COMUNITA' PROVVISORIA

terra, paesi, paesaggi, paesologia _ il BLOG

Nella speranza…..che torni la luce!

“Se bisogna essere giusti per gli altri, bisogna essere sinceri per sé stessi: è un omaggio che l’onest’uomo deve rendere alla propria dignità”.J.J.Rousseau

il sud ti ammutolisce

o ti fa parlare a vuoto.

…non è tra noi adesso
che possiamo trovare la salvezza
i nostri discorsi sono piume
di un animale morto.
la luce è fuori, la bellezza
dei monti
il verde che spunta impetuoso.
non è la piazza
non è il passato la soluzione
ma le strade abbandonate
le mosche che verranno
i rovi.
forse comincia a nascere 
un sud che dispera di ricevere 
attenzioni e cure
e proprio per questo diventa più lirico,
torna selva, paesaggio, 
torna acqua che scorre,
fuoco che brucia,
un sud lontano dagli imbrogli 
di chi ancora lo conduce, 
un sud che si sgretola
e torna luce.
franco arminio
 
caro franco ed angelo…..abbiamo rischiato una brutta storia  , giocata  sulla pelle e il cuore della  nostra bella esperienza comunitaria  e umana anche  di Cairano  e dei cairanesi   e questo   non deve indurci a autodepressive chiusure  e ritiri orgogliosi  “in tenda”  a coltivare rancori in autistiche, programmazioni di riscatto o di rivincite.Non è poblema prioritario per la CP aprire una formale rilievo di “infrazione” verso   il sindaco e la proloco di Cairano che  hanno fatto scelte legittime  anche se per alcuni di noi ritenute  sbagliate,miopi  e ingenerose….non è un nostro problema o cruccio  e il nostro compito non è cercare eventuali corresponsabilità negli “arcana imperi” di solitudini istituzionali  e sociali. Noi non abbiamo un compito prescrittivo o pedagogico verso i dirigenti  e i delegati istituzionali  anche se  liberi criticamente  di rilevare  un contesto culturale e politico di una Irpinia  che autoalimenta i propri vizi e difetti   in “una   autorefenziale e senza slancio  microfisica dei poteri” in un contesto di  autismo corale  e di  una miope  idea di autonomia e concretezza.Da parte nostra è  doveroso  il riconoscimento non formale   a voi nelle vostre ricche diversità  di un  progetto  intuito e perseguito  non con  facilità per tutti  nè meccanicamente realizzabile nella  prassi  senza una scommessa e un pizzico di follia e di sogno.E’ la sua originale e difficile  comprensione ai più  che abbisogna  di  coerenze non autoreferenziali  e centripete ma di aperture ,generosità ,cura e lungimiranza.”I pensieri lunghi” hanno il vantaggio insidioso  del sogno e dell’utopia a patto che non  perdono di vista  la realtà,il contesto e non mettono in campo “i pragmata”,le azioni concrete ,che lentamente come la goccia d’acqua   riescano a forare la pietra. In questa fase della nostra originale e complessa esperienza   esistenziale,culturale e politica
bisogna evitare la coperta di Linus  della “sconfitta” personale  e comunitaria,  a copertura di presunte o vere  “chiusure” ultimative e unilaterali “.
Certo spero che  ci ritroveremo ancora insieme a Cairano  7X  (non per alimentare con astio  gli argomenti  reali o presunti declinati sui “pensieri corti” scritti in interventi privati o pubblici che comunque   hanno alimentato  offese ai comunitari  ma hanno fatto del male  sopratutto a  quelli che le hanno pensate e scritte  e hanno insidiato il bene della loro comunità rigidamente liquida) per individuare  la luce e il fuoco paesologico che ha determinato il nostro impegno e la nostra speranza  comunitaria  per noi e per l’Irpinia e sopratutto per evitare   una inutile resa dei conti per contare i cadaveri  sul campo  giocando su un equivoca  e malevole  alternativa  tra  i ” pragmatici  e realisti” reprobi consapevoli ed inconsapevoli disposti all “‘occasione di peccare” per realizzare una propria visione del mondo,degli uomini e delle cose  che non corrisponde appieno  anzi drasticamnete contrapposte  alle nostre propensioni mentali  di sognatori pratici  e idealisti concreti.La nostra peggiore risposta sarebbe alimentare un “criticismo astratto , radicale  e miope ”  sui vecchi e nuovi difetti  di una vecchia ed abusata antropologia e politologia  irpina  marchiata dalla “maledizione” o dalla visione ed organizzazione  cinica   e giacobina  del potere e dei poteri   da sempre sulle nostre offese e maltrattate  terre.Il fiume  della grande e  piccola  storia delle coscienze  e delle popolazioni è sempre nuova ,mutevole e affascinante  e “non ci si  bagna mai nello stesso fiume”  e meno che meno  si scelga  di  fermarsi inattivi  e critici  sulle sue sponde ad aspettare vecchi e nuovi nemici. La peasologia ( e l’umanesimo  delle alture) è originale,rivoluzionaria  e autentica se accettata nella sua complessità di occasioni e difficoltà di comprensione ,di applicazione e sopratutto di essere concretamente vissuta come cura di sè e degli altri    in contesti  offesi e deteriorati , silenziosamente rumorosi , quali  sono quelli  dell’Irpinia d’oriente  e dei “piccoli paesi dalla grande vita”  La “paesologia” come la verità va svelata ,rischiarata,rilevata  non acquisita come assoluto o mito  una volta per tutto autonomamente e non eteronomamente.So ,franco e angelo , che le mie parole possono sembrare  inutilmente consolatorie e difensive  , ma il mio intento è di mostrare e rinnovare  amicizia,stima e condivisione….a  voi  e  a tutti i comunitari che ho incontrato e conosciuto in questi ultimi due anni.
E’ da tutta questa piena di sentimento e idee che ho grande speranza che oggi voi due, persone che stimo e a cui voglio un mondo di bene  per le occasioni  che avete dato alla mia  felice vecchiaia  intellettuale sociale, ….assieme vi assumete la “responsabilità”  complicata  ma doverosa  di trovare  il bandolo di uno “gliuommere”  complesso  ma non difficile  per ribadire e difendere   lo spirito ,la storia  della CP   e  per alimentare  “la luce del futuro  per noi come gruppo e di speranza  per Cairano  e per l’Irpinia …..buon lavoro  e ………sappiate che idelamente son con voi.
mauro orlando

—-Messaggio originale—-

Written by Mercuzio

13 maggio 2011 a 12:20 pm

Pubblicato su AUTORI

6 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. Spero come te,caro Mauro,che si giunga ad un accordo,ma il vaso è rotto e la sua eventuale ricomposizone è evidente. E solo il tempo,forse,potrá rimediare….

    giovanni luigi panzetta

    13 maggio 2011 at 12:38 pm

  2. Siate ottimisti! anche nelle ricomposizioni comunitarie. Nella chiarezza e nella diversità reciprocamente sinergica. Cairano 7x, l’Utopia della Rupe vive e vivrà.

    Salvatore D'Angelo

    13 maggio 2011 at 1:15 pm

  3. Siate ottimisti! anche nelle ricomposizioni comunitarie. Nella chiarezza e nella diversità reciprocamente sinergica. Cairano 7x, l’Utopia della Rupe vive e vivrà.

    soter54

    13 maggio 2011 at 1:17 pm

  4. il fiume che scorre non é mai lo stesso. Noi possiamo essere solo fiume che scorre. :-)

    nanosecondo54@alice.it

    13 maggio 2011 at 3:42 pm

  5. Bellissima questa lettera di Mauro, sono comletamente d’accordo con lui, il rancore, l’odio, le guerre non servono a nessuno. Vogliamo una C.P. capace di passare sui cespugli spinosi delle offeese che si incontrano sul cammino, la nostra processione è per il perdono non per i rancore. Anche io mi appello a Farnco ed Angelo affinchè possano insieme far valere le posizioni della C.P. e un futuro impegno per Cairano 7X che tanto ci ha dato e tanto ci darà. A Luigi e agli amici della Pro Loco mi appello affinchè si giunga ad una condivisione di intento che non mortifichi nessuno e che di a tutti lo spazio che in questi due anni si aono meritati.

    giovanni ventre

    13 maggio 2011 at 5:20 pm

  6. Bellissima questa lettera di Mauro, sono comletamente d’accordo con lui, il rancore, l’odio, le guerre non servono a nessuno. Vogliamo una C.P. capace di passare sui cespugli spinosi delle offeese che si incontrano sul cammino, la nostra processione è per il perdono non per i rancore. Anche io mi appello a Farnco ed Angelo affinchè possano insieme far valere le posizioni della C.P. e un futuro impegno per Cairano 7X che tanto ci ha dato e tanto ci darà. A Luigi e agli amici della Pro Loco mi appello affinchè si giunga ad una condivisione di intento che non mortifichi nessuno e che di a tutti lo spazio che in questi due anni si aono meritati.
    +1

    Grier

    13 maggio 2011 at 8:15 pm


I commenti sono chiusi.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: