COMUNITA' PROVVISORIA

terra, paesi, paesaggi, paesologia _ il BLOG

Posts Tagged ‘conza della campania

Memoria e narrazioni, una scuola estiva a Conza

Memoria e narrazioni, una scuola estiva a Conza

SCUOLA ESTIVA

STORIE, MEMORIE, NARRAZIONI. Tecniche di raccolta, lettura e archiviazione | Conza della Campania (AV)  

 7-9 luglio 2011

Inizia con la scuola estiva di Conza della Campania su Storie, memorie, narrazioni la collaborazione tra la Fondazione Officina Solidale, l’AISO (Associazione Italiana di Storia Orale) e il Dipartimento di Sociologia dell’Università di Napoli Federico II.

La scelta del tema della Memoria orale si prefigura come prima tappa di un percorso di costruzione di un Archivio della memoria locale.

L’appuntamento di Conza rappresenta una tappa originale, e particolarmente interessante. Due sono gli aspetti che la rendono tale: l’obiettivo è acquisire documentazione orale per “costruire” una memoria dei luoghi e degli eventi che hanno segnato il territorio (la guerra, il terremoto dell’80, i rapporti generazionali…); Gli studenti che frequenteranno i seminari della scuola estiva, potranno ottenere il riconoscimento di 2 crediti formativi nelle attività libere.

www.aisoitalia.it

Leggi il seguito di questo post »

Written by A_ve

7 luglio 2011 at 12:03 am

Per non smantellare tasselli del futuro possibile.

Ricopio, in questa nota il bell’articolo di fondo a firma di Aldo Balestra pubblicato sul Il mattino, edizione Avellino del 2 dicembre 2010. E’ l’ultimo tentativo di far compagnia alla moribonda Avellino-Rocchetta. Serve uno scatto d’impeto per procastinarne la fine e trovare -anzi praticare con continuità l’antidoto alla  sua morte.

Il 7 dicembre, martedì , conferenza stampa alla stazione ferroviaria di Avellino, ci piacerebbe la partecipazione di tantissimi. Una mobilitazione per testimoniare questa volta  a favore di una azione concreta, propositiva fattiva già messa in atto da in Loco  Motivi.

Chiederemo, e lo stiamo già facendo, ai sindaci degli oltre 30 comuni interessati dalla tratta, ma perchè no anche di tutti gli altri , di seguire la strada già tracciata dal comune di Paternopoli e di Conza della Campania, che hanno deliberato (o stanno deliberando)  contro la chiusura della  stessa linea ferroviaria.

Alla Comunità Provvisoria,  chiedo, di provare a raccogliersi intorno all’Avellino Rocchetta, elemento infrastrutturale decisivo per lo stesso Parco dell’Irpinia d’Oriente, indipendentemente da quello che diventerà : un’idea, un consorzio, un modo di riconsiderare la terra , un reale parco naturalistico.  Magari riempire la stazione di Avellino , martedì 7 dicembre la mattina della  conferenza stampa di chiusura.(L.B.)

di Aldo Balestra

Non dobbiamo, né vogliamo, commuovere. Desideriamo magari far riflettere, sollecitare contributi d’idee. Idee forti di una storia gloriosa, ma attuali; progetti sostenuti dal coraggio, ma realizzabili; proposte intrise di sogni ed ottimismo, ma utili.  Che servano a questa provincia, proprio oggi e qui che ci domandiamo cosa sarà di una terra in crisi d’identità, sospesa tra passato e futuro, con la consapevolezza a volte inutilmente tronfia del primo e la paura forse eccessiva del secondo. Qui parliamo di una tratta ferroviaria condannata a morte. Esecuzione fissata per il 13 dicembre 2010. E questi sono i giorni più brutti, quelli in cui già si è entrati nel miglio verde, e si sa che il destino è segnato, e che le speranze di salvezza sono legate ad un filo. Leggi il seguito di questo post »

i giganti della montagna

In una sera di luglio, in un campo di grano nella campagna irpina tra Compsa e Cairano; i Giganti della montagna di Luigi Pirandello.

Un evento memorabile, organizzato da Agostino Della Gatta alla sua prima prova di promotore ed organizzatore di eventi in Irpinia; partendo dalla montagna di Cairano.

le foto: http://www.flickr.com/photos/verderosa/sets/72157624462082977/show/

Fuori dalla scena urbana, al cospetto di panorami irpini di superba eppur dimenticata bellezza, quattro incontri d’arte rievocano il ritmo, oggi tradito, della dinamica uomo-terra, iniziano al denudamento dell’espressione creativa, orientano la percezione al passato della liturgia pantomimica, al rito della trascendenza visionaria, allo stupore della prima osservazione cosmica: Alture si fa palcoscenico di linguaggi artistici in spazi naturali.
In una quotidianità sovra-teatrale in cui cittadini-attori abitano un mondo-teatro, edonista e personificazione di un’illusionistica finzione, la cultura ha l’obbligo di riportare all’essenza con un accadimento autentico, di procurare uno shock psico-sensoriale che scuota da una dilagante allucinazione indotta; in una meccanica alterata, in cui piromani esistenziali consumano vuotamente il proprio presente, la creazione artistica deve sperimentarsi in un avvenimento altamente percettivo, più fertile al sentire che al subire emotivo; il teatro deve farsi tempo passato-futuro, proiezione contaminata di memoria e innovazione; la ricerca è prima-dopo, e se l’intuizione del futuro sarà riuscita, allora avrà portato ad un’acquisizione cognitiva di conoscenza plurale.
Le pietre stratificate del sito archeologico di Conza della Campania, il lago estatico del Laceno, il grano del campo di Cairano e infine la volta cosmica del cielo di Verteglia: quattro materiali e quattro piani della stratificazione storico-geologica. Quattro prospettive a diverse quote altimetriche: lo scavo, il campo pianeggiante, l’altopiano e la cima di un’altura rivissuta nella sua profondità che si è fatta altezza, quasi a voler recuperare la doppia radice latina di altus, il profondo e il vecchio, l’abisso e la sommità di ciò che è divenuto adulto.
Tentativo civile di mobilitazione, Alture mette in una posizione di ascolto aperto, in un modo di vedere le cose forse dimenticato o forse nuovo che attiva la fantasia e la coscienza, quasi per evaporazione. E lo spettatore, il destinatario definitivo, è convocato ad esserci.
Enzo Marangelo, Direttore Artistico

24 luglio – Imbrunire/sera (dalle 20,00) – TEATRO
Hypokrites Teatro Studio
I GIGANTI DELLA MONTAGNA
di L. Pirandello e da “Esercizi” di E. Ionesco

il prossimo appuntamento :
30 luglio – Sera/notte (dalle 20,00 circa) -ASTRONOMIA
Location: Montella- Altopiano Verteglia- Piano d’Isca
Prof. Francesco Pepe – università di Ginevra
OSSERVAZIONE ASTRONOMICA
In collaborazione con gruppi astrofili locali.

..PROSSIMA FERMATA..

In_Loco_Motivi – Il treno in partenza il 13 dicembre 2009

Il gruppo “Amici della linea ferroviaria Avellino-Rocchetta”

http://avellinorocchetta.wordpress.com/

http://it-it.facebook.com/event.php?eid=222110107164

http://it-it.facebook.com/event.php?eid=222110107164&ref=share

Nell’ambito delle iniziative In_Loco_Motivi vi comunica la

…..prossima fermata..

A Guardia dalla Rocca

Leggi il seguito di questo post »

Written by fornaitec

6 dicembre 2009 at 3:25 am

Pubblicato su Irpini nel Mondo e nell'Anima _, Petizioni, Segnalazioni, Stampa

Tagged with , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

LE MAGGIAIOLE” & “NELLA TERRA DI MEZZO

nella terra di mezzo

“Maggiaiole” e “Nella Terra di Mezzo2

– CONZA DELLA CAMPANIA – 30/31maggio

PROGRAMMA 30 MAGGIO: “LE MAGGIAIOLE”  &  “NELLA TERRA DI MEZZO”
ore 9:00 Partenza da Sant’Andrea di Conza
CONZA DELLA CAMPANIA:
ore 10:00 Incontro tra due comunità – ore 11:00 Santa Messa
ore 13:00 Pranzo offerto dal Comune di Conza della Campania
ore 16:00 Apertura stand enogastronomici (a cura dello Slow Food Alta
Irpinia)
ore 16:30 “Nella Terra di Mezzo”. CONVEGNO: “Produzioni di Pregio e Sviluppo
Rurale” (Aperto al pubblico)
ore 19:00 Verticale – Aglianico del Vulture e Aglianico di Taurasi (Riservato
alla stampa di settore e agli operatori della ristorazione, del commercio e
dell’accoglienza).

PROGRAMMA 31 MAGGIO:   “NELLA TERRA DI MEZZO”
ore 10:00 Apertura stand enogastronomici (a cura dello Slow Food Alta
Irpinia) Piazza S. Pertini.
ore 10:00 presso l’OASI WWF: “Laboratorio Piante Officinali Autoctone”
(ingresso con prenotazione)
ore 11:00 Laboratorio del Gusto “Tre Vini Tre Formaggi” a cura dello Slow
Food Alta Irpinia (ingresso con prenotazione)

Durante tutta la durata dell’evento: visite guidate al “Parco Storico e
Archeologico Compsa” a cura dei Volontari del Servizio Civile Nazionale della
Pro Loco.

(AVVISO AI CAMPERISTI: nei pressi dell’area delle manifestazioni è
disponibile la nuova area camper)

Cordiali saluti – Pro Loco Compsa

Written by fornaitec

28 maggio 2009 at 9:27 pm

GIORNATA DELLE OASI 2009

invito-gdo-2009-oasi-lago-di-conza

OASI WWF LAGO DI CONZA

19 aprile 2009

ore   9:00 Inaugurazione della mostra di disegni

naturalistici Uccelli & fumetti a cura di

Roberto Guglielmi.

ore   9:30 Inizio delle attività didattiche per i bambini

a cura dell’Associazione La Civetta.

ore  10:00 Visita guidata dell’Oasi.

ore  11:30 Presentazione del libro I rapaci diurni in

Campania a cura dell’autore Roberto Guglielmi. Leggi il seguito di questo post »

Written by fornaitec

16 aprile 2009 at 3:45 am

venticinquesimo anniversario del terremoto

nel centro di conza nuova fervono

i lavori, ci sono

giochi per bambini che non ci sono

e poi sculture d’arte moderna

senza ammiratori.

Leggi il seguito di questo post »

Written by Arminio

9 gennaio 2009 at 6:58 pm

FORMICOSO Festival / comunicato stampa

NO ALLA MEGADISCARICA REGIONALE

SI AL PARCO DELL’IRPINIA D’ORIENTE

– – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  –

Lunedì 18 agosto 2008

ALTOPIANO del FORMICOSO – ANDRETTA (AV)

Giornata di sensibilizzazione nazionale dell’opinione pubblica contro la costruzione di una nuova discarica sull’Altopiano del Formicoso, nel cuore dell’Alta Irpinia.

Interverranno VINICIO CAPOSSELA , FRANCO ARMINIO , LA BANDA MUSICALE CITTA’ DI CALITRI, PASQUALE E PAOLO INNARELLA, CATERINA PONTRANDOLFO, JAMBASSA+KETAMO, MOLOTOV, SIMONE CAROTENUTO E TAMMURIATI DEL VESUVIO, FOLSKA e altri cantori locali e paesani.

Leggi il seguito di questo post »

maggio

l’irpinia di maggio è una terra bellissima. il verde la copre in ogni angolo, l’aria è appena calda. insomma è un bel luogo in cui vivere. In questi giorni, almeno in irpinia d’oriente, c’è anche una bella partecipazione collettiva alle vicende del territorio.

Ieri a sant’andrea di conza abbiamo presentato il parco. credo che tutti i presenti abbiano vissuto una giornata memorabile e spero che in tanti vogliano scrivere come commento a questo testo le loro impressioni sulla giornata di ieri. testimonianze delle proprie emozioni, ma anche riflessioni sul come portare avanti il sogno del parco.

   oggi a vallata abbiamo tenuto una grande

Leggi il seguito di questo post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: