COMUNITA' PROVVISORIA

terra, paesi, paesaggi, paesologia _ il BLOG

ELDA

la morte del mondo è qualcosa che ormai si tocca con mano, possiamo agitarci
quanto ci pare, l’unica vera via è ripensare, ripensarci come parte di un tutto
molto più importante e grande di noi.

oggi in rete c’era questa frase di elda. mi pare che possa essere assunta come manifesto della comunità provvisoria. elda conduce una vita eroica. secondo me è un modello a cui ogni comunitario dovrebbe guardare.
mi farebbe piacere che questa frase trovasse ascolto. c’è tanto fumo in giro, ma queste sono parole scritte da una persona che mi pare la sintesi perfetta tra giovanna d’arco e anna maria ortese, una grande combattente e una grande scrittrice.

armin

Annunci

Written by comunitaprovvisoria

26 ottobre 2010 a 9:40 pm

Pubblicato su AUTORI

3 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. credo di non sbagliare ma una frase simile Elda l’ha detta l’altra notte sul tetto.era seduta con la schiena a sud-est, le gambe distese e la suola delle scarpe ben in vista, scarpe da lavoro un po’ sporche di terra.
    Elda è una donna che scava e cammina.

    fabio nigro

    27 ottobre 2010 at 9:11 am

  2. Sì, Elda è una donna che “scava e cammina”, è vero..

    E’ così,il mondo è morto. Ma Elda è viva.
    La “vuciarella” sua, respiro per respiro, scava dentro.
    Danza nell’aria e s’infiamma,xché la vita è vita;lo dice
    A ricordarlo a chi,la strada lasca,non sa trovar la via.

    …Sì, continuiamo a “prendere a capate” il mondo per arrevuotarlo, a rianimarlo sempre, questa è la via, qual altra sennò!

    Salvatore D'Angelo

    27 ottobre 2010 at 1:07 pm

  3. A te Elda ed al mio Angelo Mercuzio….

    nanosecondo

    28 ottobre 2010 at 1:34 pm


I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: