COMUNITA' PROVVISORIA

terra, paesi, paesaggi, paesologia _ il BLOG

cartoline dai morti

Premio “Stephen Dedalus”
Quinta edizione
Finalisti 2011

I Lettori delle Classifiche pordenonelegge-Dedalus hanno selezionato, con una votazione specifica, le terne dei finalisti del premio “Stephen Dedalus”, giunto alla sua quinta edizione. Le terne sono:

Narrativa-Altre scritture

Franco Arminio, Cartoline dai morti, Nottetempo
Helena Janeczek, Le rondini di Montecassino, Guanda
Michele Mari, Rosso Floyd, Einaudi

Poesia

Milo De Angelis, Quell’andarsene nel buio dei cortili, Mondadori
Fabio Pusterla, Corpo stellare, Marcos y Marcos
Andrea Zanzotto, Conglomerati, Mondadori

Saggi

Giorgio Agamben, Categorie italiane, Laterza
Ezio Raimondi, Figure e ombre, Il Mulino
Massimo Rizzante, Non siamo gli ultimi, Effigie

Written by Arminio

27 giugno 2011 a 11:18 pm

Pubblicato su AUTORI

6 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. Pordenone legge Arminio…l’irpinia no.

    fabnig

    28 giugno 2011 at 4:09 pm

  2. I giurati sono i più bravi critici e scrittori italiani.l’irpinia non si limita a non leggermi. Sono sulla via del ritorno. Ci vediamo presto caro fabio

    Arminio

    28 giugno 2011 at 4:59 pm

  3. aho ! Quando ad le hai lette la prima volta qualche hanno fa tirate fuori dal tuo quaderno di appunti ti dissi che erano le cose più belle che avevo ascoltato negli ultimi anni invitandoti b pubblicarle al più presto. Ti chiesi anche se le potevo utilizzare nel “viaggio alla ricerca el clown . . . ” e sono onorato di avermi dato questa possibilità in (anteprima mondiale): morte e rinascita clown e perché no! Cartoline dai morti sono un INNO alla Vita. Ti sono grato e felice per te del meritato riconoscimento. Nanos

    nanosecondo54@alice.it

    29 giugno 2011 at 8:17 am

  4. ho condiviso questa esperienza già con tanti nostri amici clown invitandoli a leggere il tuo libro. Il suggerimento che mi sono permesso di dare e tenerlo sempre b portata di mano. Semmai tenerlo sul comodino e ogni sera sfogliarlo a caso e leggersi una pagina. E un po come prendersi una buona dose d’ironia e riderci sopra ogni sera b quelli che sembrano i drammi della nostra vita. Insomma della serie “c’è sempre tempo per avere un’infanzia felice” ridendoci sopra e così ci prendiamo cura dei nostri mali. Spero che presto questo libro ce lo passi la mutua. E un ottimo toccasana. come miereco della comunità lo prescrivo non ci sono controindicazioni ne effetti collaterali ma solo “affetti”. Nanos

    nanosecondo54@alice.it

    29 giugno 2011 at 8:37 am

  5. Franco complimenti, una volta eravamo fieri di essere irpini per la squadra in serie A, oggi lo siamo perchè ci rappresenti con competenza, amore e passione. Solo i “baroni” della politica nostrana possono far finta che non esisti, loro hanno altre cose da fare, loro pensano a come distruggere la nostra terra, ma sono certo che i tuoi scritti stanno cominciando a far scricchiolare qualcosa negli apparati di potere. Per dirla alla maniera della mitica Curva Sud “non mollare mai” . Grazie per quello che fai e per quello che ci dai. Comunità provvisoria deve far tesoro della presenza di uomini come te e Angelo Verderosa. Naturalmente tutti gli altri sono ugualmente importanti ma voi due potete e dovete dare quella marcia in più affinchè la rupe dell’utopia e borgo giardino diventino realtà consolidate nel deserto culturale che ci circonda.

    giovanni ventre

    29 giugno 2011 at 3:11 pm

  6. law ……………..
    vergogna mancare rispetto a chi emigrato da cairano vergogna buttare soldi guadagnati a lavorare in estero d’italia vergogna saluto ai cairanesi da mario da panama siete i meglio o voglia di abraciarvi tutti

    Panama corporation

    11 luglio 2011 at 4:00 pm


I commenti sono chiusi.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: