COMUNITA' PROVVISORIA

terra, paesi, paesaggi, paesologia _ il BLOG

Posts Tagged ‘Campania

oratorio bizantino ad avellino

.

oratorio bizantino ad avellino

Per la salvezza della Campania

Per la salvezza della Campania (in sintonia con comunità provvisoria / appello agli intellettuali napoletani _a.verderosa _ https://comunitaprovvisoria.wordpress.com/2011/03/28/appello-degli-intellettuali-napoletani-contro-la-discarica-in-alta-irpinia/)

Come fermare l’emergenza rifiuti in Campania tutelando la salute e l’ambiente

In Campania le discariche realizzate in base alla legge 123/2008 sono fonte di pericolo per la salute e l’ambiente. La legge 123 condanna la Campania ad un diritto diverso da quello delle altre regioni con pesanti deroghe alle leggi italiane ed europee in materia di rifiuti e protezione ambientale, fino a consentire lo smaltimento, nelle discariche per rifiuti urbani, di rifiuti indifferenziati e di scarti contenenti sostanze pericolose. Si genera, così, un percolato tossico che inquina i terreni, raggiunge le falde acquifere e provoca – come evidenziano le inchieste della magistratura – gravi danni alla salute dei cittadini e all’ambiente. L’art. 18, tra l’altro, deroga finanche all’obbligo di impermeabilizzare il fondo delle discariche, rendendo tutte le discariche campane fomite di disastri ambientali. La legge 1/2011, pur sostituendo al termine “emergenza” quello di “somma urgenza”, prolunga, in effetti, lo stato di emergenza, e consente di affidare la realizzazione delle discariche senza bando di gara pubblica e abolisce sia la vera valutazione di impatto ambientale sia i limiti che le ordinanze d’urgenza devono rispettare.

Leggi il seguito di questo post »

Nuove DEVASTAZIONI in Campania: il PIANO CASA

di Nicola Sorbo _ _ _ LE ZONE AGRICOLE DI UN TERZO DEI COMUNI CAMPANI SONO A RISCHIO DEVASTAZIONE  _ _ _ La giornata non era cominciata nel migliore dei modi. Un amico mi chiama sconfortato al telefono e mi invita a dare uno sguardo al nuovo Piano Casa della Campania (legge regionale n.1/2011). Stento a crederci, ma ancora una volta in questa regione si persevera diabolicamente: vogliono dare risposte ai problemi occupazionali spianando la strada all’industria del cemento, soprattutto in quel che rimane delle zone agricole, che dovrebbero essere destinate alla sola produzione di cibo; un vincolo che dovrebbe essere uguale a quello previsto per le aree destinate alle attività industriali, ma che in questo caso è derogabile per gli usi più svariati. Sono amareggiato ma – per fortuna – riesco ancora a incavolarmi e decido di scrivere un articolo che vorrei fosse pubblicato sul sito di Slow Food Campania.

Leggi il seguito di questo post »

lettera al presidente della repubblica

di ROCCO QUAGLIARIELLO

Carissimo Giorgio Napolitano Presidente della Repubblica, già Presidente della Camera, già Onorevole Deputato, già Membro della Direzione Nazionale del PCI e della Segreteria Nazionale del PCI Segretari Longo Berlinguer Paietta prima di Occhetto…chi Le scrive è figlio del compianto Francesco Quagliariello, “Ciccio” che ha avuto in vita il piacere e l’onore di ricerverLa a Sant’Angelo dei Lombardi non solo nella sede del Partito(Palazzo del Popolo loggia De Sanctis) ma soprattutto nella abitazione privata sita al quarto piano del Palazzo Iapicca . Mia Madre Maria Rosara Caprio vedova Quagliariello conta oggi i suoi ottantanni sempreverdi, vedova da oltre venti anni La saluta con ammirazione e grande affetto.E’ ancora orgogliosa di averLe fatto assaggiare la scamorza lionese e montellese alla fiamma ardente con sopressata caposelese santangiolese e vino aglianico nella nostra umile cucina soggiorno.
Le scrivo da medico umanista dirigente sanitario del SSN SS Regione Campania ASL di Avellino Struttura Complessa Dipartimentale di Medicina Legale, Corso Europa 66 Avellino Città.
Ieri mattina giorno dell’Epifanìa sarei potuto venire ad ossequiarla a Napoli, al sole splendido di Napoli, ma ho preferito, me ne scuso, recarmi a Roma in Piazza del Quirinale di fronte all’ingresso delle Scuderie del Quirinale ove, su un marciapiede, si consuma la dignitosissima battaglia personale e territoriale del Sindaco di Sperone(AV) Dott Salvatore Alaia.Salutandolo, da medico che conosce i segreti e l’arte, ho percepito:arti periferici freddi madidipolso radiale flebile, con ritmo tachicardico e battiti ectopici extrasistolicicute giallo paglierina con chiazze paonazze zigomatichesegni evidenti di secchezza delle mocose da disidratazionerallentamento delle funzioni corporee rilevabili al colloquiosegni di iniziale sofferenza renale contrazione dell diuresi ed edemi sottopalpebralirallentamento del processo comunicativo per intervenuta disartria con spasmi mandibolari e mascellari superiordesquamazione cutanea periorbitaria e periorale prolabiale
Insomma, Sig Presidente, una condizione clinicamente critica delle salute rapportata alla prognosi quoad vitam e non solo quoad valetudinem.
Sono a chiederLe di IMPEDIRE LA MORTE FISICA CORPOREA DI QUESTO CITTADINO PRIMA ANCORA CHE SINDACO.
LE RAMMENTO CHE NON IMPEDIRE POTENDOLO CHE UN EVENTO SI VERIFICHI ESSENDO PREVEDIBILE EQUIVALE DI FATTO NELLA SOSTANZA A CAGIONARLO.
CON UMILTA’ AFFETTUOSA GRATITUDINE DEVOZIONE ED AMMIRAZIONE CONFIDO NEL SUO INTERVENTO E LA SALUTO CON DEFERENTE OMAGGIO E STIMA INCONDIZIONATA

ROCCO QUAGLIARIELLO – Sant’Angelo dei Lombardi (ALTA IRPINIA) il 7 di gennaio 2011
– – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –
AUTORIZZO AD INVIARE QUESTA LETTERA APERTA CHE SOTTOSCRIVO NELLA SUA INTEREZZA SOLO A CONDIZIONE CHE ESSA NON VENGA MANIPOLATA RICUCITA O ANCHE MINIMAMENTE MODIFICATA DA EVENTUALI INOPPORTUNE NON GRADITE CONSUETUDINI GIORNALISTICHE DEI MASS MEDIA.ESSA PUO’ ESSERE UTILIZZATA UFFICIALMENTE IN TUTTE LE SEDI SOLO E SOLTANTO INTEGRALE COSI’ COME IL MIO CUORE L’HA CONCEPITA.DIFFIDO CHIUNQUE A FARNE USO DIVERSO DA QUELLO MANIFESTATO IN QUESTA COMUNICAZIONE RESPONSABILE DI VOLONTA’ DICHIARATA SU UN BLOG DI PUBBLICA UTILITA’.ROCCO QUAGLIARIELLO
– – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –

FOTO di copertina: salvatore alaia sindaco di sperone in sciopero della fame e della sete a roma per la sanità in irPinia – roma 6.1.2011 – foto cacioman – picasa

– – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –
VIDEOmessaggio di Salvatore Alaia al Presidente della Repubblica
video di MICHELE CITONI
http://www.youtube.com/watch?v=YXk3GurKEwk
.

COLORI d’AUTUNNO a Sant’Andrea di Conza

il programma è in via di definizione; è possibile partecipare ai convegni con proprie relazioni;  si prevede la continuazione da febbraio a maggio 2011 con eventi in fase di preparazione.
la comunità provvisoria è naturalmente protagonista delle giornate santandreane; una sorta di cairano 7x ma dilatata nel tempo lungo dell’inverno appenninico.
Ogni suggerimento comunitario è ben accetto. grazie

(c’è tanto da lavorare, domattina -domenica 10 ottobre 2010 alle 10- saremo ad appendere i quadri della mostra che aprirà il 16; poi andremo ad Orsara di Puglia con Antonio Vespucci; convegno su cucina, prodotti e territorio all’azienda di Peppe Zullo e colazione; nel pomeriggio si va alla Masseria Paglicci a San Marco in Lamis)

chi può in generale dare una mano nell’organizzazione di COLORI d’AUTUNNO a Sant’Andrea di Conza è il benvenuto !

Come riportato nei manifesti : “Le manifestazioni non beneficiano di contributi economici pubblici né partitici; si realizzano grazie all’autotassazione degli amministratori comunali e al contributo di : “ANDREONE MARBLES” -azienda locale-

PROGRAMMA  : https://comunitaprovvisoria.wordpress.com/colori-dautunno-a-santandrea-di-conza/

.

bozza locandina

Written by A_ve

9 ottobre 2010 at 9:21 am

Pubblicato su Angelo Verderosa _, COLORI d'Autunno a S.Andrea _, EVENTI Comunitari, PAESAGGIO / Architettura, PARCO RURALE _, Petizioni, Segnalazioni, Stampa

Tagged with , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

ACCADIA e i danni dell’eolico / V. Sgarbi

DSC_0066Vittorio Sgarbi su “Il Giornale” del 29 agosto 2009: … Ma un’esperienza terribile mi è occorsa qualche giorno fa muovendomi dalla Campania alla Puglia verso Accadia, città natale di Anna Salvatore, notevole pittrice dell’epoca della Dolce Vita, amica di Guttuso, Fellini, Pasolini, Moravia. Non mi ero mai spinto in quel territorio dominato dalla bellissima rocca di Sant’Angelo. E immagino che nei suoi spazi interminabili e nella natura selvaggia quei luoghi mitici fino a qualche anno fa dovessero apparire mirabili e incontaminati. Provi ora il ministro a rifare il percorso: migliaia, dico migliaia di pale eoliche, imminenti fino al ciglio di strade e sentieri, o dominanti in lontananza sul crinale delle colline spuntano ovunque, come un barbaro assedio di inaudita, ingiustificata violenza, a spazi che furono per il libero sguardo e per il volo degli uccelli. Da qualunque parte si è circondati. Sgradevole sensazione che ho anche a Salemi, ma che qui appare potenziata, intensificata, dolorosa.

Leggi il seguito di questo post »

Written by A_ve

31 agosto 2009 at 10:16 pm

AMARA BEFANA NAPOLETANA

Eduardo Alamaro, già postatore sulla prima edizione di questo blog (blogspot), ora sullo specialistico Archiwatch (il blog di giorgio muratore),  ci invia un ‘ironicoamaro’ testo riferito agli scottanti  fatti napoletani; si tratta di una ‘lettera al direttore’, cestinata dal direttore di un quotidiano nazionalnapoletano!  lo mettiamo qui, a disposizione dei lettori e degli amici comunitari che hanno conosciuto Edu_ardo

“Caro direttore, mi creda, sono molto triste per queste tragedie nostrane, “tra pazzia e scemenza”, come da vostra efficace sintesi giornalistica. Sono un cittadino medio, anzi medio-inferiore, della Napoli d’oggi. Di media in-formazione & cultura, tendente al basso, verso chi sta peggio di me. Quindi tarata e vocata a sinistra da sempre. Di formazione cattolica e di sani principi familiari e non familistici di base. Sono di quella generazione e de-generazione speranzosa, tutta ideologica e d’idee salvifiche. Quella che poi si è trovata e non ri-trovata ad amministrare la città, la provincia e la regione e l’Italia tutta. Ed è finita via via, scendendo per li rami, dal lontano ’75 a oggi, com’è finita.

Leggi il seguito di questo post »

cari amici / di michele citoni – terre in moto

Cari amici,
un post di prova e di autosegnalazione dopo la bella giornata del 29/11/2008 a Nusco alla quale mi avete gentilmente invitato (e accolto con calore).   Rinnovo la disponibilità a continuare i discorsi avviati e a collaborare, anche se da lontano. Cercherò di affrontare la “stitichezza emotiva”…  Nel frattempo me la cavo con l’annuncio di una proiezione del mio documentario, per chi magari avesse conoscenti/parenti a Roma.
Ecco il comunicato: 

Leggi il seguito di questo post »

primo paese al mondo a LED … / torraca (cilento)

A Torraca hanno deciso di puntare alla salvaguardia dell’ambiente e all’utilizzo delle fonti energetiche rinnovabili.

Per questo hanno avviato una serie di iniziative straordinarie sulle tematiche ambientali e sull’utilizzo delle fonti energetiche rinnovabili.

Il progetto è partito da qualche anno con l’istituzione di un Consorzio universitario denominato ”Cilento e Vallo di Diano” che ha promosso in primis con la Seconda Università degli studi di Napoli, avviando uno dei primi master post universitari di primo livello su “Legislazione ambientale e tecnica delle fonti energetiche rinnovabili” al quale hanno partecipato ben 40 laureati da tutta Italia.

Leggi il seguito di questo post »

mutazione genetica da rifiuti

formicoso 2.10.2008 _a.verderosa

ragazzi al formicoso 2.10.2008 _a.verderosa

 di Franco Ortolani *

L’emergenza rifiuti in Campania, come altre emergenze diventate ordinarie (ad esempio l’emergenza idrogeologica che tiene in vita ben due Commissariati Straordinari da 9-10 anni senza nemmeno avere messo in sicurezza nemmeno uno dei paesi colpiti dalle frane del sarnese) sta iniziando a determinare una mutazione genetica. Da circa 14 anni sono spuntati sempre più numerosi gli individui locali e importati che prosperano sulle emergenze ambientali provocate da eventi naturali o provocate ad arte dall’uomo. Hanno un comportamento strano; forse traendo ispirazione da Paperon de’ Paperoni, che si tuffa nelle monete, costoro amano immergersi nel fango o nei rifiuti e non disdegnano, ogni tanto, qualche sniffata di fumo termovalorizzante.

Forse per capire meglio come usare il denaro pubblico senza risolvere i problemi, fare ingrassare i sempre più numerosi rampolli delle caste e le lobbies parassitarie; forse per affossare le risorse ambientali strategiche per l’assetto socio-economico della Campania e mettere le basi per una assuefazione e sfoltimento degli abitanti. Contrariamente a quanto affermato recentemente da quello scienziato che ritiene che ormai la razza umana non evolverà più, sembra che la monnezza campana stia favorendo una nuova mutazione genetica: si delineano gli “Uomini Struzziuti” (fusione di struzzo e rifiuti).

Leggi il seguito di questo post »

Written by comunitaprovvisoria

19 ottobre 2008 at 7:00 pm

CARO ROBERTO

Caro Roberto,

è appena stata resa pubblica la smentita di Schiavone in relazione alle minacce alla tua vita. Gli credi? Gli “uomini di niente” non hanno onore, né umanità. Io non ti conosco personalmente, ma ti conosco attraverso il tuo libro, i tuoi articoli, lo spettacolo teatrale e il film. Io non ti conosco personalmente, ma il tuo urlo è risuonato  e risuona dentro di me. Sono nata e vivo in Campania, nella provincia martoriata di Napoli, in quella chiaiano-marano in cui si vuole fare una discarica in pieno centro abitato.

Leggi il seguito di questo post »

Written by A_ve

17 ottobre 2008 at 12:03 pm

La SaNITà di CaRTa

di Franco Arminio
Stamattina ero in una piccola stanza dell’ospedale di Bisaccia: riunione per decidere come rispondere ai tagli annunciati dalla Regione, tagli che per Bisaccia comporterebbero la definitiva chiusura dell’ospedale. Ormai sono vent’otto anni che ci occupiamo dell’ospedale più di quanto l’ospedale riesca a occuparsi di noi. Le autorità sanitarie regionali non ci hanno mai creduto all’idea che nelle zone periferiche della provincia si potesse fare una sanità degna di questo nome. E allora è stata tutto un tira e molla in cui quando si conquistava qualcosa subito ci si vedeva sottratto qualcosa di più: in questo modo si è prodotta una sanità di carta, dove i privilegi di pochi sono pagati dalle sventure di molti.  
Leggi il seguito di questo post »

Written by Arminio

13 ottobre 2008 at 8:32 pm

i VETERINARI campani al GOLETO

Sabato 11 Ottobre, con inizio alle ore 9, presso l’ Abbazia del Goleto in Sant’Angelo dei Lombardi si terrà un convegno su “I PIANI SANITARI DI ERADICAZIONE” in Regione Campania, tematica di rilevante attualità finalizzata alla tutela della salute pubblica. L’ attuazione e la realizzazione dei piani di controllo e di eradicazione delle malattie degli animali da reddito, rappresenta un obiettivo strategico della programmazione sanitaria regionale.   Leggi il seguito di questo post »

Written by fornaitec

9 ottobre 2008 at 9:34 pm

di Antonio Vece / lettera aperta

di ANTONIO VECE / Lettera  aperta ai cittadini dell’Alta Irpinia

  La manifestazione del Formicoso è stata e resterà una spina nel fianco di chi ,pensando impunemente di poterci  rubare la terra ,si arroga il diritto di cancellare il futuro dei nostri figli. A tal proposito non c’è oscuramento del servizio televisivo pubblico che tenga.

  Dopo che l’imponente testimonianza di giovani,studenti,operai, lavoratori,contadini, si avvia a divenire memoria storica,ad ogni partecipante,sia esso singolo cittadino,associazione, comitato di lotta, rappresentante istituzionale,la situazione in cui si è giunti  richiede il recupero di una ragione  ancora più capace di fare i conti con la cruda realtà che la tracotanza di questo governo ci sbatte sotto gli occhi. E seppure fortificati da una così grande mobilitazione e partecipazione popolare che ha attraversato le terre del Formicoso, allo stato dei fatti risulta  difficile e complesso esprimere un giudizio a tutto tondo sul percorso sin qui compiuto.

Leggi il seguito di questo post »

Written by A_ve

8 ottobre 2008 at 10:17 pm

l’irpinia orientale deve subire / Pancho Pardi

abbazia del goleto / cappella di san luca / particolare 2 _ph. a.verderosa 2008

metto qui un pezzo di un grande esperto di territori (che adesso fa anche il senatore). penso che presto ci verrà a trovare.  _armin

di Pancho Pardi

Vista di sfuggita nel telegiornale alle spalle di Berlusconi: la solita scena azzurra con il logo cerchiato della presidenza del consiglio (in origine copiato dal logo della presidenza americana) e dentro il cerchio la scritta “Ottava visita del Presidente del Consiglio a Napoli”. L’esibizionismo puerile si riveste di oggettività televisiva.
Il governo è la televisione. Ciò che si vede c’è, ciò che non si vede non c’è.

Leggi il seguito di questo post »

Written by comunitaprovvisoria

13 settembre 2008 at 1:35 pm

Antonio scrive a Beppe

La spazzatura di Napoli spostata in Irpinia

Caro Beppe,
ti scrivo a proposito dei rifiuti in Campania, che non è solo Napoli. Forse i cassonetti di Napoli oggi vengono svuotati regolarmente e la città è più pulita (non so se i napoletani hanno perso il vizio di buttare cartacce in terra o portare «a spasso» i cani senza sacchetto per gli escrementi o hanno cominciato a fare la raccolta differenziata).
Leggi il seguito di questo post »

RIFIUTI sull’ACQUA / costantino severino

 LA DIGA DI CONZA E IL FIUME OFANTO A RISCHIO INQUINAMENTO /  LA DISCARICA SUL FORMICOSO UNA SCELTA CHE METTE RISCHIO 32 MILIONI DI METRI CUBI DI ACQUA ED UN’OASI FLORO – FAUNISTICA INCOMPARABILE
Tutti affermano, ma visti i fatti non ne sono pienamente consapevoli, che l’ Irpinia se è verde lo è soprattutto per la abbondante presenza di acqua. Acqua che viene dai grandi serbatoi calcarei ma anche dalla miriade di reticoli idrografici insediati sulle litologie argillose, una caratteristica questa, che rende il nostro paesaggio unico nel suo genere. Meravigliose valli svasate percorse da importanti corsi d’acqua e con conche interne rivestite di terreni arenaci ed argillosi plastici, spesso instabili, il tutto inciso da numerosissimi valloni.

Leggi il seguito di questo post »

FORMICOSO Festival / comunicato stampa

NO ALLA MEGADISCARICA REGIONALE

SI AL PARCO DELL’IRPINIA D’ORIENTE

– – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  –

Lunedì 18 agosto 2008

ALTOPIANO del FORMICOSO – ANDRETTA (AV)

Giornata di sensibilizzazione nazionale dell’opinione pubblica contro la costruzione di una nuova discarica sull’Altopiano del Formicoso, nel cuore dell’Alta Irpinia.

Interverranno VINICIO CAPOSSELA , FRANCO ARMINIO , LA BANDA MUSICALE CITTA’ DI CALITRI, PASQUALE E PAOLO INNARELLA, CATERINA PONTRANDOLFO, JAMBASSA+KETAMO, MOLOTOV, SIMONE CAROTENUTO E TAMMURIATI DEL VESUVIO, FOLSKA e altri cantori locali e paesani.

Leggi il seguito di questo post »

NO al FORMICOSO, considerazioni del Prof. Egidio Miele

Analisi dei rischi connessi alla designata discarica di PERO SPACCONE ( Formicoso ) in relazione al bacino idrico del Lago di Conza e alla vocazione intrinseca della porzione di territorio interessata.

Leggi il seguito di questo post »

questa truffa è nota a tutti / CARLO BONINI

La storia dei traffici illeciti dal Nord al Sud è documentata dagli atti delle Commissioni e fu denunciata nel 1995 da manager e parlamentari

“Bolle false e finti trattamenti così camuffiamo i veleni”

Parla un broker della monnezza: questa truffa è nota a tutti
di CARLO BONINI

<b>  Ci sono ancora tonnellate di rifiuti nelle strade di Napoli

ROMA – “Il presidente della Repubblica ha ragione. La Campania è stata per molti anni la pattumiera del nord. E dico anche, mi scuseranno i napoletani, che come questo sia stato possibile è ormai il segreto di Pulcinella”. L’uomo ha l’accento marcato delle valli lombarde. Ha meno di 40 anni e da più di 15 sposta e spinge rifiuti da un estremo all’altro del Paese. Chiede l’anonimato, perché qualche problema di giustizia lo ha già avuto e non intende averne altri. Perché di “monnezza”, pericolosa o innocua che sia, speciale o meno che sia, ci campa.

Leggi il seguito di questo post »

ci sono discariche vuote e attrezzature non utilizzate

QUELLO CHE NON PASSA LA TV DI STATO (e nemmeno qualche blog avellinese)

intervista a Ganapini, assessore all’Ambiente della Regione Campania; a parco saurino (caserta) una discarica pronta, utile per napoli e caserta e capace per ben 6 mesi, ma inspiegabilmente vuota; attrezzature per i compost ancora imballate … e altro

Ganapini trasmette subito una sensazione di competenza (e di impotenza) e giustamente colloca le discariche all’ultimo posto nella strategia complessiva di risoluzione del problema napoletano; in piena congruità con le direttive europee sull’ambiente 

questo video farebbe bene a vederlo qualche fumoso blogger avellinese che pontifica seduto sul cerasiello di casa sua senza sapere manco dov’è il formicoso; insieme al bloegger anche il direttore di un’emittente televisiva avellinese pensa ed esterna ormai come gran parte dei napoletani: facimm u buco ngoppa a muntagna … ed evitiamo di affogare nella merda che produciamo in città … queste persone dovrebbero essere più attente a non affogare anche nella loro stessa merda mediatica  

-dopo il video una serie di foto aeree per capire la geografia delle discariche in campania- 

.

seguono le foto aeree delle discariche in campania, campo saurino, ferrandella, serre, ecc.

.

Leggi il seguito di questo post »

IO E LE MAFIE

NEL TRENTENNALE DALL’ACCISIONE DI  PEPPINO IMPASTATO E TONINO ESPOSITO FERRAIOLI  _ _ _ luciana cerreta

Nei primi giorni di maggio di trent’anni fa venivano trucidati dalla mafia due uomini, Peppino Impastato a Cinisi in Sicilia e Tonino  Esposito Ferraioli   a  Pagani nel salernitano o meglio nel cuore dell’agronocerino, impuniti i suoi assassini materiali e i mandanti, anche se in città tutti ne conoscono i nomi.

Il nove maggio scorso si è tenuto a Cinisi la marcia nazionale contro le mafie proprio in occasione del trentennale dalla morte di Peppino. Il direttore responsabile di Colonna Rotta Luigi Colombo  partecipa alla marcia e ne racconta le emozioni in un reportage uscito  lunedì 11 ( http://www.colonnarotta.it)

 Ho scritto a Luigi per ringraziarlo ma soprattutto per ricordare, a me stessa innanzi tutto, che la mafia e  la camorra e  quant’altro non sono poi tanto lontane dalle nostre vite. Hanno condizionato il nostro presente pur se idealmente lontane dall’Irpinia  d’oriente e dalle nostra apparente quotidianità.

  

Caro Luigi

Voglio dirti grazie, grazie di essere stato così attento e così sensibile. Ho letto e ho immaginato, ho immaginato i rumori della strada, quelli della gente che passa fintamente distratta, ho immaginato la durezza delle persiane chiuse e il rumore di tutto quel silenzio che in realtà era rumore di pensieri contrari e uguali, lontani e vicini ai tuoi ma pur sempre pensieri rumorosi. Leggi il seguito di questo post »

Written by comunitaprovvisoria

14 maggio 2008 at 5:57 pm

comunicato stampa + ALTURA

ieri abbiamo mandato un comunicato stampa dove si chiedevano le dimissioni di rosato, capo della sanità ad avellino per conto di de mita.

nonostante avessi chiamato i giornali per caldeggiare la pubblicazione del comunicato, oggi non è uscito niente. non è la prima volta. ormai è chiaro che questo signore e il suo socio che comanda l’asl di ariano , sempre per conto di de mita , sono protetti dalla stampa.

forse è il momento che gli amici di questo blog si decidano a trovare il modo di alzare la voce. non si può restare in irpinia da rassegnati, bisogna fare capire a questa gente che sono indegni. questo blog è un luogo di lotta oltre che un tentativo di amare, di amarci.

Leggi il seguito di questo post »

Written by comunitaprovvisoria

10 maggio 2008 at 10:47 pm

maggio

l’irpinia di maggio è una terra bellissima. il verde la copre in ogni angolo, l’aria è appena calda. insomma è un bel luogo in cui vivere. In questi giorni, almeno in irpinia d’oriente, c’è anche una bella partecipazione collettiva alle vicende del territorio.

Ieri a sant’andrea di conza abbiamo presentato il parco. credo che tutti i presenti abbiano vissuto una giornata memorabile e spero che in tanti vogliano scrivere come commento a questo testo le loro impressioni sulla giornata di ieri. testimonianze delle proprie emozioni, ma anche riflessioni sul come portare avanti il sogno del parco.

   oggi a vallata abbiamo tenuto una grande

Leggi il seguito di questo post »

lettera aperta a de gennaro : GUARDI BENE, QUESTA E’ L’IRPINIA; LE SEMBRA UN POSTO DOVE FARCI UNA MEGA DISCARICA ?

.

signor commissario,

è vergognoso che lei fa le discariche senza mai essere andato nei luoghi interessati. lo ha dichiarato lei stesso.

aveva detto al momento di accettare l’incarico che avrebbe concertato le decisioni con le popolazioni. e invece si comporta come un tiranno di qualche vecchio stato africano che ormai non c’è più.

è grave che la classe politica nel suo insieme abbia pensato a lei per gestire l’emergenza rifiuti, lei che della materia non sa nulla.

avevamo chiesto, tramite la presidente della provincia, che un rappresentate del comitato “nessuno tocchi il formicoso” fosse presente all’incontro di sabato prossimo.

le sue direttive al momento prevedono la presenza del solo sindaco di vallata.

questa è un’altra prova della sua cultura autoritaria.

comunque ha sbagliato i conti e li hanno sbagliati anche quelli che le stanno dietro o davanti, a roma e a napoli: la città dell’immondizia che volete fare sul formicoso ve la potete scordare. ci sono vie più serie e oneste per risolvere il problema, a partire dall’immediata attuazione del piano regionale appena varato.

chiediamo al governo di non prolungare di neppure un giorno il suo mandato.

chiediamo a lei di buttare nel cestino il piano in cui ha inserito il criminoso progetto che riguarda il formicoso.                                                      c o n t i n u a

Leggi il seguito di questo post »

Written by comunitaprovvisoria

30 aprile 2008 at 1:33 pm

Cari amici dell’Irpinia

 

NO ALLA MEGADISCARICA DI RIFIUTI TOSSICI E SPECIALI PROPOSTA DE DE GENNARO IN ALTA IRPINIA

Si annunciano giorni terribili, ma alla fine riusciremo a scongiurare la più grande delle offese che sia mai stata tentata ai danni dell’Irpinia.   A Savignano e sul Formicoso non devono arrivare i rifiuti tossici di tutta la Campania.  Già da domani partirà una grande mobilitazione a Bisaccia e a Vallata e speriamo in tutta l’Irpinia, mobilitazione che si aggiunge a quella da tempo in atto a Savignano. La gravità dell’offesa conferma la nostra intuizione di farci sentinelle del paesaggio, sindacalisti del territorio.

APPELLO DI  FRANCO ARMINIO E DELLA COMUNITA’ PROVVISORIA AGLI IRPINI

E’ dal 1994 che si parla di fare una grande discarica sul Formicoso. Non ci sono mai riusciti e non ci riusciranno neppure adesso.    Il duo De Gennaro Berlusconi ha atteso la fine delle votazioni per dire come intende risolvere il problema dei rifiuti in Campania: fare due grandi buche in Irpinia, una a Savignano, l’altra sul Formicoso. Qualcuno dovrebbe spiegare al cavaliere che non abbiamo più niente da perdere e dovranno calare pure noi in quelle buche. Che meschina e ignobile scelta far pagare il  prezzo della più che decennale crisi dei rifiuti ai territori che hanno meno abitanti e che dunque producono meno immondizia e che hanno pure la decenza di raccoglierla in maniera differenziata. 

L’ Irpinia deve rispondere tutta unita a questa offesa.

Già è stato un grave errore non opporsi con sufficiente convinzione alla discarica nel territorio di Leggi il seguito di questo post »

Carne tecnologica

 

 

  Gli amici, tanti, che sono venuti ad ascoltare il comizio di Cairano, hanno potuto vedere cos’è oggi un piccolo paese del sud. Hanno visto la paura di un sindaco di farsi vedere vicino a un candidato di quello che era il suo partito fino a qualche settimana fa; hanno visto la paura di farsi vedere delle persone a un comizio di un partito che non è quello di chi comanda nel paese.

Per me è stato un esperimento interessante, da ripetere. Il comizio-conversazione è un modo di far parlare il paese mentre si parla al paese. Non sei tu a raccontare il mondo, ma è il mondo che poco alla volta e inevitabilmente si racconta.

Leggi il seguito di questo post »

Written by comunitaprovvisoria

12 aprile 2008 at 12:43 pm

mi chiamo RACHELE

Mi chiamo Rachele, ho 17 anni e abito a Savignano Irpino. 

Il mio paese è diventato tristemente famoso negli ultimi tempi a causa del “morbo” che da 15 anni infesta la Campania: “l’emergenza rifiuti”…a contrada Pustarza il 16 febbraio 2008 gli agenti dell’Arpac hanno effettuato i primi carotaggi per verificare l’idoneità del suolo a contenere una nuova mega discarica… Chissà perché per ironia della sorte, il primo pezzo di terra scelto per le analisi è di proprietà della mia famiglia…

Il mio paese ha un cielo pieno di nuvole, di colore azzurro terso, monti elevati, collinette verdeggianti, prati luminosi dove campeggiano qua e la enormi “balle di fieno” e greggi di pecore, alberi, boschi, fiori, neve altissima in inverno, stormi di uccelli nel cielo e tanto sole.

Leggi il seguito di questo post »

Written by comunitaprovvisoria

10 aprile 2008 at 8:48 pm

OGGI SIAMO A PUSTARZA

logo-24-cm.jpg

 

Oggi giovedì 3 aprile, ore 15.30 appuntamento in località Martiri per il corteo fino al Bivio di Villanova.

Se saremo in tanti si andrà anche a località Pustarza a Savignano dove le ruspe hanno già dato inizio ai lavori per la discarica regionale. /  Oggi intanto si è dato ad Ariano l’ennesima prova dell’inefficienza regionale e Leggi il seguito di questo post »

Written by A_ve

3 aprile 2008 at 10:17 am

a volte

logo-24-cm.jpg 

carissimi comunitari,  a volte è come se corressimo il rischio di dimenticare i nostri progetti. /  abbiamo un po’ dimenticato il blog della montagna. tempo fa ci veniva ricordato. ma ancora lo zigote non è stato impiantato. / avremmo una mostra da fare al goleto, per maggio si diceva. /  c’è da realizzare, se ancora lo vogliamo, la proposta di Michele Fumagallo: fequentare come comunità provvisoria il cinema; organizzare delle fruizioni collettive, inventando qualcosa accanto alle proiezioni. / forse (al momento) non c’è altro da proporre, ma da realizzare. c’è, nel da fare, un territorio da far crescere e una comunità da sostenere, da affiatare. _alfonso

LA SANITA DELLE CLIENTELE

ho ingaggiato una “battaglia” con il manager dell’ASL di ARIANO. questo testo è una mia replica a una sua replica a un mio intervento in cui ne chiedevo le dimissioni. tra l’altro ho avuto problemi con alcuni quotidiani locali che hanno problemi a pubblicare cose di questo tipo … /  saluti – franco arminio

****

Sono note a tutti i cittadini le vergognose condizioni in cui versa la sanità in Irpinia d’Oriente. Aldilà dei piani e dei progetti organizzativi che si susseguono da anni, quello che non cambia è la caratteristica di un sistema che sembra rispondere solo alle esigenze di chi lo dirige. Ci spieghi il signor Giordano perché un infarto ad Leggi il seguito di questo post »

Written by comunitaprovvisoria

30 marzo 2008 at 10:15 pm

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: