COMUNITA' PROVVISORIA

terra, paesi, paesaggi, paesologia _ il BLOG

Cairano : una giornata tra il profano e il sacro…….

……dopo i saluti e gli abbracci amicali di tutti “i soggetti smarriti e provvisori della nostra Comunità paesologica la Chiesa di S.Leone ha aperto generosamente le sue porte per iniziare la “eterìa profana” propiziata dal nostro poeta-direttore artistico Franco Arminio.
“La rupe dell’utopia” ha misteriosamente invaso  le ” anime morte” di noi  convenuti ,”umani troppo umani”, carichi da tossine urbane ed extraurbane che avevamo imprigionato i nostri cuori appenninici e inquinati i nostri cervelli di pianura .Intorno alla voce del “poeta-direttore” magicamente si è ricomposto il cerchio comunitario come rito profano! La liturgia della “parola” è stata preparata con la disposizione al centro del corpo mistico degli “amaretti” portati in  dono dall’amico e comunitario ristoratore di Caposele, innaffiato dal nettare di “vin santo” del sommo poeta irpino Gaetano.Dopo il “sursum cordam” che defribrillava i nostri cuori alla “paesologia” ci siamo avviati in cammino dionisiaco e profano verso la sacra “Rupe” in un percorso ideale e una presa di possesso concreto degli spazi e dei luoghi da vivere in agosto insieme a i nostri ospiti attori,poeti, clowns, visionari

cinematografici,sociologhi,archeologi,archietetti,filosofi,geologi,paesologi e tutti gli altri avventori indigeni e  occasionali e viandanti…..per ricreare e vivere personalmente lo spirito comunitario e paesologico tra sogno e realtà.La discesa mistica dalla magica “rupe” ci ha portati all’incontro del “gruppo del Borgo-giardino” per le iniziative del 24-25-26 giugno. Alla fine del proficuo e fattivo  incontro…..l’imtervento imprevisto e simpaticamente estemporaneo del “parroco” di Cairano tra ilari contestazioni ha richiamato tutti ,Istituzioni profane , fedeli e ascoltatori occasionali e provvisori ad una “contestualizzazione” alle formalitàtridentine delle legittime apirazioni istituzionali sacre e le insidie diavolerie profane in un scoppiettante e simpatico alterco rusticano e generazionale . Il richiamo clericale al “contesto” ci ha preparati alle ottime “cannazze con  agnello” del comunitario ristoratore dell’osteria “tre rose” di Calitri…..

Amici grazie…….
……ieri avevo bisogno di riabbracciarvi, di specchiarmi nelle vostre anime, di essere svagatamente trattenuto dalla vostra sensibilità, di ritrovarmi in frazioni di attenzione, di leggervi nel buono dei propositi e pensieri, di essere congiunto al vostro tempo e perchè no di dissetarmi al vostro sorriso e di custodire tanti pensieri per Elda, di rintracciare gli occhi di amici lontani Adel, Donato,D’Agostino, etc. che so che ci leggono scrivendoci nelle pagine dei pensieri, che in un’ora della loro giornata ci chiamano al convivio dell’amicizia, che ci richiudono nel guscio che fa maturare un incontro, che ci regalano il sole negli occhi socchhiusi dei bambini di Fabio, che ci donano la pacca sulla spalla di Zio Carmine, che portano il fiatone di Citoni, l’aria frizzante di Enzo Tenore, la densità dei pensieri di Franco, l’attenzione fluente di Luciano, il sorriso timoroso di Di Vilio, la spontaneità di Antonio ed Eugenio, il verde dell’erba sulla e dalla Rupe, lo sguardo trivella di Paolo, la perplessità dei grafici,la puntuale annotazione di Mauro, dei cerchi sognanti di Nanos, la voglia di fare di S.D’Angelo, la delicata sorpresa di Grazia, il vociare allegro di tutti noi che, col biglietto per l’immaginazione, facciamo viaggiare il cuore per i luoghi, di noi intrisi di mestizia che diventiamo gioiosa brigata a credito della vita e dell’estasi fino ad essere confusi dalla luce dei nostri stessi sguardi che si fanno voce inconfondibile! A presto, vostro Gaetano congiunto:-))

Written by Mercuzio

11 giugno 2011 a 2:17 pm

Pubblicato su Mauro Orlando

3 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. Grazie ,Gaetano.!
    …..é come se fossi stato presente…….ma scenderò solo il 24 .Giugno.
    Un abbraccio a tutti

    giovanni luigi panzetta

    11 giugno 2011 at 2:34 pm

  2. opportuno aggiungere che dopo 3 anni è la prima volta che a Cairano incontriamo 80 abitanti in una riunione di 7x; l,’appuntamento è settimanale; ci rivediamo nella nuova e capiente Sala Carissanum alle 18 di venerdì prossimo 17 giugno 2011_

    A_ve

    12 giugno 2011 at 8:59 am

  3. “dobbiamo contestualizzarci” (parola di nanos)

    nanosecondo54@alice.it

    13 giugno 2011 at 10:46 am


I commenti sono chiusi.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: