COMUNITA' PROVVISORIA

terra, paesi, paesaggi, paesologia _ il BLOG

la rupe dell’utopia

cari amici
purtroppo ci sono ancora problemi e non sono in grado di confermare né a voi né agli ospiti in programma
se saremo in grado di fare “la rupe dell’utopia”.
le risorse sono poche e c’è una profonda incomprensione del nostro progetto. io comunque non mi sono ancora arreso.

Written by Arminio

5 luglio 2011 a 11:22 pm

Pubblicato su AUTORI

4 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. E non ti devi arrendere!!! Siamo consapevoli della distanza fisica che ci separa da te, dalla Rupe e da Cairano. Ma sappi che i nostri cuori battono all’unisono con te, le nostre menti sono empaticamente legate alla tua. Siamo con te!!!

    Scala Minore Napoletana

    6 luglio 2011 at 8:18 am

  2. Credo sia il caso di abbandonare. la rupe dell’utopia non la vogliono. siamo al 6 luglio ed è ancora tutto nebuloso ma spero che, una volta e definitivamente accantonata la cosa, la cp esca con un comunicato stampa con i motivi che, eventualmente, porteranno all’annullamento della rupe dell’utopia. bisogna avere coraggio anche nel rinunciare: meglio essere arminiani che demitiani. auspico che al termine di quest’estate la comunità provvisoria rinasca a nuova vita dandosi una precisa identità da confine: che è dentro è dentro, chi è fuori è fuori. la cp, o meglio il nome cp, non può essere utilizzato solo quando fa comodo, non può il blog della cp essere ridotto a vetrina promozionale “personale”. ricordo una lettera a dragone, mai spedita, che qualcuno non ha voluto firmare e molti altri sì: si potrebbe ripartire da quei sì. altrimenti è giusto sciogliere tutto, compreso il blog, giacchè trovo desolante marciare su un cadavere.

    sergio pag

    6 luglio 2011 at 8:37 am

  3. caro sergio ognuno ha diritto a essere quello che vuole. io ho appena scritto al sindaco la mia ultima proposta e mi aspetto una risposta in giornata. è una questione di rispetto nei miei confronti e nei confronti di persone come elda e tutti gli altri comunitari che hanno creduto in questo sogno.
    noi non pretendiamo niente. le cose si fanno se c’è reciproca convinzione. spero ancora in un ravvedimento dell’ultima ora per svelenire il clima.

    Arminio

    6 luglio 2011 at 9:04 am

  4. …fino all’ultimo respiro….nanos

    Nanosecondo

    6 luglio 2011 at 2:58 pm


I commenti sono chiusi.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: