COMUNITA' PROVVISORIA

terra, paesi, paesaggi, paesologia _ il BLOG

il formicoso è sacro

non mi stupisce che i politicanti del napoletano

pensino all’irpinia per risolvere le loro inefficienze nella gestione dei rifiuti.

non passeranno neppure questa volta.

la comunità provvisoria è in trincea, siamo sentinelle lucide e appassionate….

sabato a bisaccia parleremo anche di questo.

armin

Annunci

Written by Arminio

29 settembre 2010 a 10:12 am

Pubblicato su AUTORI

2 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. SAUDADES MILLE BACCI ME ESCRIVERE

    MARIA TERESA DELLA FERA

    29 settembre 2010 at 12:55 pm

  2. Siamo alle solite, l’Irpinia esiste, esiste perchè ogni tanto a Napoli si ricordano che hanno il “problema” dell’immondizia, come fare ??? non possiamo sversare nella nostra amata terra, il Parco del Vesuvio, l’olezzo ci fa rivoltare lo stomaco, la salute dei nostri figli è in pericolo … In Irpinia no, in Irpinia tutto questo viene meno. Lì ci abitail popolo dei “Coppoloni”, lì non ci sono figli, non si percepiscono olezzi, lì possiamo fare quello che vogliamo. Ci siamo rotti le P…e di queste sceneggiate che puntualmente vanno in onda periodicamente. L’Irpinia è l’unica provincia campana ad avere ettuato il piano per la provincializzazione dei rifiuti, e dato che è virtuosa può farsi carico dei rifiuti degli altri. Invece di essere premiati, se mai dovesse passare la logica di pensiero dei 4 sindaci e del presidente della provincia di Napoli, Cesaro, invece di essere premiati per avere rispettato gli impegni assunti saremmo penalizzati. A Napoli, la camorra ha la forza di inscenare vere e proprie battaglie con armi da fuoco, attentati incendiari e intimidazioni … portare i rifiuti altrove sarebbe ammettere una sconfitta che nel tempo potrebbe essere deleteria per la città di Napoli. La gente capirebbe che per risolvere i problemi bisogna essere “camorristi”. No amici napoletani, non si risolvono così i problemi e voi, la stragrande maggioranza sapete che non è questo il modo migliore. Allora vi faccio una domanda e la faccio soprattutto ai sindaci che chiedono di portare i rifiuti in Irpinia: ma quanta differenziata fate ??? Perchè invece della barricata non fate la differenziata ??? perchè non fate capire a quelle persone che chi abita in un Parco ha il dovere di essere degno di abitarci ??? Un popolo civile ha il dovere di inseganre ai propri figli a fare la differenziata e non la barricata, perchè la barricata è figlia della negligenza di chi l’immondizia continua a depositarla tal quale … e poi pretendete che noi, poveri pecorari, ci prendiamo le vostre colpe e vi mondiamo dai vostri peccati. Non è così che si risolve il problema. Noi siamo pronti a mille battaglie per difendere la nostra salute e la nostra terra. La storia si ripete, ci sentiamo trattati cime gli indiani d’america, tra poco saremo confinati in una sorta di riserva della munnezza o in una munnezza di riserva.

    giovanni ventre

    29 settembre 2010 at 3:02 pm


I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: