COMUNITA' PROVVISORIA

terra, paesi, paesaggi, paesologia _ il BLOG

cairano 7x, segnatevi le date

quest’anno la terza edizione di cairano 7x si divide in quattro momenti.

si parte a fine maggio: 27, 28, 29

si prosegue a giugno: 1o, 11, 12,     24, 25, 26

si chiude ad agosto: 5, 6, 7

 

già da ora ogni comunitario può segnalare persone da contattare o anche semplicemente idee sul da farsi.

antonio d’gostino ha segnalato erbani, il giornalista di repubblica, e subito è stato contattato e ha accolto l’invito.

cairano 7x è patrimonio di tutti. presto faremo una riunione. intanto che è interessato può già mettersi al lavoro.

le date sono state concordate con sindaco e pro loco, anche in considerazione di alcune esigenze espresse da franco dragone.

armin

 

 

Annunci

Written by Arminio

1 marzo 2011 a 10:39 pm

Pubblicato su AUTORI

26 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. Ho sperato fino a questo momento che ci fosse stata la volontà di investire di nuovo forza ed energia nella esperienza di Cairano 7x, senza stravolgerne la consistenza e la proposta, ridisegnando sette giorni su sette, la settimana tutta d’un fiato, le ore senza soluzione di continuità più dense e più ricche che la storia culturale dell’Irpinia possa ricordare.
    Le cose si creano anche per essere mutate evidentemente, forse però necessitano prima di un minimo di crescita consolidata.
    Luca Battista

    luca b.

    1 marzo 2011 at 10:47 pm

  2. buon lavoro!

    normativa

    2 marzo 2011 at 7:24 am

  3. …errore di nome.
    buon lavoro!

    agostino

    2 marzo 2011 at 7:26 am

  4. 12 X 3 x 7

    domenico cambria

    2 marzo 2011 at 7:51 am

  5. Se c’era un modo per assicurarsi la distruzione di Cairano 7x lo si è scovato e si comincia a sperimentarlo. Quanto al fatto che Cairano 7x è di tutti, è vero, ma la decisione di spezzettarlo l’hanno presa come al solito in pochi.

    enzlu

    2 marzo 2011 at 8:49 am

  6. Con tutto il rischio del ridicolo, dixi:

    “… vorrei anche richiamare su una polarizzazione degli eventi “spettacolari” nei finesettimana, favorendo l’incoming turistico. Si otterrebbe sia il risultato di dare visibilità a Cp e a Cairano, sia di innescare ricadute economiche”.

    Relativamente ai temi:
    “L’anno venturo ricorre il 150 dell’unificazione … l’emigrazione con il brigantaggio fu la risposta del Sud ad una unificazione sostanzialmente imposta … ecco l’emigrazione me la stiperei per l’anno venturo ….”
    2 marzo 2010 alle 4:06 pm

    paolo

    2 marzo 2011 at 10:01 am

  7. Questa decisione, oligarchica, nient’affatto democratica, in assenza di Assemblee Riunioni di pubblico confronto partecipativo, assume un significato drammatico di
    ERRORE GRAVE RIMEDIABILE”
    nella conduzione-organizzazione dell’Evento
    “terza edizione cairano 7x” e si connota,ancora una volta, purtroppo, come un atteggiamento pregiudizievole di”INTOLLERANZA E MANCANZA DI RISPETTO DELLE ELEMENTARI REGOLE DI CONDIVISIONE”, come se l’Evento fosse di proprietà di Qualcuno e non di Tutti.
    Questo appare, da fuori,… e questo, forse, è…
    Absit Absit Absit
    Iniuria Iniuria Iniuria
    Verbis Verbis Verbis
    mestamente, rispettosamente, amichevolmente
    Rocco Quagliariello

    rocco quagliariello

    2 marzo 2011 at 10:11 am

  8. Io provo a venire a giugno.
    Segnalo il Sindaco di Riace con la sua esperienza di recupero del territorio (se ne parlava qualche post fa).

  9. Dopo che Franco mi ha invitato cortesemente a tornare a commentare eccomi pronto a dare il mio piccolo contributo.
    Il nuovo fa sempre paura, questo potrebbe essere un esperimento comunitario e come tale deve essere vissuto. Da parte mia sottolineo la necessità di organizzare un campo estivo dedicato ai più giovani, con la costruzione di un campo base ( nel campo sportivo) in modo da rendere partecipi le scuole ed i genitori. Si potrebbe pensare ad un accordo con il Provveditorato agli studi. Promuoverebbe l’evento nelle scuole ( anche se le stesse sono chiuse) Per quanto concerne gli inviti io proporrei di invitare il Dottor Maurizio Galasso e il dott. Giovanni de Feo di Greenopoli. http://www.greenopoli.it/greenopoli/chi_siamo.html e con loro parlare di acqua pubblica e di assalto ai territori.

    giovanni ventre

    2 marzo 2011 at 11:02 am

  10. probabilmente quando entrano in gioco forze politiche che hanno chiari interessi di turismoeconomico le cose cambiano radicalmente che poi è difficile mettere parola, quando in realtà eventi come Cairano (non più 7x quindi) hanno tutta un’altra valenza: sociale, collaborativa, democratica?; già solo il fatto che la maggior parte dei comunitari non sapevano di questa decisione la dice lunga su come questo evento non sia più lo stesso di tre anni fa.forse così s’investiranno più soldi ma di sicuro se ne perde l’essenza, la semplicità, la collaborazione, forse l’umanità…
    cmq le idee non mancano e prima di tutto si deve dare ascolto alle persone…

    paolo battista

    2 marzo 2011 at 11:07 am

  11. Verrò a Cairano dal lontano Veneto. Le belle storie camminano.

    aldo

    2 marzo 2011 at 11:44 am

  12. capissimo franco dirottamento megapaesologico purtroppo sia a maggio che giugno nei giorni fissati sono impegnato già in altre attività dell’associazione. Per agosto ti propongo la presenza come strutturata l’anno scorso. Il lab clown precedente lo posso prevedere a meta luglio sempre da realizzare come l’anno scorso a cairano. Ti invierò un email con il programma in dettaglio. Cia nanos

  13. Sarebbe bello invitare anche il Maestro Roberto De Simone.

    chirchio

    2 marzo 2011 at 5:05 pm

  14. Amici cari, ho segnato le date e voglio rendermi utiule e protagonista. Spero tanto di poter essere non affannato, credetemi, a presto, Gaetano.

    Gaetano Calabrese

    2 marzo 2011 at 5:18 pm

  15. Le perplessità espresse sullo spezzettamento sono legittime, tuttavia invito a considerare che – non essendo noi del tutto autonomi nella gestione nè nelle risorse finanziarie, ma dipendenti dallo sponsor e mecenate Franco Dragone e vincolati anche alle esigenze del Comune di Cairano e della Pro Loco – l’esperimento di quest’anno va accettato di buon grado, non ultime, tenendo in considerazione anche le osservazioni fatte a suo tempo da Paolo Bruschi e qui ribadite. Ciò detto, provo a considerare i possibili aspetti positivi :

    a) intanto, con questa scansione, abbiamo 12 giorni a disposizione – e non sette.

    b) si possono organizzare eventi su 4 grandi temi, con il filo rosso paeologico che li lega;

    c) concentrare su tre giornate intense ogni singolo tema

    d) ciascun ospite e/o fruitore potrà in tal modo scegliere l’evento a cui partecipare, programmando meglio i suoi impegni e/o garantendo un supporto organizzativo sul tema che ritiene più congeniale.

    e) in tal modo si amplia il ventaglio della partecipazione e delle ricadute organizzative e si rende l’ organizzazione stessa più snella e meno onerosa per chi deve garantire lavoro volontario

    f) ribadisco qui tutti i punti di forza sottolineati da paolo bruschi

    g) essendo una innovazione, solo a cose fatte potremo fare un confronto col passato; ma avremo comunque un termine di paragone

    h) i quattro possibili temi : 1) la Paesologia come scienza arresa, come nuovo umanesimo 2) Aria, Acqua, Terra, Ambiente:proposte per un nuovo progresso basato sulla “decrescita” e sui luoghi 3)Cultura e Territori: le radici nel Tempo gli usi nei Luoghi 4)Il Parco dell’Irpinia d’Oriente : nuovo regolamento degli usi civici, piani regolatori intercomunali, la mappa delle offerte per un turismo sostenibile per tutte le tasche.

    h) su questi quattro grandi possibili temi si potrebbero organizzare gli eventi collaterali, spettacolari, ricreativi, comunitari;

    i) i possibili ospiti che proporrei, in base ai temi : Padre Alex Zanotelli (sull’acqua come bene pubblico), Collettivo Lineacontinua di Terra di Lavoro (come memoria storica di “redici nel Tempo usi nei Luoghi”), Danilo Rommel (fotografo friulano, a proposito di paesologia come scienza arresa), Fabio Franzin e altri poeti dialettali, Renzo Paris (per Cultura e Territori): Ospite d’onore e premio speciale Cairano a ETTORE SCOLA, di cui il 10 maggio ricorre l’ottantesimo anniversario di nascita. M’impegno a organizzare – se sostenuto dalla Fornace di Sant’Andrea di Conza e dal Sindaco di quell’Amministrazione, in collaborazione con Cairano 7x – a dar vita a una retrospettiva completa dei film di Scola.

    Una spiegazione sul perché di queste proposte : le ho formulate osservando le cose migliori prodotte sin qui dalla variegata nebulosa che va sotto il nome di C.P., quelle che hanno riscossom più continuità e successo. Non le elenche perché già le conoscete e sono facilmente individuabili dai/nei temi.

    Infine, prendo il lato propositivo della critica di Enzo Luongo per rilanciare ancora una volta l’idea di dare una struttura organizzativa alla CP o quanto meno creare una sezione organizzativa della CP, sulla scorta din un’APS, che abbia respiro permanente.

    Insomma ed intanto – di questo e della costruzione del programma, parliamone subito; buttiamo qui sul blog idee e proposte, fino al 10 -12 marzo, poi dopo il 15 fissiamo una data per uin primo incontro di cernita e sintesi, sulla scorta della prima riunione fatta qualche mese addietro, con all’o d g :
    i 4 Temi, la struttura organizzativa per i 4 eventi.

    Su, discutiamone. Proponiamo. Organizziamo. Senza piangerci addosso.

    Salvatore D'Angelo

    2 marzo 2011 at 7:56 pm

  16. Salvatore, ammiro moltissimo la tua capacità di evidenziare il meglio e la forza di una avventura che è come se fosse proposta per la prima volta (almeno sotto il profilo organizzativo).
    Sono certo che la sagacia di tutti coloro che renderanno esaltante questi quattro week.end , creerà le basi , le fondamenta, per un evento che si istituzionalizzerà nel panorama irpino, sulla scorta di altri esempi come Castellarte e l’Ariano Folk Festival (pur ovviamente essendo eventi con contenuti diversi).
    E’ innegabile , del resto, che la formula organizzativa e strutturale proposta (e non discuto dei contenuti e degli ospiti che saranno eccezionali) omogeneizza Cairano /x a tanti altri festival ed iniziative similari.
    Il vivere a contatto giorno per giorno per un tempo di sette giorni che andava forse allungato e non accorciato era la vera forza catalizzatrice dell’interesse in tutta Italia di questa esperienza.
    Va aiutato a crescere un bambino che muove i primi passi (come lo era Cairano 7x) e non va invece abbandonato , casomai per prendersi cura di un altro bambino che non è nemmeno figlio proprio .

    luca b.

    2 marzo 2011 at 8:40 pm

  17. cairano comincia qui ed è ammirevole chi esplicita le sue idee e avanza proposte e suggerimenti.
    come ho già detto la settimana non era possibile perchè bisogna costruire il giardino e occorrono determinate tappe di lavoro in determinati periodi.
    la formula di quest’anno è comunque una sperimentazione.

    arminio

    2 marzo 2011 at 9:43 pm

  18. Non sono stato mai oggetto di ammirazione.
    Ma ho sempre saputo ammirare.
    Vorrà dire che in tempi lontani dai clamori del 7x, tornerò sulla rupe , con le persone a me care e vicine in quel tempo della mia vita, e avrò un posto in più da visitare.
    Buon lavoro.

    luca b.

    2 marzo 2011 at 9:50 pm

  19. Amici cari, tutti,c’è un proverbio che dice:[‘Ndoppamiento.. Giovamiento!]
    Cairano 7x – 3^ Edizione anno 2011 – così come scandito, ci consente di fare un programma meglio articolato e fortissimo.
    12 giornate sono importanti e faccio notare che 6 sono concentrate nel mese di giugno; ciò da un lato penalizza i partecipanti che hanno doveri lavorativi, ad esempio scolastici, da un altro lato, però permette di svolgere temi in modo più articolato, ampio e critico.
    Sento che questa scansione può avere una forza ciclica e starà a noi nutrire e allietare le tematiche.
    Concordo per come le ha proposte Salvatore D’Angelo, ma vorrei che ci fosse un vero gruppo di lavoro a cui fare capo costantemente e che cominci a far circolare una bozza di programma. Vorrei essere attivamente in questo gruppo, non en passant – ma non mi è mai dispiaciuto, si badi!- per occuparmi di Poesia Dialettale con ospiti come Fabio Franzin e di altre regioni, penso alla Puglia, alla Lucania, alle Marche, al Molise, alla Sicilia e alla Sardegna.
    Sottolineo che Fabio si è dichiarato disponibile scrivendo e pubblicando con gioia nel nostro blog, per cui bisognerebbe contattarlo subito e fare un programma specifico partecipato in questo settore.
    Penso anche che durante il mese di luglio una parte di Cairano 7x possa essere un po’ esportata e resa visibile anche in altre zone d’Italia, parlo sia di alcuni di noi come protagonisti sia dei cari ospiti già venuti e nuovi, insomma che nel mese di luglio Cairano 7x diventi anche presenza in altre manifestazioni culturali italiane, nonchè in Belgio e in Germania (penso al nostro generoso Franco Daragone e a Giannni Panzetta) per dimostrare la forza del cuore per il nuovo umanesimo delle arti.
    Avete i miei contatti, attendo suggerimenti, osservazioni, vi saluto con affetto sincero, Gaetano Calabrese.

    Gaetano Calabrese

    2 marzo 2011 at 11:40 pm

  20. io suggerisco di invitare arcipelago scec, nelle figura di Pierluigi Paoletti.
    il progetto di riportare l’economia al servizio dell’uomo apre scenari a tutti gli altri ambiti, dal rispetto del territorio, l’acqua, l’emigrazione ecc.

    drvannetiello

    3 marzo 2011 at 1:02 pm

  21. vi siete chiesti
    ci siamo chiesti

    come mai sul Blog CP da un po’ di tempo si percepisce una velata , purtuttavia sensibile, area non allineata
    rispetto al pensiero dominante, cio’ a Chi assume il processo decisionale sostanziale concedendo al massimo spazi e contributi nella cornice avendo già partorito il quadro?

    la coerenza è un valore assoluto, che alla lunga “paga”, ma esiste pur sempre il “detto popolar-psico comportamentale,freudiano anzi che non”: persino
    comunitario:
    ” solo gli imbecilli non cambiano mai idea”

    Intelligenti, pauca!
    absit iniuria verbis ,semper cum grano salis
    etsi deus non daretur
    cuius regio eius religio
    semper.

    Rocco Quagliariello

    rocco quagliariello

    4 marzo 2011 at 5:33 am

  22. la formula dei weekend mi piace; 7 we, da maggio a ottobre, sarebbe certo la cosa migliore; avanti cairano sempre!

    Federico Verderosa

    4 marzo 2011 at 3:41 pm

  23. Per Franco, non soltanto…

    Poichè
    in altro Post, il relativo Autore Postatore,

    “per caso tra gli organizzatori della terza edizione cairano sette per sette quarantanove la gallina ha fatto l’uovo co co dé, la ruota gira, “i polli sullo spiedo”- poetica dell’ovvio- poeti “minori” in cerca di vetrine comunitarie o taggate Blog CP” “,

    ha rimosso due miei componimenti creativi con la pretestuosa motivazione di “non averli ritenuti attinenti al Post”

    mi permetto di riproporne uno(dei due) nel Post in cui Franco ci ha invitato a proporre idee e possibili soluzioni artistiche per la vetrina cairanese in fase organizzativa, ritenendo che possa avere lo stesso significato del “giardino” in chiave metaforica allegorica meta comunicativa. Grazie.

    >Ormai le edicole sono piene di enciclopedie per il popolo, libri a prezzo stracciato che andranno ad aumentare il lavoro di chi è preposto a togliere la polvere in ambiente domestico, “biblioteche virtuali”.

    gente che guarda il cielo solo per incolparlo dei guai che manda il Destino sotto forma di Condottiero Celeste sulla nuvola “ammiraglia” avvolto nel suo mantello marrone permanentemente “distratto” (anagrafe?)…

    ieri era sufficiente, guardando uno spettacolo artistico teatrale o cinematografico, spogliare una bella ragazza adolescente o adulta, purchè fosse bella bella bella…
    ora è necessario farla a pezzetti, sezionarla…

    i “futuri assassini” guardano dalla platea o dalla galleria, “serial killer” in miniatura in attesa di dare sfogo alle loro monomanie ossessive e che ,quando meno te lo aspetti, “esplodono”…

    in un mondo dove l’immagine più cospicua è quella della “sig.ra Ruby” che atterra da un volo aeromobile privato sul suolo austriaco, Vienan, bouquet di fiori, invitata dal magnate di turno al Balletto dell’Opera come una “special guest” ospite speciale
    e dichiara:
    “Silvio mi darà sei milioni(di euro!!!) per stare zitta e farmi cambiare vita”

    Ci si chiede : Chi sia Silvio???

    Tutti sanno Chi è Silvio, persino Mubarak che sta lottando tra la vita e la morte ,esule oramai dal suo Egytto Faraonico…

    L’Italia potrà fare l’esperienza razionalistica che tempo fa fece l’Europa del Vecchio Continente…

    Lo sport è spettacolo

    Il calcio è spettacolo

    L’automobilismo è spettacolo

    Il Giro d’Italia è spettacolo

    Il lato “b” non impressione più nessuno a mano che non sia uno “spettacolo”…

    Cosa sarà mai “cairano 2011”???

    una risposta è gradita, molti hanno perso il sonno…

    Un caro affettuoso saluto

    Rocco Quagliariello

    rocco quagliariello

    5 marzo 2011 at 4:09 am

  24. ps

    per quanto riguarda il secondo contributo, pure esso rimosso “pretestuosamente” in altro Post, al momento ritengo di non inviarlo, riservandomi di farlo in altro momento, per evitare eccesso di esposizione e per motivi di buon senso comunitario.

    Grazie .

    Un abbraccio fortissimo.

    RQ

    rocco quagliariello

    5 marzo 2011 at 4:12 am

  25. cairano7x
    sarà quello che già è, uno dei più originali avvenimenti culturali italiani.
    quest’anno andremo avanti, avremo grandi ospiti ma avremo anche la grande festa dei tre giorni di agosto.
    il senso è quello non di fare spettacolo ma si sfiorare il sacro, di arrampicarci alla rupe dell’utopia….

    arminio

    5 marzo 2011 at 8:09 am

  26. nanosecondo

    7 marzo 2011 at 7:10 pm


I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: