COMUNITA' PROVVISORIA

terra, paesi, paesaggi, paesologia _ il BLOG

Il castello di Nusco, storia e archeologia

Venerdi’, 14 gennaio 2011 ore 16,00

Nusco, Palazzo Vescovile – Piazza S. Amato

Presentazione del libro: IL CASTELLO DI NUSCO Storia ed Archeologia  a cura di Immacolata Gatto e Antonio Ressa – De Angelis, editore

intervengono: Giuseppe DE MITA Sindaco di Nusco –  Antonio RESSA Architetto –  Gabriella PESCATORI COLUCCI già Funzionaria della Soprintendenza ai B.A. di Salerno Avellino e Benevento – Enrico CUOZZO Docente di Storia medievale ‘Università Suor Benincasa – Immacolata GATTO Archeologa – Vito DE NICOLA Funzionario della Soprintendenza ai B.S.A.E. di Salerno ed Avellino

dibattito: I BENI CULTURALI NEI PICCOLI CENTRI

interventi prenotati: Adele CAMPANELLI Soprintendente per i B.A. di Salerno, Avellino, Benevento e Caserta – Gennaro MICCIO Soprintendente per i B.A.P. di Salerno ed Avellino – Maura PICCIAU Soprintendente per i B.S.A.E. di Salerno ed Avellino – Anna SAVARESE Presidente Parco Monti Picentini  – conclude: Giuseppe DE MITA Vice Presidente della Giunta Regionale ed Assessore ai Beni Culturali della Regione Campania  – modera: Gianluca DI VITO architetto – partecipano: Funzionari delle Soprintendenze per i B.A., B.A.P. e B.S.A.E. Consiglieri Regionali Consiglieri ed Assessori Provinciali Presidenti Comunità Montane Sindaci ed Amministratori

invito ai lettori del blog  Comunità Provvisoria a cura di Antonio Ressa

Annunci

Written by A_ve

12 gennaio 2011 a 2:39 am

13 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. Tutti Noi cultori delle iniziative di qualità, con o senza spinte , con o senza calcetto d’inizio, con o senza aiutini familiari, ci recheremo a Nusco sia venerdi’ alle sedici Palazzo Vescovile essendo stati invitati sia sul Blog che privatamente da Chi ci vuole bene e sia per la serata notte dei falò delle maschere e dei suoni.
    saremo a cena commensali abtuali come siamo di ospitanti autorevoli, siamo nella lista, siamo nell’elenco degli accreditati.
    L’anno scorso in quell’elenco, mio malgrado, purtroppo, devo ammetterlo, ahi Noi, rimase escluso il carissimo amico Architetto Presidente dell’epoca dell’EPT provinciale che pure aveva organizzato Fuoco Barocco portando a Nusco donne di prima scelta, costumi d’epoca un poco pacchiani, cortigiane del nulla poverine infreddolite al freddo pungente di quelle serate di fuoco barocco nuscane.
    Occhi attenti osservavano ogni che, ogni dove, dettagli, ammessi esclusi ed inserivano l’osservato i vissuto nel file della memoria lavorativa ma anche personale.
    Vendetta tremenda vendetta leggere che oggi sono tutti presenti, tutti a sbavare davanti ai cugini Giuseppe, sindaco e vice governatore, mentre l’anno passato nonj c’era nessuno, solo il Presidente EPT che non fu ammesso alla conviviale strapaesana.
    Cosa dire? Io tra poco, appena dovessero cementificare e recintare le strade di accesso al mio paese(S A L) mi trasferiro’ di residenza a Nusco, come più volte mi ha suggerito paternamente e fraternamente zio Ciriaco e pure Giuseppe Sindaco.
    Da nuscano ex caposelese già santangiolese, mi sentiro’ più forte e ,soprattutto, potrò affacciarmi al balcone d’Irpinia, nella Svizzera altirpina, alle terrazze che affacciano sul mondo, sul mondo nuovo di tradizioni millenarie che non moriranno mai e che rafforzano i cuore, illuminano la mente e raffreddano la pancia.
    Sono santangiolese ma Nusco è la mia Città(non me ne voglia don Francesco De Sanctis lapidario)ma il mio nume tutelare è Ciriaco il Grande.
    Io sono un esegeta ed un megafono vivente del De Mita Pensiero. Giuseppe Sindaco è come un fratello per me. Giuseppe vice Governatore mi è caro, non fosse altro per il cognome ch porta e per essere nipote di Ciriaco cugino di Giuseppe Sindaco e figlio di Michele
    Mi sento nuscano e quando vado a Nusco mi sento a Casa
    Grazie Rocco Quagliariello

    rocco quagliariello

    12 gennaio 2011 at 6:56 am

  2. prchè nessun commento oltre il mio nel Post sul balcone di Irpinia, il mio futuro Paese, “come Ciriaco crea Cirio conserva”… altro che sdalsa di pomodori, qui si discute di passate e di conserve…
    Intelligenti pauca.
    RQ

    rocco quagliariello

    12 gennaio 2011 at 11:00 am

  3. comincio a capire, comprendere il motivo vero sostanziale per cui non ci sono stati commenti al Post impaginato dall’Amministratore del Blog Architetto Angelo Verderosa.
    Nusco non è Cairano
    Nusco non è Bisaccia
    Nusco non è Lioni
    Nusco non è Grottaminarda
    Nusco non è Zungoli
    Nuscio non è Aquilonia Carbonara
    Nusco non è Conza
    Nusco non è S Andrea di Conza
    Nusco non è S.Angelo dei Lombardi

    rocco quagliariello

    12 gennaio 2011 at 4:09 pm

  4. Guardato Che nessuno ti costringe a venire

    Luigi Capone

    12 gennaio 2011 at 5:23 pm

  5. Guarda che nessuno ti costringe a venire

    Luigi Capone

    12 gennaio 2011 at 5:24 pm

  6. Pero’ é un classico: impiegare il tempo a sputare veleno perche erano finiti I posti all asl a sant’angelo

    Luigi Capone

    12 gennaio 2011 at 6:06 pm

  7. non è colpa tua, Luigi, non è colpa di nessuno se Ciriaco il Grande e Giuseppe il Nipote Sindaco mi hanno invitato in varie occasioni comvintamente a vivere a Nusco, comprare casa a Nusco, diventre cittadino di Nusco, lasciando per sempre S.Angelo dei Lombardi dopo averla “recintata”.
    Absit iniuria verbis.
    Nessuno mi costringe a venire, come pure nessuno mi costringe a prendere sul serio ciòò che hai scritto, specie il commento delle ore 6.06 pm del 12/1/2011 francamente volgare spocchioso ed offensivo.
    Ma “re pignate re sacci fà, quattro soldi me l’abbusco, chi mi ni fotte ca so’ di Nusco”…
    Absit iniuria verbis all’infinito giocare
    amichevolmente si intende, ti scuso per la “panzanata ” che hai scritto di cui puoi anche non vergognarti, se ritieni.
    RQ

    rocco quagliariello

    13 gennaio 2011 at 4:49 am

  8. ma dai lasciamolo stare sto de mita. A sant’angelo manca solo il palazzo della provincia, vi ha messo tutto

    Luigi Capone

    14 gennaio 2011 at 1:55 am

  9. che vuoi recriminare?

    Luigi Capone

    14 gennaio 2011 at 1:56 am

  10. ma poi anche tu che scivoli con gli insulti del secolo scorso…pignatari. Vui siti strazzaguanti

    Luigi Capone

    14 gennaio 2011 at 1:57 am

  11. mi dissocio dalla discussione. Venga a Nusco chi viene in pace, gli altri stiano a casa loro.

    Luigi Capone

    14 gennaio 2011 at 1:59 am

  12. ora pro nobis

    Luigi Capone

    14 gennaio 2011 at 2:11 am

  13. chiuderei anziché con ora pro nobis, così ‘multi enim sunt vocati, pauci vero electi’.
    prego il medicorocco di attenersi al contenuto del post; abbiamo scritto le ‘regole del blog’, rispettiamole. grazie.

    a_ver

    14 gennaio 2011 at 9:27 am


I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: