COMUNITA' PROVVISORIA

terra, paesi, paesaggi, paesologia _ il BLOG

teatro dell’osso a TEORA : sabato 8

sabato 8 gennaio 2011 ore 21 :  Teatro Comunale di Teora (Av) : DUE  PARTITE _ di Cristina Comencini 

http://www.teatrodellosso.it/teatro-comunale-di-teora/duepartite/

 “Due Partite” è una commedia in due atti, vincitrice nel 2007 del premio Gassman come miglior testo italiano, scritta da Cristina Comencini. Una volta alzato il sipario, ci caliamo in un salotto borghese degli anni ’60 italiani, dove quattro donne si ritrovano ogni giovedì sera per scoprire le proprie carte. Due atti, due partite: una è quella palese, evidente, una canasta intrecciata di parole, che dovrebbe servire a distogliere le protagoniste dall’altra partita, ben più impegnativa, che queste vivono quotidianamente tra le mura domestiche: la loro vita di mogli, di madri, la loro vita di amanti, in altre parole la partita dell’essere donne.
Gabriella, Beatrice, Claudia e Sofia si conoscono da molto tempo, si confidano, si provocano, si consolano, riflettono sulle loro vite con acume, desolazione, fastidio e molta, molta ironia. Tra una battuta e l’altra ognuna spera di pescare la carta vincete, il Jolly, per giocare ad armi pari con l’unico vero avversario, la vita. Nella stanza accanto giocano le loro figlie, ancora piccole ed ignare della fatica che l’esser donne comporta.
Nel secondo atto ad oltre trent’anni di distanza le bambine di allora sono cresciute e come le loro madri, si ritrovano insieme davanti ad un altro “tavolo da gioco”. Sono donne che lavorano, autonome e senza figli, e che, a differenza delle loro madri amiche per passatempo, sono amiche senza tempo… senza tempo di incontrarsi, senza tempo di costruire una famiglia, senza tempo per se stesse.
Otto ruoli, quattro attrici, che si sdoppiano, prima madri e poi figlie, una sfida dura, ma affascinante che Bianca, Chiara, Maria Vittoria e Sonia hanno affrontato con entusiasmo e mettendosi totalmente in gioco, infatti oltre all’interpretazione hanno anche rivisitato il testo e curato la regia.
Uno spettacolo tutto al femminile quindi, anche negli aspetti tecnici curati da Dunia Guerriero, che però interessa e riguarda soprattutto gli uomini. L’universo maschile (che pur non essendo fisicamente sul palco, è ben presente con tutte le sue implicazioni) potrà finalmente ascoltare “quello che le donne non dicono”, perché se è vero che le mamme non devono piangere mai, è quando si riuniscono, quando si trovano tutte nella stessa stanza, che esce fuori tutto quel che soffocano dentro al loro cuore e viene fuori tutta la verità sul loro mondo.

http://www.ottopagine.net/common/interna.aspx?id=13296

evento segnalato da LUCA SESSA _ Roma

Annunci

Written by A_ve

6 gennaio 2011 a 10:33 pm

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: