COMUNITA' PROVVISORIA

terra, paesi, paesaggi, paesologia _ il BLOG

telenostra per cairano 7x

 

 

Written by A_ve

5 luglio 2011 a 11:36 pm

18 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. intanto mi chiedo e chiedo perchè questo “tecnicismo” che pratica “gerarchie improprie e verticistiche”?…..

    Mauro Orlando

    6 luglio 2011 at 8:12 am

  2. mauro ti invito a non essere polemico
    il tuo post è ben visibile grazie anche al grassetto che impropriamente continui ad usare in ogni tuo testo
    questo periodo dovrebbe essere dedicato a cairano 7x
    come amministratore del blog ritengo che la ‘copertina’ odierna del blog vada data a 7x

    A_ve

    6 luglio 2011 at 8:33 am

  3. ma il blog si chiama comunità provvisoria o cairano 7X-borgo giardino? nell’ultimo periodo la cosa più intressante è stata l’intervista di franco sul corriere dell’irpinia contro il “demitismo” che è bene sempre ricordare!

    sergio pag

    6 luglio 2011 at 8:49 am

  4. caro angelo …niente polemica spicciola ma ,come tu ben sai ci sono grosse difficoltà a che Cairano 7x sia lo spazio plurale-singolare e non solo per responsabilità istituzionali.Per chiarezza penso che noi a questo punto come “comunità provvisoria” ( o “quella che ne resta di essa” com e tu hai scritto in altre occasioni) non possimo fare da megafono ad iniziative che sono solo “ad usum delphini”.Sarà un mio parere ma io sono deciso a chiarire il tutto senza infingimenti ed ipocrisie…….

    Mauro Orlando

    6 luglio 2011 at 9:14 am

  5. l’anno scorso, caro sergio, il 25 di giugno eri con me, emigrante 7x sul pullmann per aquilonia; spostammo ‘la giornata del parco’ sotto la quercia di san vito perchè la sala di san leone fu occupata senza preavviso nonostante il programma pubblicato di 7x , da un convegno sul turismo con giuseppe de mita.
    la c.p. non si è scomposta più di tanto. anzi, molti hanno preso parte al convegno mentre io e te ce ne tornammo stanchi e delusi a casa dopo aquilonia. forse anche per questo l’articolo sul corriere dell’irpinia è rimasto senza commenti. la rivoluzione non si fa a giorni alterni.

    a mauro dico che se lo spazio appaia plurale o singolare è mera questione di giudizio personale. il metro soggettivo non ha scale numeriche.
    per me, ad esempio, il blog è plurale; è la comunità provvisoria che non lo è più.
    il megafono lo si fa, come già discusso e stabilito più volte, non a seconda degli umori e delle convenienze personali.
    cairano 7x quest’anno nasce con 7 appuntamenti e la c.p. è impegnata da marzo scorso a partire da programmi e locandine come organizzatore e patrocinante.
    chi non è d’accordo lo continua a scrivere qui nei commenti e nei post e anche con poca eleganza su facebook.

    Iniziative, foto, video, locandine e appuntamenti di 7x trovano su questo blog spazio e visibilità. da almeno 3 anni, ogni postatore è abilitato a pubblicare quello che vuole; è questione di tempo da impegnare e di responsabilità da assumere; l’evidenziazione della prima pagina decide l’amministratore; un piccolo privilegio a fronte delle migliaia di ore dedicate a far funzionare questo strumento di uso pubblico a servizio di questo territorio.
    nel rispetto delle ‘regole del blog’ pubblicate.

    sono conscio che a qualche ex-comunitario è venuto il mal di pancia e il mal di fegato per la visibilità, la comunicazione e il grande riscontro di partecipazione (in primis gli abitanti di cairano e i ragazzi delle scuole del circondario che agli altri anni non si erano visti), ma.

    A_ve

    6 luglio 2011 at 9:36 am

  6. “…. è la comunità provvisoria che non lo è più.
    il megafono lo si fa, come già discusso e stabilito più volte, non a seconda degli umori e delle convenienze personali.”
    …questa è una semplice tua opinione .Ma in discussione è la coerenza e il rispetto degli impegni presi che fa saltare il meccanismo che tu ritieni semplicemente esecutivoNella comunità tutto è “provvisorio” ed ognuno si deve considerare utile e non indispensabile.Intanto se tu ritieni che la Comunità provviosoria non è il luogo del pluralimo ma delle convenienze personali…. bisognerebbe chiarire con nomi e cognomi le incoerenze personali e l’uso che sene fa …”secondo gli umori e le convenienze personali”. E di chi poi? Potresti essere più esplicito. Intendi il Sindaco o il presidente della Pro loco che non tengono fede ai patti sottoscritti con i due “delegati” della CP (franco e tu) o Agostino per Irpinia turismo, Luca per gli amici della terra, Enzo con i Clowndottori, o dei tanti “velleitari poeti,filosofi,archiettti” senza patria esenza onori che amano esporsi per il gusto della fama?Mi piacerebbe finalmente sentire una tua risposta chiara e dettagliata.A me non sono mai pèiaciuti quelli che “facendo la “scimmietta di turno”” continuan a far finta di “non veder,non sentire e non parlare” ma …in nome del fare sono infastiditi dai giudizi critici dei “senza potere” per scelta e per vocazione. Caro Angelo cerchiamo di essere più coerenti e conseguenti sopratutto con noi stessi con rispetto per la minima intelleigenza degli altri e anche l’età che non ci permette più stupidaggini a costo di diventare ridicoli e ripetitivi.La storia come tu sai non ci permette repliche drammatiche ma solamente “farse” ed io per quel che mi riguarda voglio fare i conti con serietà, lealtà e chiarezza….. come cifra e stile della mia vita e di quello che frequento…..
    “amicus Plato sed magis amica veritas”
    mauro

    Mauro Orlando

    6 luglio 2011 at 10:16 am

  7. caro Mauro, non vorrei che si ricominciasse (ricadesse) con quanto già di spiacevole successo lo scorso anno….. Per cui vi invito a non citare ne me ne Irpinia Turismo; nella/della mia vita sono capace di decidere….dono il mio tempo e il mio impegno (mettendoci anche un po di soldini dalla tasca) per le cose che voglio e/o preferisco a mio esclusivo giudizio.
    Grazie
    Agostino

    Irpinia Turismo

    6 luglio 2011 at 10:32 am

  8. caro angelo, allora, quel 25 giugno tra un bus e aquilonia non ero con te, e non mi sentivo emigrante cairano 7X, ma ero con qualche amico che per la prima volta mi aveva portato a cairano. non sapevo ancora cosa fosse la cp e far passare come anche mie le tue delusioni o ricriminazioni è scorretto. e non tornai a casa stanco e deluso, forse tu ma non io. ti invito, pertanto, a non accomunarmi alle tue presonali considerazioni facendomi passare per altro. io con te non l’ho mai fatto e gradirei che tu non lo facessi con me.
    riguardo al blog mi sorge una domanda: ma il tuo presidio del blog è legato alla più alta causa della cp (di arminiana invenzione) o ad altri interessi? chiudiamolo, se non c’è la cp non deve esserci neanche il suo blog, è una cosa ovvia. perchè se non è così, devo pensare che lo si tiene in vita per altri fini, come semplice strumento di promozione di parte. e ricordo che amministratore non vuol dire padrone, mi chiedo se la cp o ciò che ne rimane, ma finchè ci sarà arminio qualcosa resta, decidesse di chiudere il blog in quanto emanazione della cp che non c’è più, l’amministratore si adeguerà?

    sergio pag

    6 luglio 2011 at 11:16 am

  9. Caro agostino
    io rispetto tutto quello che tu fai “nella e della tua vita2…ci imancherebbe…ma veramente non capisco questa richiesta di Anonimato o autonomia in uno spazio che tu usi normalmente come “autore” per pubblicizzare direttamente e indirettamnte le attività di Irpinia Turismo …..cosa che persolmente io apprezzo e condivido ma nella chiarezza e senza ipocrisia…..il parlar chiaro è fatto per i veri amici….
    mauro

    Mauro Orlando

    6 luglio 2011 at 11:31 am

  10. -10 ,9,8,7,6,5,4,3,2,1, ZEROOOOOOOOOO !!!
    Stiamo scadendo nel puerile. Consiglio a voi tutti di tirare fuori il clown dormiente e di mettere da parte l’Irpino accidioso, puntiglioso e permaloso …

    giovanni ventre

    6 luglio 2011 at 11:36 am

  11. caro giovanni
    non è più il momento degli “equivoci” e “dei malintesi usati per scopi che non vogliono portere chiarezza nella diversità……questo danneggia La Comunità provvisoria come progetto da costruire e non come patrimonio e prpietà di nesssssssuno!
    mauro

    Mauro Orlando

    6 luglio 2011 at 11:43 am

  12. bravo giovanni, condivido, ma alcune questioni sono ineludibili: blog e cp su tutte. le mie domande sono legittime. tu che ne pensi? il blog va tenuto in vita nonostante la morte della cp? condividi la linea dell’amministratore?

    sergio pag

    6 luglio 2011 at 11:47 am

  13. Io non posso e non voglio accettare che C.P. abbia due o più anime, questo accade perchè voi tutti avete fatto finta di non vedere e non sentire, era chiaro quello che stava accadendo già da diversi mesi. Per me C.P. è una ed indivisibile, ognuno di noi si cosparga la testa di cenere o vada a piedi a … Monteverde per espiare i propri peccati. Vorrei che si affrontasse la situazione una volta per tutte, non solo in C.P. ma anche con il sindaco e la Pro loco di Cairano. Come potrei pensare ad una C.P. senza Franco, Angelo, Mauro, Agostino, Elda, Salvatore, Mario, Enzo, Luciano, Sergio … e per logicagli animatori di Cairano … Incontratevi e chiritevi una volta per tutte, una intera giornata dedicata allo scarico dei veleni e degli eccessi di personalismo, ma non fate in modo che si creino due squadre e che per questo i comunitari non schierati debbano fare il tifo per questa o quella divisa …

    giovanni ventre

    6 luglio 2011 at 12:06 pm

  14. non è più il tempo dell’incontro ma del conflitto, ridurre tutto in polvere per poi ripartire per strade diverse mi sembra la sola soluzione. la cp non ha non 2 o 3 anime, la cp non c’è più, è morta e non la rispettiamo a tal punto che non le abbiamo fatto neanche il funerale.

    sergio pag

    6 luglio 2011 at 12:34 pm

  15. Non e’ richiesta di anonimato, ma non voglio essere “usato” impropriamente.
    Gia’ mi ero cancellato come autore, e se serve lo rifaro’.
    In tutto avro’ pubblicato 5-6 post e non per pubblicizzare (non ne ho bisogno)
    ne direttamente ne indirettamnte, le mie attività, ma per dare notizia di qualcosa che sul territorio si fa.
    Se dovessimo parlare di “promozione” basterebbe semplicemente contare i post; ma non lo ritengo un tema di discussione.
    Ma la liberta’ e’ bella anche per questo, e soprattutto se ognuno parlasse di se e per se stessom
    Comunque mi fermo qui, perche’ la discussione pare stia riprendendo toni che non condivido.
    Un caro saluto
    Agostino

    agostino

    6 luglio 2011 at 1:17 pm

  16. Caro Sergio il tuo spirito da barricadero la dice tutta su quanto sta accadendo.nPer fare un funerale ci vuole il morto, ed io sinceramente non lo vedo. o perlomeno vedo alcune parti del corpo irrigidite ma altre abbastanza vive da far sperare. Comunque inutile continuare in discussioni, non c’è volonta di unire ma come al solito di dividere, forse è per questo che questa terra continua a fare i conti con il proprio passato. Evidentemente la storia non insegna nulla se ci comportiamo eesattamente come quelli che abbiamo criticato. Che senso avrebbe una comunità provvisoria monca. Noriesco veramente a capire.

    giovanni ventre

    6 luglio 2011 at 1:59 pm

  17. stamattina ho scritto questa cosa…..

    uno di roma che si è comprato la casa
    al mio paese
    oggi era deluso per l’indifferenza
    con cui i cittadini seguono
    il bene comune.
    lui è malato di cuore
    ma crede nella democrazia
    vorrebbe che la gente discutesse
    vorrebbe che il sindaco avesse una pressione
    dal basso, una pressione per il bene comune
    e non richieste di singoli per questioni singole.
    insomma siamo nel cuore
    della questione meridionale.
    io adesso non credo più alla poesia
    che commercia col mistero
    non credo alla scrittura
    programmaticamente realistica
    e neppure a quella programmaticamente metafisica.
    credo a questa persona che vive al mio paese
    e si danna nel vedere che la gente vive secondo lo schema
    classico del “familismo amorale”.
    oggi ho parlato un poco con lui, mi ha fatto leggere
    una bella lettera piena di amarezza.
    il male è molto profondo. quello che possiamo fare
    è agire in superficie, usare concetti semplici
    parole elementari, respirare a occhi aperti
    lasciare che ci batta il cuore, vivere
    senza darci troppe istruzioni.

    Arminio

    6 luglio 2011 at 2:55 pm

  18. Caro Mauro io auspico chiarezza, non di malintesi.

    giovanni ventre

    6 luglio 2011 at 4:56 pm


I commenti sono chiusi.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: