COMUNITA' PROVVISORIA

terra, paesi, paesaggi, paesologia _ il BLOG

cartoline a succivo

 
mercoledì 15 dicembre · 17.30 – 22.00
 
  Succivo Corte interna Casale di Teverolaccio -Auditorium
 
   
 
  UN LIBRO UN VINO
Comune di Succivo – Assessorato Attività Culturali
Con il contributo di :
arci spaccio culturale succivo
associazione Legambiente succivo
“Comunità che viene”, collettivo creativo-culturale
libreria quarto stato aversaPRESENTANO

Letture : Franco Arminio & Elda Martino
Performance:
Arci Spaccio Culturale
Legambiente & pubblico presente

Proiezione dei video di Franco Arminio :
Giobbe a Teora
Scuola di Paesologia

Introduce Salvatore D’ Angelo
Modera Giampaolo Graziano

Interverranno

Francesco Papa, Sindaco di Succivo
Antonio Marsilio, Assessore Politiche Sociali

Nel corso della serata ci sarà degustazione del vino Dellemore

dell’Azienda vinicola: Casebianche Azienda Agricola Torchiara (SA)

Annunci

Written by Arminio

10 dicembre 2010 a 10:38 am

Pubblicato su AUTORI

4 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. RINGRAZIO DI CUORE I DUE SALVATORI
    D’ANGELO E DI VILIO
    E GLI ALTRI AMICI ATELLANI.
    SI SONO PRODIGATI PER ACCOGLIERE DEGNAMENTE I MIEI MORTI.
    SPERO CHE CI SIA QUALCHE ALTRO COMUNITARIO A VISITARE I LORO LUOGHI.
    OGNI TANTO BISOGNA PUR SCENDERE DALLE NOSTRE ALTURE

    Arminio

    13 dicembre 2010 at 1:45 pm

  2. Salve, vorrei esserci per molte ragioni e mi spiego:
    1- Salvatore D’Angelo e Salvatore Di Vilio – comunitari dalle pianure – sono stati sempre attivi e presenti nella nostra amara e amata terra irpina e, con impegno e affetto, hanno sempre accolto Franco a casa loro.
    2- Su questo blog sono così presenti e puntuali che meritano il nostro abbraccio fraterno perché si adoperano costantemente per un agire, un fare concreto.
    3- Essi non esitano mai a mostrare il loro onesto punto di vista critico e politico e sanno che il cambiamento può passare solo attraverso la cultura e la il passaparola nell’anima.
    4- Rivederli e stare insieme a loro significa attestare amicizia e cordialità sincere, non cogliere questa occasione sarebbe poco affettuoso.
    5- Andare a Succivo significa incontrare anche molti altri scrittori valentissimi tipo Pino Montesano, Giuseppe Limone, Raffaele Cantone, etc. e, se non sarà possibile incontrarli lì direttamente, significa, comunque, poter dialogare con una attenta folla di lettori attentissimi.
    6- Capire altre realtà paesaggistiche e sociali attiene allo studio dei luoghi e a rinvenire i segni di questi tempi concitati e malati che viviamo.
    7° e ultimo motivo: non capita quasi mai che per un evento letterario si possa essere insieme per ul bel pezzo di tempo (4 h e 30′). Credetemi, amici, è un caso rarissimo e può consentire utilissimi confronti.
    == Lascio qui il mio recapito e-mail:====
    =gaetanocalabrese(chiocciola) tin (punto) it=
    per trovare compagni di viaggio :)), vostro sincero Gaetano Calabrese.

    Gaetano Calabrese

    13 dicembre 2010 at 2:36 pm

  3. Scusatemi, amici, per i molti errori di digt e qualche ripetizione!
    Scrivo di getto nella finestrella dei commenti e, invece, devo imparare che quando scrivo più di 4 righe devo fare prima un file word a parte e poi incollarlo!
    Mannaggia a me! :-°_°)), G.C.

    Gaetano Calabrese

    13 dicembre 2010 at 3:08 pm

  4. Per chi volesse venire dall’Irpinia: Prendere la Bari- Napoli. Uscire a Nola. Imboccare la Nola- Villa Literno e uscire, dopo 22 km all’uscita SUCCIVO. Dall’uscita vedrete il Casale di Teverolaccio davantgi a voi incorniciato di luci e festoni natalizi.

    Salvatore D'Angelo

    13 dicembre 2010 at 7:48 pm


I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: