COMUNITA' PROVVISORIA

terra, paesi, paesaggi, paesologia _ il BLOG

nessun sogno finisce – Idolina

Lunedi 23 maggio 2011 ore 17.30 presso il Carcere Borbonico di Avellino (ingresso Via Dalmazia) l’Associazione Penisola propone la presentazione del libro di Lia Sellitto “Nessun sogno finisce – Idolina”. La storia di una famiglia: una mamma, un papà, una figlia sognatrice e un tantino capricciosa. Anche loro, come tutti, sono alla ricerca del “luogo sicuro” degli affetti. Ma, come succede, la vita talvolta si dispone a prepararci dei brutti colpi. Saranno capaci di pararli i nostri protagonisti, regalandoci l’agognato “lieto fine”? La sorpresa però non scioglierà solo questo interrogativo. Scopriremo, leggendo, che quella di cui si racconta è un famiglia insolita, davvero un po’ speciale…

Giovanni Ariano, che ha curato la presentazione del libro, dice “mi auguro che molti bambini possano avere genitori che leggano loro Idolina. Che molti bambini possano leggere alle loro mamme e ai loro papà Idolina. Che ognuno di noi possa cullarsi alla lettura di Idolina”.

All’incontro interverranno Giulia Villone Betocchi, professore Emerito di Psicologia generale dell’ Università Federico II di Napoli, Psicoterapeutica cognitivista; Gina Sfera docente lingue e letteratura straniere, traduttrice, collaboratrice fre-lance di giornali e riviste on-line; Lia Sellitto, autrice del libro, Psicoterapeuta Modello Strutturale Integrato. Modererà Aldo Balestra, giornalista de Il Mattino. La splendida voce dell’attrice Valentina Velleca leggerà alcuni passi del libro. All’evento, l’associazione Sportiva Dilettantistica Pet Job “Vivere gli Animali” parteciperà con alcuni esemplari degli asinelli che vengono utilizzati nella pet teraphy. Una sorpresa speciale per grandi e bambini e che in questa storia assumono una valenza particolare che si potrà scoprire solo partecipando l’evento.

Dopo il successo del Cineforum Sociale Cinema e… l’Associazione Penisola continua il suo lavoro sul territorio con un occhio sempre rivolto alle dinamiche del disagio giovanile, afferma il presidente Marco Argenio, che si sente soddisfatto delle iniziative proposte e della forte solidarietà che in ogni occasione viene dimostrata a Penisola. Mi sento, a tal proposito, di ringraziare la Soprintendenza di Avellino che ci ospiterà in una splendida cornice, gli amici che a vario titolo ci sostengono e i volontari, senza i quali non sarebbe possibile operare.

Written by A_ve

22 maggio 2011 a 9:40 am

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: