COMUNITA' PROVVISORIA

terra, paesi, paesaggi, paesologia _ il BLOG

l’italia che cerco

l’italia che cerco ogni giorno è annidata nei paesi più sperduti, l’italia che resiste dove c’è poca gente, dove ci sono alberi, erbacce, cardi, l’italia che vive ancora solo dove è più dimessa, l’italia che non crede alla pagliacciata del progresso, l’italia dei cani randagi, dei vecchi seduti sulle scale, delle case di pietra incollate in lunghe file che si attorcigliano. questa italia vive ancora solo nel sud interno ma non ovunque. ci vuole che non ci sia città, che non ci sia pianura, ci vuole che non ci sia l’industria o l’industria dell’agricoltura, ci vuole che non ci siano uffici e grandi scuole e strade dritte e mare e serre e nani nei giardini. l’italia che amo ha più di ottant’anni e rughe non lisciate, è una tribù di reumi e bastoni, è ugualmente lontana dall’europa calvinista e dall’africa animista, è una terra di magie arrangiate, di cimiteri sempre ampliati, di piazze livide e rancorose. io voglio frugare tutta la vita in questa italia fino a quando scompare, voglio restare tutta la vita dentro i suoi paesi rotti e malandati. sono un guardiano della più solitaria disperazione. io sono vivo nei paesi invernali quando passa un funerale, sono vivo quando nevica e nei giorni più ventosi, nelle case dove i ragni fanno i nidi nelle damigiane, nei bar degli scapoli. sono vivo ad aquilonia, a roscigno, a conza, ad apice.

armin

p.s

tenetevi liberi per il 29, facciamo una bella uscita, presto il programma….

Annunci

Written by Arminio

21 dicembre 2010 a 10:43 pm

Pubblicato su AUTORI

2 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. questa almeno è l’italia delle persone.
    dell’umanità vera autentica snella essenziale
    non tutta onesta forse
    non tutta accogliente disponibile forse
    qualche volta chiusa in posizione di difesa
    ma almeno non mostruosa ed informe come il resto,
    come quella di chi crede di essere sempre sotto i riflettori.

    monica

    22 dicembre 2010 at 1:10 pm

  2. è anche l’italia che sta morendo
    ci pensavo guardando lo scheletro di zia emma, pensando alla nonna di angelo
    che non ho mai conosciuto

    è l’unica italia che ancora mi commuove

    Arminio

    22 dicembre 2010 at 1:54 pm


I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: