COMUNITA' PROVVISORIA

terra, paesi, paesaggi, paesologia _ il BLOG

napoli film festival

GIOVEDI’ 16 settembre alle 18.30, nell’ambito della rassegna “Schermonapoli” del Napoli Film Festival che si tiene a Castel Sant’Elmo, c’è una sezione dedicata al trentennale del terremoto. Si proietta un breve cortometraggio, poi il mio doc del 2006 “Terre in moto” (durata 61′) girato nell’Alto e Medio Sele e il film di finzione “E dopo cadde la neve” di Donatella Baglivo, girato principalmente a Senerchia.  Io penso di andare, qualcuno viene?  Michele Citoni

La notizia e il link al programma sono in fondo a questa pagina: http://www.napolifilmfestival.com/

Il link al pdf del programma: http://www.napolifilmfestival.com/uploadfiles/File/Programma%20Cinema%20al%20Castello%202010.pdf

Annunci

9 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. Bellissima iniziativa .Il mio vecchio amore per il cinema e certo cinema in particolare mi cotrigerebbe a prendere un aereo per esserci .E poi c’è Michele ,occhio e anima dell ‘irpinia comunitaria e paesologica.Bisogna esserci
    mauro

    mercuzio

    13 settembre 2010 at 7:10 pm

  2. caro Michele, farò di tutto per esserci; per il tuo film e per Napoli.
    . . .
    Ieri, insieme ad Agostino, sono stato a Castel dell’Ovo per la mostra ‘Armeni’. Bella la mostra ma bella soprattutto Napoli. Profumava di mare con un sole ‘giusto’.
    A piedi, dal mercatino della Coldiretti nella villa comunale al Museo Diocesano in Donnaregina nuova; poi il Duomo, la chiesa dei Girolamini, via Tribunali, Piazza del Gesù, Piazza Dante. Giro in metropolitana d’arte contemporanea fino a Salvator Rosa e per chiudere le nuove terrazze di Auchan nel degrado di Via Argine cinesizzata.
    a breve le foto.

    verderosa

    13 settembre 2010 at 7:39 pm

  3. Caro michele, faremo di tutto, con mario per venire.
    E’ stato un piacere conoscerti.
    aBBRACCIO

    emilemil

    13 settembre 2010 at 7:44 pm

  4. è un pò difficile, ma se riuscissi a liberarmi sarebbe bello esserci, magari con un po di comunitari!

    agostino

    13 settembre 2010 at 7:49 pm

  5. Grazie, ci vediamo con chi può, e poi il 25. Mauro, anche il solo pensiero dell’aereo è molto!

    Michele Citoni

    14 settembre 2010 at 6:00 am

  6. Emilia, sullo schermo grande è sempre un’altra cosa

    Michele Citoni

    14 settembre 2010 at 6:40 am

  7. caro michele spero di esserci

    sergio gioia

    14 settembre 2010 at 1:48 pm

  8. Ho visto il film di michele citoni al castel sent’elmo di napoli. Mi è molto piaciuto, molto interessante, con due momenti topici, dal mio punto di vista. La voce del terremoto negli occhi dei bambini e la consegna delle case a Buccino. Un documentario fuori dai clichè tipici sul terremoto e delle conseguenti denunce per ruberie.
    Ho avuto anche molto piacere di reincontrare Michele dopo Cairano 7x; dall’Irpinia in pochissimi (grazie pure a Agostino, Fiorella e Lello Spagnuolo) per salutarlo ed applaudire di cuore questo suo film, che resta attualissimo e godibilissimo pure se ormai già datato di 4 anni.
    Ecco il tema del sisma è tutto da indagare, speriamo di avere le risorese necessarie per proporre all’attenzione di tutti una riflessione “drammatica” su come in Italia nessuno si interessa, in termini di prevenzione e di come poi fare dopo, del “big one” che pure è vicino da un punto di vista statistico.
    A presto.
    Luca B.

    lucabattista

    18 settembre 2010 at 11:09 am

  9. Grazie Luca, mi ha fatto piacere che siate venuti fino a Napoli.

    Michele Citoni

    18 settembre 2010 at 12:50 pm


I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: