COMUNITA' PROVVISORIA

terra, paesi, paesaggi, paesologia _ il BLOG

(su, al nord)

 

sant'andrea di conza 30.10.2010 / FABBRICHE, convegno sull'archeologia industriale

Di ritorno a casa (su, al Nord) _ di Luca Gibello

Del tutto casualmente, pochi giorni prima di scendere a Sant’Andrea di Conza per l’incontro sull’archeologia industriale all’interno del programma «Colori d’autunno», ero andato a vedere il film Benvenuti al Sud, grande successo ai botteghini. Non posso certo dire che non mi sia piaciuto, tuttavia, sebbene esso smonti alcuni stereotipi dell’immaginario collettivo settentrionale circa il Meridione, nell’insieme il film non riesce ad affrancarsi da una visione edulcorata della realtà. Insomma, venivano sottolineati tutti i lati positivi (clima, cibo, ambiente, amicizia, ospitalità, generosità e creatività delle persone), senza accennare ai problemi latenti.

Nella due giorni in cui ho partecipato alle iniziative programmate dalla Comunità Provvisoria, ho avuto modo d’incontrare e conoscere varie persone, soffermandomi a discutere con molti di loro. L’effetto è stato sorprendente. Qui nessuno si racconta la «favola bella», stando a trastullarsi e accusando misteriose forze occulte, magari astrali, se le cose vanno male o se non funzionano. C’è orgoglio e attaccamento per i propri luoghi (il genius loci, verrebbe da dire), ma non c’è pregiudizio. E l’autoanalisi è assai lucida. Sento parlare di necessità di un nuovo rinascimento, dell’essere più «tedeschi» nella forma mentis, del sapersi rimboccare le maniche senza lamentarsi, commiserarsi o restare attendisti. È palpabile l’inversione di logiche di sussidiarietà date null’affatto per scontate; della serie: «Non chiederti che cosa lo Stato può fare per te ma che cosa tu puoi fare per lo Stato» quando quest’ultimo latita o è in palese difficoltà. Per me, è stata una grande lezione di civismo.

E ancora, ho visto una ricostruzione post sismica che non sarà eccellente come quella friulana ma che è del tutto dignitosa, e soprattutto assai distante da quello che ci vogliono far credere i media.

Infine ho percepito, pur nelle differenze, l’esistenza di una vera e propria communitas: che ha ancora «fame» di cultura e che quindi ha voglia di confrontarsi, di capire, di discutere, magari di scontrarsi ma comunque di saper mettere in piedi un dibattito. E soprattutto, che ha la capacità di ascoltare, virtù oggi davvero rara. Seconda grande lezione di civismo (e di umanità).

Grazie!

Luca Gibello

 

– – – –

COLORI D’AUTUNNO, TESTI CORRELATI

CONTRIBUTI al DIBATTITO (agg.to  15.11.2010)

testo di Gerardo Vespucci  https://comunitaprovvisoria.wordpress.com/2010/10/19/dal-volontariato-allimpresa-culturale/   +  https://comunitaprovvisoria.wordpress.com/colori-dautunno-a-santandrea-di-conza/contributi-al-dibattito-e-rassegna-stampa/di-gerardo-vespucci/

testo di Anna Fierro https://comunitaprovvisoria.wordpress.com/colori-dautunno-a-santandrea-di-conza/contributi-al-dibattito-e-rassegna-stampa/di-anna-fierro/

testo di Vincenzo Castaldo  https://comunitaprovvisoria.wordpress.com/colori-dautunno-a-santandrea-di-conza/contributi-al-dibattito-e-rassegna-stampa/fabbriche-dismesse-officine-di-idee/

testo di Micaela Passalacqua  https://comunitaprovvisoria.wordpress.com/colori-dautunno-a-santandrea-di-conza/contributi-al-dibattito-e-rassegna-stampa/di-micaela-passalacqua/ 

testo di Antonella Garzilli  https://comunitaprovvisoria.wordpress.com/colori-dautunno-a-santandrea-di-conza/contributi-al-dibattito-e-rassegna-stampa/di-antonella-garzilli/

testo di Antonio Iannece  https://comunitaprovvisoria.wordpress.com/colori-dautunno-a-santandrea-di-conza/contributi-al-dibattito-e-rassegna-stampa/di-antonio-iannece/

testo di Luca Gibello  https://comunitaprovvisoria.wordpress.com/colori-dautunno-a-santandrea-di-conza/contributi-al-dibattito-e-rassegna-stampa/di-luca-gibello/ 

testi di Angelo Verderosa https://comunitaprovvisoria.wordpress.com/2010/10/16/oggi-incontro-comunitario-a-santandrea-di-conza/  https://comunitaprovvisoria.wordpress.com/2010/09/22/autunno-a-santandrea-di-conza/

testo di Gianni Marino https://comunitaprovvisoria.wordpress.com/2010/11/07/irpinia-donne-armene-e-colori-d%e2%80%99autunno/#comment-21332

‘fabbriche’ di Salvatore di Vilio   https://comunitaprovvisoria.wordpress.com/2010/11/09/fabbriche-di-salvatore-di-vilio/

testo di Luca Gibello  (su, al nord)  https://comunitaprovvisoria.wordpress.com/2010/11/15/su-al-nord/

Annunci

3 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. le impressioni di gibello sono l’ulteriore conferma che quando andiamo facendo ha un senso. siamo un sud che sta cercando una strada nuova. dobbiamo solamente avere più coraggio di percorrerla fino in fondo. non basta disegnare la strada, bisogna mettersi in cammino.

    arminio

    15 novembre 2010 at 9:10 am

  2. Grazie a Luca per queste sue considerazioni!!
    Agostino

    Irpinia Turismo

    15 novembre 2010 at 2:36 pm

  3. Ragazzi è stata una bella esperienza! Luca Gibello ha avuto delle belle parole per questo sud che gli avete mostrato.
    Complimenti, però penso che il cammino sia solo all’inizio1 Bisognerà insistere nel tentativo di coinvolgere un maggior numero di persone e perchè non rimanga una esperienza per pochi eletti.
    Buon lavoro!
    Dina

    dina lamanna

    26 novembre 2010 at 11:35 pm


I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: