COMUNITA' PROVVISORIA

terra, paesi, paesaggi, paesologia _ il BLOG

Convegno “Le Eccellenze in Nefrologia : presente e futuro”

Sabato 11 giugno si svolgerà a Morra De Sanctis la II edizione del convegno :  “Le Eccellenze in Nefrologia : presente e futuro”, un evento che si sta imponendo nel panorama congressuale regionale e nazionale per la novità della sua formula e la qualità degli oratori presenti. Infatti anche quest’anno, il prof. Giovambattista Capasso, Ordinario di Nefrologia presso la Seconda Università di Napoli e promotore del convegno, ha invitato colleghi  nefrologi che hanno contributo fortemente alla crescita della Nefrologia italiana. Sarà presente la prof.ssa Paola Romagnani della Università di Firenze che parlerà del ruolo delle cellule staminali nella cura delle malattie renali ed nella medicina in generale. La prof. Romagnani è coordinatrice di un progetto europeo per la messa a punto della terapia cellulare del danno renale che include 10 differenti gruppi di ricerca nell’ambito del 7° Programma quadro. Nel 2007 ha vinto lo Young Research Investigator Award Starting Grants bandito dall’ European Research Council, che ha selezionato i giovani ricercatori d’eccellenza in Europa su un totale di circa 10000 domande in tutti i campi dello scibile. Paola Romagnani è risultata tra i 16 vincitori (ed una delle due sole donne) nel campo delle Scienze Mediche.

Durante il convegno avremo modo di ascoltare anche il prof. Daniele Cusi della Università di Milano, Il prof. Cusi parlerà dei meccanismi genetici che sono alla base dell’ipertensione, una malattia che colpisce circa il 20% della popolazione mondiale. Egli è un grosso esperto in questo campo e coordina un gruppo europeo che ha come target la scoperta di nuovi geni coinvolti nel processo ipertensivo. Molto noti sono anche i suoi studi di farmaco genomica rivolti a personalizzare, su base genica, la terapia ipertensiva.

Il prof Loreto Gesualdo ci parlerà del nuovo utilizzo della biopsia renale che opportunamente utilizzata ed accoppiata a nuove metodiche di biologia molecolare è in grado di porre diagnosi a livello molecolare di diverse patologie renali. Il prof. Gesualdo è ordinario di Nefrologia presso la Università di Bari ed è stato Direttore del Centro di Ricerca Inter-Dipartimentale per la ricerca e le applicazioni biotecnologiche per la sicurezza e la valorizzazione dei prodotti tipici e di qualità” (BIOAGROMED) dell’Università degli Studi di Foggia.

Come è ormai tradizione il meeting vedrà anche la partecipazione di due giovani ricercatrici, le dott.sse Giovanna Capolongo e Sara Damiano, allieve del prof. Capasso , che presenteranno i loro studi sul ruolo della Vitamina D e sulla funzione di una nuova proteina, il recettore sensibile al calcio. Questa esperienza le aiuterà a maturare ed a prendere coscienza delle loro capacità.

Di particolare rilevanza sarà la lettura introduttiva da parte del presidente Ortensio Zecchino (BIOGEM) che affronterà il delicato tema del legame tra ricerca, sviluppo ed innovazione.

Questo convegno si pone anche l’obiettivo di contribuire alla crescita dell’ Alta Irpinia, una terra che merita tutti gli sforzi per essere valorizzata.

Quest’anno il convegno si tiene a Morra de Sanctis  perché qui è nato uno dei grandi irpini, Francesco de Sanctis. Egli fu scrittore, critico letterario, politico, filosofo e Ministro della Pubblica Istruzione dell’Italia riunificata. De Sanctis seppe coniugare l’attività di profondo studioso ad un impegno civile non comune. Nel 150° anniversario dell’Unità d’Italia rendergli omaggio è un atto dovuto.

Prof. Giovambattista Capasso, Full Professor of Nephrology ,

Policlinico Nuovo della Seconda Università degli studi di Napoli (SUN)

Registrazione al convegno su http://www.irpiniaturismo.it/SUN/

 

Written by agostino della gatta

7 giugno 2011 a 11:02 am

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: