTORI

5 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. oggi è qui un giornalista del riformista. lo devo accompagnare nei luoghi terremotati…
    pure io sono col pensiero alla costa cilentana
    a quella lunga sequenza di paesi nostri cugini.

    Arminio

    10 settembre 2010 at 8:45 am

  2. Caro Franco, ci spiace tu non possa essere ad Acciaroli oggi. Non importa, l’importante è esserci DOMANI…… e per parecchio tempo, se potrai, allora si capirà……Grazie. Un abbraccio. EDDA e MAURO

    Edda Canali

    10 settembre 2010 at 9:55 am

  3. Il sindaco di Pollica Vassallo, trucidato in un agguato di stampo camorristico, è stato un sindaco e prima ancora un rappresentante dello stato che ha amministrato facendo scelte esemplari che hanno inciso profondamente sulla natura e sui comportamenti dei cittadini cilentani. Le persone sono antropologicamente cambiate , perchè hanno provato e sperimentato che è possibile percorrere altre strade che portano in luoghi culturali, politici, economici e sociali che complessivamente migliorano la qualità della vita ed il proprio benessere economico. Che ognuno, nelle sue competenze di azione, possa studiare ed approfondire le buone pratiche messe in campo da Vassallo, ma da tanti altri rappresentanti istituzionali che come lui, percorrono la difficile e tortuosa strada dell’etica. Caro Sindaco, che la TERRA TI SIA LIEVE.
    (L.B.)

    luca b.

    10 settembre 2010 at 9:58 am

  4. Bravo Mauro per questo tuo post.Prima o poi dovrà pur scattare un moto di RIVOLTA CIVILE con modi democratici ma IMPLACABILI contro questi assassini … ma soprattutto per sradicare la malapianta della cultura dell’illegalità su cui crescono questi parassiti. E che non si dimentichi mai che il “pesce puzza dalla testa”, visto l’esempio delle ottanta e passa leggi ad personam.

    Salvatore D'Angelo

    10 settembre 2010 at 10:24 am

  5. Il sogno di Angelo Vassallo può essere ancora praticato…..

    NANOSECONDO

    10 settembre 2010 at 7:31 pm


I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: