COMUNITA' PROVVISORIA

terra, paesi, paesaggi, paesologia _ il BLOG

PROPOSTE PER CAIRANO 7X 2011

PER LA RIUNIONE DEL 6 APRILE 2011


 

 

 

 

 

 

 


di Salvatore D’Angelo

Le perplessità espresse sullo spezzettamento sono legittime, tuttavia invito a considerare che – non essendo noi del tutto autonomi nella gestione né nelle risorse finanziarie, ma dipendenti dallo sponsor e mecenate Franco Dragone e vincolati anche alle esigenze del Comune di Cairano e della Pro Loco – l’esperimento di quest’anno va accettato di buon grado, tenendo in considerazione , non ultime,  le osservazioni fatte a suo tempo da Paolo Bruschi . Ciò detto, provo a considerare i possibili aspetti positivi :

a) intanto, con questa scansione, abbiamo 12 giorni a disposizione – e non sette.

b) si possono organizzare eventi su 4 grandi temi, con il filo rosso paesologico che li lega

c) concentrare su tre giornate intense ogni singolo tema

d) ciascun ospite e/o fruitore potrà in tal modo scegliere l’evento a cui partecipare, programmando meglio i suoi impegni e/o garantendo un supporto organizzativo sul tema che ritiene più congeniale.

e) in tal modo si amplia il ventaglio della partecipazione e delle ricadute organizzative e si rende l’ organizzazione stessa più snella e meno onerosa per chi deve garantire lavoro volontario

f) ribadisco qui tutti i punti di forza sottolineati  a suo tempo  da paolo bruschi

g) essendo una innovazione, solo a cose fatte potremo fare un confronto col passato; ma avremo comunque un termine di paragone

h) i quattro possibili temi che proporrei io sono :

1) la Paesologia come scienza arresa, come nuovo umanesimo, base di una “filiera culturale “ volano del territorio, secondo quanto proposto da Enzo Luongo di recente

2) Aria, Acqua, Terra, Ambiente : proposte per un nuovo progresso basato sulla “decrescita” e sui luoghi

3) Cultura e Territori: le radici nel Tempo gli usi nei Luoghi

4) Il Parco dell’Irpinia d’Oriente : nuovo regolamento degli usi civici, piani regolatori intercomunali, la mappa delle offerte per un turismo sostenibile per tutte le tasche.

h) su questi quattro grandi possibili temi si potrebbero organizzare gli eventi collaterali, spettacolari, ricreativi, comunitari;

i) i possibili ospiti che proporrei, in base ai temi : Padre Alex Zanotelli (sull’acqua come bene pubblico), Collettivo Lineacontinua di Terra di Lavoro (come memoria storica di “radici nel Tempo usi nei Luoghi”), Danilo Rommel (fotografo friulano, a proposito di paesologia come scienza arresa), Fabio Franzin e altri poeti dialettali, Renzo Paris  e Marcello Faletra (per Cultura e Territori): Ospite d’onore e premio speciale Cairano a ETTORE SCOLA, di cui il 10 maggio ricorre l’ottantesimo anniversario di nascita. M’impegno a organizzare – se sostenuto dalla Fornace di Sant’Andrea di Conza e dal Sindaco di quell’Amministrazione, in collaborazione con Cairano 7x – a dar vita a una retrospettiva completa dei film di Scola.

Premio speciale per la fotografia  e alla carriera: Guido GIANNINI.

Una spiegazione sul perché di queste proposte : le ho formulate osservando le cose migliori prodotte sin qui dalla variegata nebulosa che va sotto il nome di Comunità Provvisoria., quelle che hanno riscosso più continuità e successo. Non le elenco perché già le conoscete e sono facilmente individuabili dai/nei temi.

Infine, prendo il lato propositivo della critica di Enzo Luongo per rilanciare ancora una volta l’idea di dare una struttura organizzativa alla CP o quanto meno creare una sezione organizzativa della CP, sulla scorta di un’APS, che abbia respiro permanente.

Insomma ed intanto – di questo e della costruzione del programma, parliamone subito; buttiamo qui sul blog idee e proposte per animare meglio la riunione programmata per il 6 aprile prossimo a Cairano.

Su, discutiamone.

 

Written by soter54

25 marzo 2011 a 4:05 pm

Pubblicato su AUTORI

5 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. Questa notte è morto il poeta Michele Sovente .
    Metto qui una sua poesia .

    abito la mia incertezza
    senza oppormi al sibilo
    di piante e tralicci
    conto dstrattamente
    le ruote che si arrampicano
    le rupi sospese
    da tempo ho imparato
    a stare con gli oggetti in disuso
    a archiviare l’effimero
    vado avanti come se nulla
    più dovesse accadere
    tra schermi bui
    avidamente respiro
    sale muffe catrame
    e il bianco ancora mi stordisce
    vado avanti per sentire
    l’attrito del vento
    cedo e cado
    se lucidamente abito
    l’incertezza mia
    senza perché di tutto dubito

    Michele Sovente

    Antonio D'Agostino

    26 marzo 2011 at 11:16 am

  2. .il riconoscimento a Guido Giannini, già amico di Cairano,è cosa giusta.

    federico iadarola

    27 marzo 2011 at 1:47 am

  3. >>>commento alle tematiche proposte innanzi<<<

    1)ho cercato nel Post "un commento di EnzLu" di spiegare i motivi per i quali la sua idea "forte" condivisibile di "filiera culturale" , nel contesto irpino, appare difficilmente praticabile, di fatto resta solo un'idea…

    2)"Acque Aria Terra Ambiente"… sono temetiche di cui si occupa il Ministero dell'Ambiente con delega agli Assessorati Regionali per il tramite delle
    A. R. P. A.,
    in collegamento con i Presidente delle cinque Province
    Campane…

    Si tratta di politiche ambientali per le quali , in Campania, ci si va a scontrare con le holding criminali (ecomafia)…

    3)"Cultura e Territori"… Luoghi e Tempi…

    Il fallimento dell'idea del Parco Letterario F De Sanctis è la prova di come sia pressocchè impossibile trovare punti di raccordo e di unione tra Sindaci Istituzioni Associazioni Fondazioni nella nostra Provincia ed in Alta Ipinia se i processi non vengono governati dalla "Politica che decide"…

    4) Turismo sostenibile all'interno del Parco dell'Irpinia d'Oriente potrebbe essere una traccia su cui impegnarsi con un progetto articolato in cui immagino un coinvolgimento di Agostino, Giovanni, Luca B , Raffaele Spagnuolo ed altri protagonisti…

    PROPOSTA

    Propongo ,invece, se non altro come argomente di stridente ed eclatante attualità, di discutere in uno dei fine settimana di Cairano 2011 dell'offerta sanitaria della tutela dei bisogni primari di salute, della riconversione degi ospedali dell'alta irpinia, della mancanza di un sistema di emergenza , in buona sostanza della negazione del diritto alla salute e del diritto a non morire per disorganizzata inefficace assistenza emergenziale di decine di migliaia di cittadini che risiedono il alta irpinia ed in irpinia d'oriente, territorio della ex usl n 2, quando le usl irpine erano quattro8territorio che coincideva con la disciolta usl di santangelodeilombardi nel quale insistevano i due ospedali che si vuole "riconvertire"
    sull'argomento inviterei certamente Salvatore Alaia, oltre che il Comitato civico a tutela degli Ospedali di Bisaccia e di S.Angelo dei Lombardi…

    Propongo ,infine, una serata di medicina narrativa per la quale posso farmi carico di invitare il Prof Sandro Spinsanti, Luminare Bioeticista Direttore dell'Istituto Giano e Referente per la Medical Humanities del Nostro Paese( Medicina Umana narrativa)
    coinvolgerei ovviamente l'ottimo collega Amico Michele Ciasullo e Nanos…

    Per il momento mi fermerei qui.Grazie.

    Saluti a Salvatore Soter 54 Saldan

    Buonissima Domenica

    Rocco Quagliariello

    rocco quagliariello

    27 marzo 2011 at 8:16 am

  4. Quella di Cairano è una bella esperienza , ma io fossi voi darei molto più spazio alla voce degli abitanti . hanno molte più cose da raccontare e da insegnarci .
    a cosa serve tutti questi intellettuali in vetrina?
    è l’unico consiglio che mi sento di darvi , con modestia.

    a presto
    a

    Antonio D'Agostino

    29 marzo 2011 at 8:27 am

  5. capissimo franco come già anticipato a te ed elda via email quest’anno potremmo partecipare ad agosto prevedendo come gli anni passati anche un lab clown da temere a luglio nelle date già indicate. Sul tema “la leggerezza e la gioia”. Ci piacerebbe anche io una delle mattine dell evento di agosto sviluppare questo tema in un incontro nel quale illustrare anche la nostra esperienza. Per l’occasione inaugurare il museo dell’aria. Abbraci liberi nanos

    nanosecondo54@alice.it

    31 marzo 2011 at 5:20 pm


I commenti sono chiusi.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: