COMUNITA' PROVVISORIA

terra, paesi, paesaggi, paesologia _ il BLOG

abbiamo combattuto dal 1994 per impedire la discarica sul formicoso.
a napoli possono fare tutti gli accordi che vogliono.
il nostro emendamento è sempre lo stesso:

NESSUNO TOCCHI

IL FORMICOSO!!!!!!!!!!

Written by Arminio

11 aprile 2011 a 9:29 pm

Pubblicato su AUTORI

7 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. su questa storia è ovvio che si gioca l’esistenza stessa della comunità provvisoria. qui davvero non sono ammesse diserzioni. chi non difende il formicoso non è con noi. punto e basta!

    Arminio

    11 aprile 2011 at 10:31 pm

  2. @ Tutti gli Amici vicini e lontani della Comunità Provvisoria: = Ero, sono è sarò attivo per difendere il Formicoso = Gaetano Calabrese.

    Gaetano Calabrese

    11 aprile 2011 at 11:10 pm

  3. Sostengo dalla strada, dalla piazza, dalla parte dei residenti il territorio denominato “Il Formicoso” dalla parte della Lotta a difesa del Territorio, Sostengo le ragioni che mi spingono a ritenere un sacrilegio un atto di incivile barbarie , una violenza usurpatrice di immane ferocia la decisione ieri pomeriggio assunta dal Consiglio Regionale della Campania e dal suo Governatore Commissario per il rientro della spesa sanitaria, un atto vandalico, un esecuzione amministrativa politica di ordini emessi dall’A G che invece di colpire al cuore il sistema dell’ecomafia nella regione campana preferisce ottenere decisioni barbariche neoborboniche a sostegno di una Napoli “capitale” che ha perso tutto ed anche la dignità spezzata.
    Io amo Napoli ma non posso amare certe espressioni di napoletanità che vanno oltre il grottesco oltre il paradosso oltre il ridicolo oltre la macchietta oltre l’avanspettacolo per abbracciare interessi e poteri occulti , colletti bianchi, teste di cuoio malaffare
    non è bastato il furto storico del trentasettemilamiliardi della legge 219/81 per sistemare i problemi di napoli e dintorni.

    Vergogna Vergogna Vergogna.

    Che pervenga nella nostra terra almeno la sola frazione umida, altrimenti sarà guerra rivoluzione strappo.

    RQ
    Rocco Quagliariello

    rocco quagliariello

    12 aprile 2011 at 9:47 am

  4. DOVE SONO LE PERSONE CHE HANNO FONDATO E RIFONDATO LA COMUNITA’ PROVVISORIA, DOVE SONO GLI ORSI POLARI DOVE SONO I SOLITARI DOVE SONO LE GENTI DI PIANURE DOVE SONO I NAPOLETANI IRPINIZZATI, DOVE SONO GLI IRPINI CHE VIVONO NELLE CITTA’ DI MARE, NELLA CAPITALE, NELLE VASTE AREE DEL MONDO INTERO E CHE LEGGONO IL BLOG CP DOVE SONO DOVE

    DOVE SONO GLI ATTRIBUTI DELLA GENTE D’IRPINIA DOVE DOVE DOVE INDICATEMI LE LORO COORDINATE.

    LO SCEMPIO E’ STATO COMPIUTO NELLA STORICA DATA DEL UNDICI APRILE DUEMILAUNDICI

    DOVE SONO I CONSIGLIERI REGIONALI ELETTI CON I VOTI DEGLI ELETTORI IRPINI

    DOVE SONO I DEPUTATI E SENATORI CHE RAPPRESENTANO LA TERRA E GLI ELETTORI D’IRPINIA

    DOVE SONO I SINDACI DEE CENTODICIANNOVE COMUNI IRPINI DOVE SONO I CONSIGLIERI PROVINCIALI ASSESSORI PROVINCIALI DOVE SONO I PRESIDENTI DELLE COMUNITA’ MONTANE DOVE DOVE DOVE SONO
    INDICATEMI LE COORDINATE

    L’UNICA COORDINATA CHE CONOSCO, INTRAMONTABILE, MI PORTA A NUSCO, DOVE IN QUESTO MOMEMTO LO ZIO STA SGRIDANDO IL NIPOTE VICE GOVERNATORE PER AVER VOTATO QUEL PROVVEDIMENTO IERI, CONTRAVVENENDO A PRECISA CONSEGNA STRAVOLTA UMILIATA

    DOVE SONO LE INIZIATIVE DI RISARCIMENTO E DI INDENNIZZO PER I RESIDENTI DELLA TERRA DEL BUCO STRATEGICO DOVE QUALI QUANTI SONO.

    VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA

    RQ

    VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA

    DOVE SONO LE AMICHE GLI AMICI LE COMPAGNE I COMPAGNI I CAMERATI GLI ANARCHICI INSURREZIONISTI GLI INTELLETTUALI GLI ARCHI LE ARCHE I POETI GLI SCRITTORI I LETTORI CHE AMANO LE POESIE E GLI SCRITTI DEL PROFETA DOVE SI NASCONDONO

    rocco quagliariello

    12 aprile 2011 at 10:22 am

  5. “L’UNICA COORDINATA CHE CONOSCO, INTRAMONTABILE, MI PORTA A NUSCO, DOVE IN QUESTO MOMEMTO LO ZIO STA SGRIDANDO IL NIPOTE VICE GOVERNATORE PER AVER VOTATO QUEL PROVVEDIMENTO IERI, CONTRAVVENENDO A PRECISA CONSEGNA STRAVOLTA UMILIATA “…..
    Ah sì?… allora “lo zio” si ponga alla testa del movimento di lotta contro la discarica e quando sarà il momento porga (gandiamanemte) la vetusta testa a pro dei manganelli polizieschi. E’ l’unico modo serio per “smentire” lo “scellerato” nipote. ….
    Ahi ahi! antiche storie, antichi cabotaggi!….

    Salvatore D'Angelo

    12 aprile 2011 at 12:13 pm

  6. caro franco, cp e formicoso sono 2 cose diverse. la cp è morta ma il formicoso vive. io sarò un militante della terra e non un disertore, non per la cp, di cui forse ho solo sentito narrare le gesta, ma per il mare giallo che inonda tutte le estati il cielo.
    chiamiamo solo uomini e donne che hanno voglia e senso della terra, non la cp, si corre il rischio di disinteressare su un tema di vita.

    sergio pag

    12 aprile 2011 at 12:43 pm

  7. nel 1994 il cavalier Berlusconi scese in campo e divenne in men che non si dica Premier del Governo Italiano battendo sino ad ora tutti i record possibili ed immaginabili per un Premier Italiano, altri deve ancora batterli e ci riuscirà,statene certi…

    dal l994 Franco si impegna attivamente con lo slogan ” Nessuno Tocchi il Formicoso” e sino ad ora il suo impegno ha dato buoni frutti poichè la discarica sul formicoso non è stata fatta e nessun rifiuto napoletano è stato sversato in quel terreno del sito pero spaccone…

    Immaginate che il precedente Governatore della Campania che ha governato dal 2000 al 2010 ed ha fatto il Sindaco di Napoli in anni precedenti il 2000 a partire dal 1995 (scesa in campo per le massime cariche regionali in Campania) è stato rinviato a Giudizio per fatti riguardanti la sua delega di Commissario Governatore sul problema della “munnezza”

    Immaginate che Ciriaco il Grande per oltre quarantanni non si era mai occupato di “munnezza” pubblicamente , mentre a partire dai primi mesi del 2011 ha cominciato a far sentire la Sua Voce Autorevole sulla questione della 2munnezza” in Regione Campania, Napoli e ditorni, Irpinia ed Alta Irpinia.

    Immaginate che il Capo degli Inquisitori di Napoli

    Dott GDL Procuratore CAPO della Repubblica presso il Tribunale di Napoli cominci a dichiarare pubblicamente che è necessario veersare in altre discariche montuose collinari irpino sannite la “munnezza di Napoli” e che questo “cordiale invito” venga accolto da un manipolo di tromboni non ancora trombati “pseudo intellettuali ” servi del Potere, e che addirittura il Consiglio Regionale della Regione Campania a maggioranza emetta un provvedimento con il quale si autorizza a versare fuori territorio la “munnezza di Napoli” per fare fronte all’ennesima “emergenza” di “munnezza”…

    Immaginate il giorno dopo una scena familiare molto drammatica in cui lo Zio rimprovera il Nipote per non averlo ascoltato e per aver votato a favore di questa “porcheria” sul problema della “munnezza”

    Immaginate che Zio e Nipote l’indomani tengono insieme una conferenza stampa , apparentemente tranquilla, in sostanza al vetriolo, dove lo Zio cerca di trovare pretesti ed argomenti diversi per distogliere l’attenzione sulla munnezza, arrivando ad offendere il Presidente, amico suo, della Provincia di Avellino oltre che Senatore della Repubblica, accusandolo di essere confuso sulla materia e di applicare a Roma Palazzo Madama un peso ed una misura e ad Avellino Palazzo Caracciolo altro peso ed altra misura

    Immaginate poi una violentissima polemica all’acido muriatico tra il Direttore di un Quotidiano locale irpino e di un Network campano ed il Presidente Ciriaco il Grande su questioni di moralità pubblica utilizzo vendicativo della funzione giornalistica e capacità intellettuali

    Se avete immaginato tutto questo, allora non potete sbagliarvi: SIETE IN IRPINIA AVELLINO NUSCO ….

    Fatevi il segno della Croce , al limite con la mano “smersa”. Una prece

    Buonissima Domenica Absit Absit Absit

    RQ

    rocco quagliariello

    17 aprile 2011 at 6:16 am


I commenti sono chiusi.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: