COMUNITA' PROVVISORIA

terra, paesi, paesaggi, paesologia _ il BLOG

foto e montaggio di mariano di cecilia

Cairano 7x – BORGO GIARDINO

Foto e montaggio di Mariano Di Cecilia

.

“Pour LeBourg Jardin, j’ai voulu faire preuve d’une modeste audace, sans en faire trop, ni trop peu. J’ai voulu convoquer tous les sens, interpeller les consciences et faire voyager par l’imaginaire. Les terrasses sont vides pour le moment, mais vous entendez, on voyage, il y a l’eau, la mer. On va pouvoir s’asseoir sur les escaliers. J’invite d’ailleurs tous les amoureux à venir ici.”    Franco Dragone / Cairano 7x 2011

“Attraverso il linguaggio della natura e la manualità dei gesti connessa, insito geneticamente negli abitanti delle terre rurali di mezzo, si può ricercare una nuova via per riabitare questi territori, nel segno del lavoro, dell’utilità e della bellezza. Orti e giardini, prima che rovi e muffe si approprino delle case abbandonate dagli uomini. Segni verdi da opporre alla catastrofe dell’inquinamento da iperconsumo”.    Angelo Verderosa / coordinatore Borgo Giardino 2011

“Quest’anno saremo saremo a Cairano sette volte in sette mesi diversi. Saremo insieme  a filosofi e musicisti, a poeti e architetti, a contadini, a geografi, artisti, antropologi, tutti pronti a sporgersi un poco fuori dalle loro discipline per vedere che accade fuori. Saremo a Cairano per piantare il giardino di un nuovo umanesimo, l’umanesimo delle montagne. Un lavoro delle mani che s’intreccia con un lavoro della mente, un lavoro e una festa”.  Franco Arminio / coordinatore La Rupe dell’Utopia

 

Written by A_ve

29 giugno 2011 a 9:46 pm

18 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. ieri appena tornato dal lungo viaggio ho sentito il bisogno di andare a cairano. ovviamente sono salito sulla rupe, museo dell’aria….
    belle le foto e lo spirito comunitario che traspare. se mi posso permettere un consiglio tecnico: io cambierei la musica, è decisamente inadatta.
    p.s
    invito gli amici comunitari a essere più presenti sul blog e a commentare quello che accade a cairano. le parole sono ancora utili se usate bene.

    Arminio

    30 giugno 2011 at 10:00 am

  2. LE FOTO DI IRPINIATURISMO su flickr
    .

    .
    quest’anno a borgo giardino, grazie a mariano ed agostino, ampia copertura fotografica di ogni evento senza giudizi di valore
    .
    documentare innanzitutto
    .
    grazie per la disponibilità e generosità a tempo pieno
    .

    A_ve

    30 giugno 2011 at 3:44 pm

  3. caro angelo
    secondo me è bene anche per chi le presenta le foto che i giudizi ci siano. altrimenti che senso ha pubblicarle? l’importante è che non ci sia malevolenza. io sarei molto felice se ci fossero osservazioni pertinenti sui miei post.
    quando dico che la musica è inadatta lo dico a mio parzialissimo e personalissimo parere. mi posso sbagliare. quello che non funziona ultimamente in questo luogo è l’assenza di scioltezza, come se ognuno fosse un pò ingessato sulle proprie posizioni…..

    Arminio

    30 giugno 2011 at 6:32 pm

  4. franco, immagino che sia il fotografo a non dare giudizi di valore su quello che riprende…
    saluto con piacere l’esordio (?) di giuseppe lissa sul blog, con grande e opportuna stroncatura di mauro orlando, più incomprensibile del solito. conoscendoli e stimandoli entrambi, penso che si piaceranno se continueranno a frequentare la cp…

    paolo

    30 giugno 2011 at 7:52 pm

  5. mi riferivo ai giudizi di valore espressi di fatto nelle scorse edizioni
    non so perché ma si fotografavano solo alcune cose, altre no

    saluto anch’io, con un benvenuto nel blog, il prof. Giuseppe Lissa

    A_ve

    30 giugno 2011 at 7:59 pm

  6. mauro orlando è uno studioso di grande spessore e una persona di grande garbo. non merita queste valutazioni sopra le righe del professore lissa.
    detto questo si può discutere sulla lingua che mauro usa e che secondo me non è che sia tanto adatta alla rete, ma questa è un’altra storia.
    comunque bisogna avere tutti un filo di leggerezza in più….
    questo blog è una bella casa, usiamola…..

    Arminio

    30 giugno 2011 at 8:40 pm

  7. Mario Perrotta il tuo occhio fa la differenza: e quest’anno abbiamo avuto la riprova nel mese di giugno…. Bravo !
    circa un’ora fa · Mi piace · 2 persone

    Federico Iadarola ‎:) ..a giugno si fanno affari..non fotografie..
    circa un’ora fa · Mi piace

    Mario Perrotta purtroppo, caro Federico, quest’anno è andata cosi’…ma le cose cambieranno ….ne sono convinto
    circa un’ora fa · Mi piace

    Federico Iadarola ‎..non credo che cambierà..e, ad essere sincero, non è che me ne importi più di tanto..
    circa un’ora fa · Mi piace

    Mario Perrotta L’irpinia è fatta di 119 comuni….. :-), abbi fede :-)
    circa un’ora fa · Mi piace

    Giuseppe Colucci fede sei un grande….dovrebbero intitolarti una curva del partenio,o almeno un rettilineo della statale 88!
    circa un’ora fa · Mi piace · 1 persona

    Federico Iadarola ‎..fede, speranza e carità..
    circa un’ora fa · Mi piace

    Federico Iadarola ahahahah..
    circa un’ora fa · Mi piace

    Mario Perrotta mia nonna diceva che dopo il terremoto di casamicciola molti contadini e muratori diventarono “mast’ e cucchiara” …cosi succede a luglio :-) :-)
    circa un’ora fa · Mi piace

    Federico Iadarola ‎..ma perchè tu sai cosa succederà a luglio?
    circa un’ora fa · Mi piace

    Mario Perrotta la classe, lo stile e la capacità di raccontare attraverso le foto, sono un segno indelebile di arte ! Bravissimo Federico….. (mi riferivo ai vari masti di cucchiaia che vedremo all’opera dopo giugno :-))
    circa un’ora fa · Mi piace

    Federico Iadarola ‎..chiedevo di luglio perchè sono stato “scancellato” dalla “sciort-list” e non mi arrivano più informazioni dirette ;)
    circa un’ora fa · Mi piace

    Mario Perrotta anche io sono stato “scancellato”, la lista è sempre più “sciort”. Ma continuo a pensare che ci sono altri 118 comuni di cui prendersi cura !
    circa un’ora fa · Mi piace · 1 persona

    Mario Perrotta http://www.youtube.com/watch?v=5jxObnjAYQ8&feature=player_embedded#at=93 MASTO e’ FESTA
    circa un’ora fa · Mi piace · 1 persona

    Federico Iadarola ‎..ahahahahah…
    circa un’ora fa · Mi piace

    Mario Perrotta il brano è perfetto per un video…che pensavo di montare…. :-)))
    59 minuti fa · Mi piace

    Federico Iadarola ‎.ti prego però una cosa sola: non vendere zì Carminiell..
    58 minuti fa · Mi piace

    Mario Perrotta Non lo farei mai !!! A proposito di video hai visto il mio piccolo video sulla luna? E’ andato in diretta nazionale su Rai Radio2 – WEB/RADIO :-)
    57 minuti fa · Mi piace

    Federico Iadarola ‎..no, provvederò da casa..ora ti saluto e chiudo bottega..a presto caro Mario ;)
    54 minuti fa · Mi piace

    Mario Perrotta a presto, saluti
    54 minuti fa · Mi piace

    facebook

    30 giugno 2011 at 9:22 pm

  8. bassezze
    nessun altro commento

    A_ve

    30 giugno 2011 at 9:34 pm

  9. da facebook :
    giuseppe lissa
    “ma per cortesia!” plebi accaldate e notturne”, misantropia da adolescenti in crisi di identità. e a voler tacere delle vostre involuzioni verbali “sempre più acculturate sempre più disgustose”. ho amato e amo tuttora il progetto cairano (e ci vado volentieri “fuori stagione”) ma sono stufo di sto settarismo da discount, sto snobismo da mercato rionale. settarismo e snobismo conditi dal rancore dei mediocri, di chi alle tante ambizioni ha dovuto rinunciare a causa dell’altrettanto poco talento… Pace e bene”

    facebook

    30 giugno 2011 at 10:33 pm

  10. mi pare che ci stiamo avviando precipitosamente verso la fine della comunità provvisoria per come l’abbiamo conosciuta fin qui (e questo proprio mentre veniamo invitati a parlare della cp in un importante festival in piemonte.)

    per come si sono messe le cose non credo che riusciremo a fare la rupe dell’utopia ad agosto.

    caro federico non condivido questa tua affermazione “a giugno si fanno affari non fotografie”. puoi avere una visione diversa rispetto a quella di altri, ma un’affermazione del genere la trovo sbagliata e anche grave perchè espressa in un luogo pubblico. nessuno della cp ha mai fatto l’affarista a cairano7x e di sicuro anche nella propria vita professionale.

    abbiamo sensibilità molto diverse e diverso è stato l’impegno per costruire cairano 7x e la cp. la sfida era non cadere nel solito sud rancoroso. non era una sfida facile…..

    Arminio

    30 giugno 2011 at 10:42 pm

  11. Caro Franco,
    andando per ordine:

    . a giugno IO fatico e quindi IO faccio affari perchè IO di questo campo.

    . come si può pensare di rendere pubbliche discussioni altrui,
    dove non si è citati né tanto meno evocati
    se non per il piacere di provocare discussioni inutili e gratuite.

    . questo soggetto nelle passate edizioni di Cairano
    è stato forse deluso dal lavoro prodotto in maniera de tutto gratuita dal sottoscritto
    o forse disatteso nelle aspettative? e se si perchè non ha mai espresso il proprio disappunto?

    . per quanto mi riguarda ho sempre parlato in maniera chiara ed inequivocabile
    in pieno rispetto delle mie idee.Altri tipi di linguaggio non conosco.

    . chi finora ha dilaniato la cp con iniziative non unitamente condivise e personali
    non sono certo stato io, e la cosa che più mi amareggia è che nemmeno tu te ne rendi conto.

    cordialmente
    federico iadarola

    assocassini

    30 giugno 2011 at 11:56 pm

  12. ..dimenticavo: un bravo a Mariano Di Cecilia.

    federico iadarola

    30 giugno 2011 at 11:58 pm

  13. caro federico
    per me oggi è l’ultimo giorno in questa storia, l’ultimo giorno di pazienza comunitaria. se non ci saranno segnali di distensione da domani comunico ufficialmente a tutti che l’utopia è caduta dalla rupe.
    io penso che c’era tutto lo spazio su questo blog per discutere civilmente su quello che si andava facendo. invece è partita la solita giostra delle diffidenze. la comunità e cairano erano una cosa buona per tutti. adesso ognuno si prenderà il chiodo che gli restra della giostra e se lo può mettere in bocca e succhiarsi la ruggine…..

    Arminio

    1 luglio 2011 at 8:53 am

  14. “delle cose che non si capiscono è meglio tacere”…..io veramente non capisco il senso e l’opportunità di così spregiudicata ed eccesiiva franchezza e livore di vecchi autorevoli “comunitari” e nuovi professori -commentatori di questo Blog.Mi piacerebbe leggere di tutti qualche analisi o idea più approfondita ed articolata in questo spazio di libertà umorale e lessicale al posto di aforistiche e taglienti produzioni gastro-letterarie.Gli amori per i luoghi dovrebbe consigliare leggerezza e parsimonia anche per gli uomini in carne ed ossa.I nuovi “pasdaran” sono sempre i benvenuti in una provincia di gragarie stanchezze …ai vecchi comunitari (ancora amici?) solo una presa d’atto di umano sconforto e di triste epilogo di un rapporto possibile…..e di una speranza condivisa.
    Franco….. le buone idee non hanno colore e non hanno tempo ma hanno bisogno buone,belle e giuste compagnie quando si hanno sogni e soeranze comunitarie…..gli altri legittimi di sopravvivere nei propri labirinti mentali e nei propri egoismi letterari. La comunità provvisoria non è necessariamente per tutti….altrimenti non avrebbe senso.
    mauro

    Mauro Orlando

    1 luglio 2011 at 11:32 am

  15. io leggo tutte queste cose come un ciclo di diffidenze e incomprensioni che si sono aperte molto tempo fa. in queste cose non ha senso cercare vittime e carnefici, sono dinamiche in cui ognuno ci mette del suo, inevitabilmente. confido che adesso ci sia una presa d’atto del valore di questa blog e di cairano, un valore che continuo a preservare ma non a tutti i costi.

    Arminio

    1 luglio 2011 at 11:41 am

  16. Carissimi, intervengo anche io in questa assurda, stucchevole, puerile e improducente discussione. Comunità Provvisoria è a detta di Franco una comunità fluida e come tale ci si può entrare ed uscire come meglio si reputa opportuno. Non capisco le accuse ed i rancori trascinati alla maniera di piccole comari sedute all’uscio in cerca di qualcuno a cui raccontare quello che è accaduto farcendolo di particolari piccanti e diffamanti. Kairano è il luogo dove ognuno di noi porta quello che è. Perchè voler giudicare e condannare quello che a noi non sta bene ??? Fino a prova contraria, Franco Arminio ed Angelo Verderosa insieme a tanti altri comunitari hanno sempre spinto affinchè ognuno portasse nel contenitore Kairano le proprie esperienze, le proprie speranze e le proprie competenze. Ma veramente pensate che cento persone possano essere d’accordo su tutto??? Se si verificasse questo allora veramente saremmo additati a ragione di essere una setta, di vivere un contesto estraneo alla realtà e di conseguenza astrusi al mondo in cui viviamo ed operiamo. Ma veramente pensate che Kairano possa essere lottizzata da questa o da quella idea ??? allora siete non più nè meno come quei personaggi che tanti disastri hanno perpetrato in nome di una certezza assolutistica e drammatica che non trova spazio nella logica di una visione diversa dell’agire in comunità con le aspettative degli abitanti dei luoghi. Kairano è e deve essere la porta per entrare in una nuova dimensione, lontana dai personalismi, dai rancori, dai gabinetti della ipocrisia che vomitano merda in quantità industriale rendendo la nostra vita un galleggiare continuo nei liquami dell’indifferenza e delle mefitiche esalazione di una società corrotta e corruttibile da cui i nostri figli scappano in cerca di una vita migliore. Chi non se la sente di condividere azioni e progetti abbia la decenza di farsi da parte, in modo corretto, rispettando l’altrui idee e l’altrui lavoro. Quando, in tempi non sospetti scrissi su questo blog che la comunità stava morendo molti mi diedero del visionario. Avevo ragione da vendere e mi dispiace, ma era sotto gli occhi di tutti quello che stava accadendo. Ormai c’è una frangia di cavalieri dell’amor perduto che sono alla ricerca a tutti i costi di un luogo diverso da Kairano dove portare i loro esercizi mentali. Lo facciano, nessuno li costringe ad essere prigionieri di un progetto. E se alla prossima puntata accade esattamente quanto sta accadendo a Kairano ??? E dato che le cose a me piace dirle con franchezza, non è che per caso qualcuno si sia sentito emarginato ed abbia messo in moto nella consuetudine “politica” della visione del territorio una scissione in nome di una nuova mecca ??? Finiamola con queste sciocchezze, ognunos i prenda la responsabilità di quello che fa e sopratutto rispetti a prescindere quello che fanno gli altri, perchè ad ognuno di voi ricordo che chi lavora a Kairano lo fa GRATUITAMENTE in nome dell’amore verso la propria terra e le proprie idee. Salire a Kairano per il gusto di farlo, serve solo a sentirsi solidali con il borgo, ma certamente non lascia nulla allo stesso. Dice bene Franco ” penso che c’era tutto lo spazio su questo blog per discutere civilmente su quello che si andava facendo. invece è partita la solita giostra delle diffidenze. la comunità e cairano erano una cosa buona per tutti. adesso ognuno si prenderà il chiodo che gli restra della giostra e se lo può mettere in bocca e succhiarsi la ruggine”….. Una ruggine che saprà di amaro per tutti. Vi anticipo anche che non essendo potuto con sommo dispiacere essere presente a giugno, alla bellissima manifestazione del Borgo Giardino, ho già prenotato per essere presente a luglio ai gioni di San Leone e spero ad Agisto per la rupe dell’utopia. Franco non mollare, insisti, Kairano ha bisogno di noi e noi di Kairano.

    giovanni ventre

    1 luglio 2011 at 3:14 pm

  17. Carissimi, a causa smarrimento telefono non ho più i numeri di nessuno. Visto il clima credo che chi vuole può dare i numeri … grazie, scherzia a parte vi ringrazio anticipatamente se avete la cortesia di girarmi i vostri numeri personali alla mail
    giovanniventre@giamiratravel.it

    giovanni ventre

    1 luglio 2011 at 4:52 pm

  18. Caro Angelo, un grazie a te per l’accoglienza mostrata e per l’organizzazione dell’evento di Borgo Giardino. Davvero un momento di alta riflessione sul tema. In questi momenti mi sento fiero di essere italiano e meridionale.
    Cairano è un posto unico laddove il silenzio riesce a lenire le inquietudini quotidiane.
    Devo dirti che mi sono rigenerato ed ho trovato nuova energia per riuscire a portare avanti insieme a Luigi il nostro progetto in Calabria.
    Mi auguro che la nostre strade si incrocino continuamente. Ma di questo sono sicuro perchè tutti siamo mossi da un’afflato di profonda amicizia e rispetto.
    P.S.
    Mia figlia Ludovica non voleva rientrare da Cairano perchè diceva che gli sembrava il paese delle favole.
    Cari saluti.
    Angelo Montalto

    angelo montalto

    5 luglio 2011 at 10:46 pm


I commenti sono chiusi.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: