COMUNITA' PROVVISORIA

terra, paesi, paesaggi, paesologia _ il BLOG

parole (per F.A.)

in questa guerra invisibile

sei il corpo infiammato

la cui mano

lesiona le maschere

del nostro vivere quieto

la terra in cui vivo è schiava

delirio dei burocrati

di mostri indiavolati

attori idioti

di commedie comunali

la torcia che accendi

ci restituisce al sacro

per questa terra

nostra e anche tua

le cui ferite

oscurate

non riusciamo

a toccare

c’è una corda

invisibile

che ci tiene insieme,

reggendo le nostre piccole patrie,

la terremo bene annodata

al nostro scheletro

all’osso spirituale

arriverà un sisma

non geologico

ma di umanità indignata

ridurrà in frantumi

i mostri

che onomizzano le nostre contrade

e il loro delirio

evaporerà nell’aria.

Diverrà tema per altri inferni,

dal nostro lontano

e dalle nostre strade.

Antonio D”Agostino

Annunci

Written by Arminio

19 dicembre 2010 a 3:12 pm

Pubblicato su AUTORI

Tagged with

2 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. E’ con grande piacere che scopro un Antonio D’Agostino poeta civile. Anzi, dell’indignazione civile. Ho molto apprezzato.

    Salvatore D'Angelo

    19 dicembre 2010 at 8:26 pm

  2. Sostengo l’iniziativa. Difendiamo il nostro territorio!

    Pino Macchia

    21 dicembre 2010 at 12:19 am


I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: