COMUNITA' PROVVISORIA

terra, paesi, paesaggi, paesologia _ il BLOG

Posts Tagged ‘acqua

NO AL FOTOVOLTAICO sulla terra agricola

No al fotovoltaico sulla terra agricola.

Anche l’Irpinia sta cedendo a questo nuovo inquinamento. Basta andare sul Formicoso (tra Guardia e Bisaccia) e nell’alta valle del Sele (Materdomini): vedrete mantelli neri che coprono quelle che erano colline. A fronte di 5000 euro/anno ad ettaro si cedono terreni da ricoprire con pannelli. Perchè non utilizzare esclusivamente le coperture ? ci sono tanti capannoni e tanta edilizia privata e rurale ! Basta col consumo di suolo agricolo; anche se non coltivato il terreno ha un suo ruolo principe sia paesaggistico che geologico e idraulico. Chi rimuoverà i pannelli tra 20 anni ? lo sapete che restano in carico agli agricoltori e che dovranno provvedere a smaltirli ? Un’ettaro di pannelli (circa due campi sportivi) produce quanto una pala eolica.

Leggi il seguito di questo post »

Annunci

acqua in bocca

David Ardito segnala ai lettori del Blog Comunità Provvisoria un articolo di Rosaria Ruffini sul grave scippo delle acque pubbliche in corso e invita tutti a dibatterne nei commenti.

ACQUA IN BOCCA… VI ABBIAMO VENDUTO L’ACQUA! di Rosaria Ruffini

Mentre nel paese imperversano discussioni sul grembiulino a  scuola, sul guinzaglio al cane e sul flagello dei graffiti, 
il governo  Berlusconi senza dire niente a nessuno ha dato il via alla   privatizzazione dell’acqua pubblica. Il Parlamento ha votato
Leggi il seguito di questo post »

Written by comunitaprovvisoria

9 dicembre 2008 at 10:05 pm

6° incontro – borgo medioevale di castelvetere sul calore

architettur@  in  irpinia

incontri itineranti  2008-2009                                                             ____

castelvetere sul calore

 

Sabato 13 dicembre 2008

TECNOLOGIE dell’ACQUA per la salute e il benessere

Borgo medioevale – Castelvetere sul Calore (Av) 

Leggi il seguito di questo post »

la discarica sul formicoso avvelenerà l’acquedotto pugliese

 

processione a pero spaccone, 2.10.2008 _a.verderosa

processione a pero spaccone, 2.10.2008 _a.verderosa

l’allarme AVVELENAMENTO delle ACQUE circostanti l’altopiano del FORMICOSO, lanciato UN ANNO FA da COMUNITA’ PROVVISORIA, viene SCIENTIFICAMENTE recepito dallo studio realizzato dall’Alto Calore Servizi (presidente Franco Maselli), in collaborazione con il Dipartimento di Scienze della Terra dell’Università di Napoli Federico II e con il Dipartimento di studi di Geologici e Ambientali dell’Università del Sannio
– – –
. . . ” Si parte dal presupposto che gran parte delle risorse captate da alcuni tra i più importanti acquedotti italiani vengono destinate all’approvvigionamento potabile di oltre 5milioni di abitanti delle regioni Campania, Puglia e Basilicata, per una portata annua media di circa 13 mc/sec prelevata dalle sorgenti di Cassano Irpino, Caposele, Serino, Senerchia, Calabritto. 

Leggi il seguito di questo post »

il FORMICOSO e il RETICOLO dell’OFANTO

il formicoso e il reticolo idrografico dell'Ofanto

il formicoso e il reticolo idrografico dell'Ofanto

di Antonio Panzone / presidente associazione “TAURASIA” www.taurasi.org
Quanto segue perchè tutti si rendano conto dello scempio che si sta consumando sul nostro territorio, a danno dell’ambiente e della nostra salute. Riportiamo il  reticolo dell’Ofanto e dei torrenti suoi affluenti, elaborato dall’idrogeologo dott. Sabino Aquino e la relazione dell’ing. Franco Maselli, presidente dell’Alto Calore, che vogliono rappresentare una rielaborazione  della situazione reale della zona del Formicoso, dove si intende realizzare la megadiscarica. L’iniziativa di ieri, a Bisaccia, presso il centro polifunzionale, ha visto coinvolti i sindaci del territorio, il comitato antidiscarica in cui è stato presente l’on. Roberto Musaccia, capogruppo di Rifondazione Comunista al Parlamento Europeo, il segretario provinciale del Prc Gennaro Imbriano, il presidente della comunità montana “Alta Irpinia” Giuseppe Di Milia, l’assessore comunale Agostino Pelullo, Franco Arminio, Michele Di Maio di Legambiente regionale oltre al presidente dell’Alto Calore Maselli e al presidente del Parco Monti Picentini Sabino Aquino.

 

 

Leggi il seguito di questo post »

Le ricchezze del Formicoso e lo scempio dello Stato

di Paolo Saggese                (revisionato il 5.10.2008) 

 

Non ho competenze tecniche né in ambito geologico né giuridico. Ma ho ascoltato e letto le riflessioni di chi ha competenze tecniche e compie analisi ponderate e fondate scientificamente.

La megadiscarica del Formicoso potrebbe causare tra le altre cose l’inquinamento delle acque del Lago di Conza e dell’oasi del WWF, quindi potrebbe rendere inutilizzabile quella ricchezza idrica che dal fiume Ofanto dispensa acqua ad una parte della Basilicata e della Puglia. La discarica del Formicoso, dunque, ci priverà non solo – si fa per dire – della commovente bellezza di quel luogo, che aveva incantato già Francesco De Sanctis,  non solo – si fa per dire – del grano e di tutti i prodotti che sull’altopiano e nelle colline limitrofe si producono, ma anche potrebbe privarci di quella ricchezza che è la più grande di tutte, l’acqua.

Leggi il seguito di questo post »

Written by A_ve

5 ottobre 2008 at 2:12 pm

appello alla comunità scientifica nazionale: accertate la verità sul Formicoso

di Angelo Verderosa

Dopo la grande pacifica manifestazione dei 10.000 irpini del 2 ottobre, bisogna adesso, con l’aiuto della stampa locale (l’unica che si è mossa solidarmente in difesa del paesaggio altirpino), iniziare a dimostrare, anche tecnicamente, geologicamente, economicamente,  che la scelta governativa di mettere una mega-Discarica sulla montagna del Formicoso è una SCELTA ERRATA.

Con la discarica si va incontro ad un’immane DISASTRO ECOLOGICO.

Siamo sul bacino idrografico del più importante acquedotto pubblico europeo. Siamo in zona sismica di prima categoria. E sopra questa ‘grande spugna ballerina’ che sono i terreni del Formicoso si vuole portare due  milioni di metri cubi di rifiuti pericolosi. Il disastro è annunciato: si avveleneranno non solo aria e campi di grano ma soprattutto l’ ACQUA potabile !

Facciamo appello alla grande comunità scientifica italiana affinchè intervenga con verità e con perizia sulla questione dell’inquinamento delle falde acquifere dell’alta Irpinia. I campi del Formicoso, occupati in questi giorni dai militari, come tutti i giornalisti hanno potuto osservare, sono pieni di pozzi di acqua potabile.       —– continua

Leggi il seguito di questo post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: