COMUNITA' PROVVISORIA

terra, paesi, paesaggi, paesologia _ il BLOG

Posts Tagged ‘discarica

appello agli Intellettuali napoletani contro la discarica in alta irpinia

di angelo verderosa _ appello agli Intellettuali napoletani contro la discarica in alta irpinia _28.3.2011

Come Comunità Provvisoria dovremmo a questo punto scrivere almeno un manifesto, un appello contro l’idea di una parte degli intellettuali napoletani (35 firmatari tra cui vari docenti universitari)  di istituire una nuova mega-discarica in Alta Irpinia. Come si fa a pensare di imbrattare d’ufficio quel poco di natura che è rimasta all’interno della Campania?

Il manifesto però, oltre le nostre poche prime firme, dovrebbe portare le firme degli amici  Intellettuali napoletani (buoni)  che sono venuti più volte in Irpinia e che hanno condiviso i problemi e le visioni di questa parte marginale di territorio appenninico.

Penso a Chambers, a Curti, a Cillo, a Gravagnuolo, a De Grenet, a Cappiello, a Mazzoleni, Pica Ciamarra e tanti tanti altri. Ognuno di noi inviterà a firmare un amico napoletano. E questo appello lo facciamo arrivare sulla stampa napoletana.

Da Napoli a Napoli: perché non serve un’altra buca sversatoio in Alta Irpinia !

Ieri pomeriggio sono stato  a fare visita ad Antonio Vespucci, appena rientrato da un complicato intervento ortopedico a Siena; Antonio ritiene che, come territorio, possiamo accogliere la frazione umida dei rifiuti napoletani, cioè gli avanzi del cibo, proprio la parte più problematica da gestire a causa della puzza; quello però da cui si può ottenere il compost; compost che può servire all’agricoltura come concime considerato che qui non si produce più letame.

Leggi il seguito di questo post »

paolo rumiz e l’irpinia

panorama 21 cmPaolo Rumiz parla dei paesi terremotati, del Formicoso, dell’Irpinia ; su   Repubblica del 18 e 19 agosto 2009

Nella terra degli sconfitti di PAOLO RUMIZ

Lo vedo da lontano nella pioggia, su un tornante di Castelnuovo di Conza, in mezzo alle forre più cupe dell’Irpinia. Curvo, benedicente, inconfondibile, a poca distanza da una delle chiese più spaventevoli della Nuova Italia cementizia. Padre Pio, ostinato, caparbio, resistente come nessuno allo sterminio dei luoghi. Crollano i paesi antichi, al loro posto nasce l’orrore e il calcestruzzo, la gente scappa, gli inverni si riempiono di pioggia, solitudine e sconfitta amara, gli dèi sconfitti dei Sanniti e dei Piceni si danno alla macchia, ma Padre Pio rimane, viene veloce come il vento a occupare il vuoto della memoria. È l’unico capace di attecchire su queste montagne bastonate da Dio e dagli uomini.

Nubi dense e vento sulla via Appia che non si sa come s’intorcica proprio Leggi il seguito di questo post »

salviamoci

di Ursula Iannone ____  Il 26 marzo è stata designata come data ufficiale dell’entrata in funzione dell’inceneritore di Acerra. All’inaugurazione sarà presente anche il presidente del consiglio in qualità di “nostro salvatore”.

Mettiamo la nostra voce in questa follia, perchè di follia si tratta. Ovvero dell’ennesimo tentativo di distruzione della nostra terra.

Due le manifestazioni in programma:  Mercoledì 25 ore 16,30 piazza Duomo per la marcia;    Giovedì mattina  presidio in piazza castello, ore 10.  

Written by ursula

25 marzo 2009 at 3:57 pm

discarica e cairano

sono le quattro del mattino. è stata una giornata durissima, in irpinia il giorno dopo le belle giornate è sempre un giorno durissimo….

l’avventura di cairano è iniziata e non la fermerà nessuno.

mi pare giusto che la comunità provvisoria sposi in pieno anche la battaglia contro la discarica. le due cose

sono molto intrecciate.

Leggi il seguito di questo post »

Written by Arminio

18 marzo 2009 at 4:00 pm

LETTERA APERTA A BERTOLASO

 

Gentile sottosegretario

le scrivo a nome di un gruppo che si chiama Comunità Provvisoria: si tratta di architetti, artigiani, insegnanti, artisti, cittadini attivi che si sono messi insieme per tutelare il paesaggio bellissimo dell’Irpinia d’oriente e per fare molto altro ancora.

Le chiediamo di poterla incontrare per conoscere l’esito dei carotaggi per la discarica nel territorio di Andretta. Sappiamo che da tempo ha periodiche consultazioni coi sindaci, ma crediamo sia opportuno che lei riceva anche una delegazione di cittadini che si ritengono impegnati in un’azione di protezione civile che a lei sta tanto a cuore.

Leggi il seguito di questo post »

Written by Arminio

13 gennaio 2009 at 2:54 pm

DISCARICA, DISCARICHE…

Secondo indiscrezioni attendibili il territorio dell’Irpinia d’Oriente, oltre alla discarica di Andretta,  dovrebbe ospitare due siti di stoccaggio per rifiuti indifferenziati e pericolosi.

Noi parliamo di parco regionale e  il vile Bertolaso pensa alle nostre terre come una provvidenziale pattumiera.

Leggi il seguito di questo post »

Written by Arminio

26 novembre 2008 at 3:02 pm

IL TRITTICO DELLA VERGOGNA

di Franco Arminio

Scuola, sanità, discarica: le pietanze della nausea. Per una singolare coincidenza mi ritrovo dentro la scuola taglieggiata, a due passi dall’ospedale che vorrebbero chiudere e col cuore dentro la discarica che vorrebbero aprire: dal balcone di casa mia vedo benissimo le tende dei militari.

Oggi in Italia si chiamano riforme operazioni di sciacallaggio politico. La filosofia è sempre la stessa: prendersela coi più deboli.

Leggi il seguito di questo post »

Written by Arminio

28 ottobre 2008 at 1:18 pm

la discarica sul formicoso avvelenerà l’acquedotto pugliese

 

processione a pero spaccone, 2.10.2008 _a.verderosa

processione a pero spaccone, 2.10.2008 _a.verderosa

l’allarme AVVELENAMENTO delle ACQUE circostanti l’altopiano del FORMICOSO, lanciato UN ANNO FA da COMUNITA’ PROVVISORIA, viene SCIENTIFICAMENTE recepito dallo studio realizzato dall’Alto Calore Servizi (presidente Franco Maselli), in collaborazione con il Dipartimento di Scienze della Terra dell’Università di Napoli Federico II e con il Dipartimento di studi di Geologici e Ambientali dell’Università del Sannio
– – –
. . . ” Si parte dal presupposto che gran parte delle risorse captate da alcuni tra i più importanti acquedotti italiani vengono destinate all’approvvigionamento potabile di oltre 5milioni di abitanti delle regioni Campania, Puglia e Basilicata, per una portata annua media di circa 13 mc/sec prelevata dalle sorgenti di Cassano Irpino, Caposele, Serino, Senerchia, Calabritto. 

Leggi il seguito di questo post »

GANAPINI IN SINTESI

di Franco Arminio

Da nessuna parte del mondo si fanno discariche in montagna, ancora più folle sarebbe farne su una montagna con diga annessa. E questo è proprio quello che ha sostenuto l’assessore all’ambiente della Regione Campania, Walter Ganapini. Portare i rifiuti da Napoli al Formicoso a conti fatti costerebbe più che portarli in Germania. Secondo Ganapini, che ha presentato in questi giorni alla sua giunta il nuovo piano regionale dei rifiuti, non c’è alcun bisogno della discarica del Formicoso. Dati alla mano ha dimostrato come semplicemente adeguando alcuni impianti esistenti, i cosiddetti cdr, si può gestire gran parte dei rifiuti prodotti quotidianamente dalla Campania.

Leggi il seguito di questo post »

Written by Arminio

9 ottobre 2008 at 5:19 am

Pubblicato su Franco Arminio _

Tagged with , , ,

OSPEDALE E DISCARICA

di Franco Arminio

Apro il giornale e leggo che hanno deciso di chiudere l’ospedale di Bisaccia. Offende anche il modo come lo fanno. Con queste locuzioni truffaldine: nel piano di Montemarano diventa “ospedale di comunità”. È come la storia dello spazzino che si trasforma in operatore ecologico. Avremo una casa di riposo per anziani. È una cosa di cui c’è bisogno. Ma chi fin dall’apertura di questo ospedale, anno 1980, lotta per il suo potenziamento e si aspettava una cura ricostituente, ora si trova di fronte all’estrema unzione. La giunta regionale deve porre rimedio a sprechi e ruberie trentennali e taglia un po’ per parte. Ma tagliare a chi ha molto significa lasciare abbastanza. Tagliare a chi ha poco significa lasciare niente.

La logica è la stessa che sta portando alla discarica sul Formicoso.

Leggi il seguito di questo post »

Written by comunitaprovvisoria

8 ottobre 2008 at 3:35 pm

La crisi della politica ambientalista ed i rifiuti

di Luca Battista / amici della terra – irpinia

E’ sempre buono il momento per dibattere sul significato e sul senso dell’ecologismo di occasione e dell’ecologismo vero, dell’ecologismo di maniera e dell’ecologismo scientifico.

Anche in questo momento di battaglia e di difesa di un territorio.

Io credo che l’ecologismo di maniera è quello che afferma con forza che la problematica dello smaltimento dei rifiuti in Campania vada affrontata negando la necessità di realizzare discariche e termovalorizzatori.

Lo slogan “Rifiuti zero” può mai sostanziarsi nell’immediato in politiche ed azioni conseguenti ?

Nemmeno nei paesi di cultura Scandinava ed Anglosassone , da tutti riconosciuti all’avanguardia nella gestione dello smaltimento dei rifiuti , il Rifiuto Zero è praticabile, ed esistono termovalorizzatori e discariche , piccole casomai, ma pur sempre discariche.

Leggi il seguito di questo post »

Written by Luca Battista

8 ottobre 2008 at 12:36 pm

Si gioca in tre, non in due _rimosso

qui c’era un post a firma di michele fumagallo, rimosso per sua volontà

Written by micheless

7 ottobre 2008 at 1:42 pm

Pubblicato su AUTORI

Tagged with ,

appello alla comunità scientifica nazionale: accertate la verità sul Formicoso

di Angelo Verderosa

Dopo la grande pacifica manifestazione dei 10.000 irpini del 2 ottobre, bisogna adesso, con l’aiuto della stampa locale (l’unica che si è mossa solidarmente in difesa del paesaggio altirpino), iniziare a dimostrare, anche tecnicamente, geologicamente, economicamente,  che la scelta governativa di mettere una mega-Discarica sulla montagna del Formicoso è una SCELTA ERRATA.

Con la discarica si va incontro ad un’immane DISASTRO ECOLOGICO.

Siamo sul bacino idrografico del più importante acquedotto pubblico europeo. Siamo in zona sismica di prima categoria. E sopra questa ‘grande spugna ballerina’ che sono i terreni del Formicoso si vuole portare due  milioni di metri cubi di rifiuti pericolosi. Il disastro è annunciato: si avveleneranno non solo aria e campi di grano ma soprattutto l’ ACQUA potabile !

Facciamo appello alla grande comunità scientifica italiana affinchè intervenga con verità e con perizia sulla questione dell’inquinamento delle falde acquifere dell’alta Irpinia. I campi del Formicoso, occupati in questi giorni dai militari, come tutti i giornalisti hanno potuto osservare, sono pieni di pozzi di acqua potabile.       —– continua

Leggi il seguito di questo post »

FORMICOSO, i video: i ragazzi, la grande folla, vinicio capossela

sono le 10, sulla statale 303 c’è già una fila interminabile di autobus e macchine e di ragazzi a piedi

10 e 30, parte il corteo, 10.000 : è la grande folla del formicoso

un nonno col nipotino, bambini e ragazzi, un ragazzo suona la chitarra; in lontananza chilometri di macchine e autobus parcheggiati; 10.000 irpini, compatti, dicono NO alla discarica e NO alla MILITARIZZAZIONE dei CAMPI di GRANO

11 – mai visti tanti sindaci insieme in Irpinia; non sono stati convocati; sono qui spontaneamente: c’è anche il sindaco di avellino e c’è anche anselmo lamanna di ariano (grande solidarietà)

11.30   il corteo si blocca, la polizia impedisce di raggiungere l’area del ‘concerto’; franco arminio e i sindaci di andretta e bisaccia ribadiscono la civiltà e la pacificità della grande manifestazione; si tratta per circa mezzora; alla fine il corteo avanza e il palco si monta nei campi di grano 

12 – riprende il corteo; MANO nella MANO, UN MURO CONTRO LA MILITARIZZAZIONE DEL fORMICOSO

12.45 Franco Arminio parla per primo dal palco: “è la prima volta nella storia dell’irpinia che l’intera provincia scende in campo per difendere il territorio; non un solo comune ma un’intera provincia”

13 – il Vescovo Alfano sale sul palco e parla ai ragazzi; la prima tenda ‘di resistenza’ piantata sul Formicoso è proprio dell’arcidiocesi di sant’angelo dei lombardi-conza-nusco-bisaccia 

13:15 – Don Giuseppe annuncia la prima tenda sul Formicoso, si dirà messa ogni pomeriggio

13.30 – Vinicio Capossela parla ai ragazzi del Formicoso

parla della sua Terra, del dolore a vederla recintata con filo spinato; lo Stato è assente

sono le 2 di pomeriggio, la manifestazione finisce, alcuni ragazzi fanno colazione in mezzo ai campi; restano tantissimi militari e il filo spinato; possibile tutto questo dispiego di forze per un semplice carotaggio ? da andretta arriva la notizia che in mattinata è arrivata la notifica per ‘acquisire’ altri 82 ettari di terreno : siamo a 140 ettari ! ! !  1.400.000 mq. ! se ci mettiamo sopra 6-7 metri di rifiuti arriviamo ad una discarica di DIECI MILIONI di metri cubi.

Vinicio Capossela non se ne va; riusciamo ad arrivare al filo spinato; resta per capire; resta per ascoltare la sua gente

– – – – –

il corteo era lungo 2,5 km., quando la testa del corteo era al blocco della polizia, la coda  arrivava alla casetta cantoniera della SS.91; la strada è larga più di 10 metri; sono 25.000 mq.; era folla compatta come si vede dalle immagini; pur ipotizzando una folla ‘larga’, cioè 1 persona ogni 2-3 mq., fa almeno 10.000 persone.

– – – – –

il ‘videoviaggio’ è di angelo verderosa; le riprese sono state fatte con un telefonino; sofia ha trasferito il tutto su you tube _

l’arcidiocesi per il formicoso

Il nostro essere Chiesa ci impone l’attenzione agli ultimi e ai più deboli. Come suggerisce il Convegno Ecclesiale di Verona, essere cristiani significa vivere una cittadinanza attiva, capace di incarnare i valori cristiani nella concretezza del nostro vissuto. Ed è proprio la difesa degli ultimi che ci porta, in questo momento, a schierarci apertamente a favore delle popolazioni del Formicoso.
Il nostro impegno immediato consiste in una preghiera continua, in una tenda che sarà allestita in località Pero Spaccone, in prossimità di una delle case vicine al presidio militare. Questa preghiera coinvolgerà tutte le parrocchie della Diocesi. Lì dove i potenti alzano la voce ed i manganelli, noi proponiamo il silenzio che accoglie e al tempo stesso denuncia, il silenzio dove germoglia la Parola di Dio, per portare speranza ad ogni uomo.

Leggi il seguito di questo post »

Berlusconi a Napoli

… Il premier ha, poi, fatto sapere che i siti destinati all’accoglimento e al trattamento dei rifiuti in Campania non saranno smilitarizzati. “La protesta è inutile perché non ha ragion d’essere”, ha detto Berlusconi assicurando che la discarica del Formicoso se sarà realizzata e le altre continueranno ad essere protette dai militari.

http://www.9online.it/blog_emergenzarifiuti/

http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=294873

http://www.retesei.com/2008/19177.html
.
questa la lettera di Letta a Iannaccone a seguito dell’incontro di ieri a Roma con i nostri SINDACI
.

 

 

il GRANO E’ del FORMICOSO

SALVIAMO IL GRANO DEL FORMICOSO

tutti insieme domani, giovedì 2 OTTOBRE, a Pero Spaccone (in Irpinia, tra Andretta e Bisaccia)

inizio corteo alle ore 10 dalla casetta cantoniera

c’è molto da camminare, portatevi scarpe comode, un impermeabile e da mangiare

chiediamo la rimozione del filo spinato e lo stop alla militarizzazione

per circondare mano nella mano il filo spinato che è stato messo dai militari dovremo essere almeno in 3000 

il grano è del Formicoso _a.verderosa 2008

il grano è del Formicoso _a.verderosa 2008

MANIFESTAZIONE 2 OTTOBRE al FORMICOSO, la più grande manifestazione popolare nella storia dell’IRPINIA

ARRIVANO I PRIMI SLOGAN

no alla discarica / sì al parco dell’irpinia d’oriente _comunità provvisoria_

LA DISCARICA IN MONTAGNA AVVELENA L’ACQUA A VALLE

SI ai CAMPI di GRANO – NO al MONNEZZARO

dalla TERRA : PANE – dalla MONNEZZA : MALE 

SI al LAGO di CONZA – NO al LAGO PERCOLATO 

BASSOLINO, GARGANI E  DE MITA ci avete tolto la VITA

ATTENTI ai PREDONI : BASSOLINO, BERTOLASO e BERLUSCONI

DEPUTATI IRPINI DIMETTETEVI in nome dell’IRPINIA 

IERVOLINO e BASSOLINO INCAPACI, l’IRPINIA NON PUò PAGARE LE VOSTRE COLPE

dal mare di NAPOLI alle montagne dell’IRPINIA, QUANTO ci COSTA ?

da POSILLIPO a PERO SPACCONE : BASSOLINO SEI TU IL MANDANTE  

NO all’AEROPORTO di GRAZZANISE  – SI alla RACCOLTA DIFFERENZIATA -SUBITO- a NAPOLI, CASERTA e AVELLINO

disse un BASSOLINO alla MONTAGNA : DAMMI TEMPO CHE TI SPERTOSO

IL FORMICOSO a NAPOLI HA DATO GRANO e PANE  : NAPOLI COSA DA’ al FORMICOSO ?

mettere la discarica in montagna è come chi sputa e guarda in alto

MANIFESTAZIONE del 2 OTTOBRE al FORMICOSO, la più grande manifestazione popolare nella storia dell’IRPINIA

lago di conza, acqua potabile per la Puglia _a.verderosa 2008

 

 

 

lago di conza, acqua potabile per la Puglia _a.verderosa 2008

VI SEMBRA UN LUOGO DOVE FARE UNA DISCARICA ? ? ?

documentazione sul Formicoso e Pero Spaccone : https://comunitaprovvisoria.wordpress.com/no-alla-discarica-del-formicoso/ 

documentazione sulla richiesta del PARCO dell’IRPINIA d’ORIENTE :  https://comunitaprovvisoria.wordpress.com/il-parco-dellirpinia-doriente/

Area di interesse strategico nazionale… _rimosso

Qui c’era un post di michele fumagallo, rimosso per sua volontà

Written by micheless

29 settembre 2008 at 10:21 pm

i nazispazzini + fotoracconto di domenico cambria

lo spazzino nazista ha fatto un vasto lagher sul formicoso.  sono stato tutta la notte a girare per il paese a cercare aiuti.   poi la violenza più atroce a cui ho mai assistito in vita mia, senza una manganellata, senza una spinta, uno sputo.

ho pianto e non c’è altro da dire.  _ armin

p.s. : per chi volesse saperne di più, alle sei di oggi siamo al centro anziani di bisaccia per organizzare le manifestazioni non contro la discarica, che ancora non c’è, ma contro il lagher dello spazzino nazista.

alba al formicoso, foto-racconto di domenico cambria

L’ESERCITO OCCUPA IL FORMICOSO

 

Formicoso e Baronia, due territori dell’Alta Irpinia che probabilmente pochi conoscono. Il primo che si riferisce alla laboriosità dei suoi abitanti, il secondo ad un territorio una volta abitato dalla nobiltà sannita. Ancora oggi con comuni distanti tra di essi un solo chilometro, altri 3-4 a ricordare l’antico assetto urbanistico dei “pagus” hirpini. Dopo la fine della III guerra sannitica (298 a.C.), che vide la sconfitta dell’intero Sannio, tanti territori passarono nella mani di Roma che li consegnò ai propri consoli ed ai propri triunvi. La Baronia, il Formicoso e quelli di Lioni, Torella e Nusco tra questi.

Leggi il seguito di questo post »

Written by comunitaprovvisoria

29 settembre 2008 at 3:23 pm

NOTA ODIERNA DI PANCHO PARDI SU MICROMEGA ONLINE

di Pancho Pardi

Botte a Chiaiano. Per chi le ha prese sono certo il fatto più importante. Ma per chi non ha questo problema e legge le notizie da lontano è difficile sottrarsi all’idea che la questione più preoccupante sia la natura militarizzata della discarica. Sito di interesse strategico nazionale. Luogo dove imboscare la spazzatura che, tolta dalle strade (ma fino a quale distanza dal centro?), deve essere messa da qualche parte.

Chiaiano è in mezzo alla città e si può immaginare i timori degli abitanti che avevano la fortuna di abitare vicino a una vecchia cava circondata, bene o male, da un’area verde, e ora se la troveranno piena di rifiuti ignoti e chissà per quanto tempo. Senza poter andare a controllare.

Leggi il seguito di questo post »

Written by comunitaprovvisoria

28 settembre 2008 at 3:56 pm

a Cairano convegno per il FALCO LANARIO – sabato 27

sul LAGO di CONZA ha nidificato, da poco, il raro FALCO LANARIO
a 3 km. di distanza dal LAGO, sul FORMICOSO, vogliono costruire la più grande DISCARICA d’Italia
l’ACQUA del LAGO di CONZA è in corso di potabilizzazione; tra pochi mesi sarà bevuta in Irpinia, Puglia e Lucania (costo: 42 mln. di euro)
a 3 km. di distanza dal Lago, sul FORMICOSO, vogliono costruire la più grande DISCARICA d’Italia (costo: 16 mln. di euro)
la DISCARICA, essendo 400 metri più in alto rispetto al LAGO, finirà con il portare -LENTAMENTE – INESORABILMENTE – INEVITABILMENTE
il PERCOLATO nel LAGO
attenzione: nessuno può dimostrare il contrario
– – –
in Irpinia, Puglia e Lucania berremo a breve ACQUA al PERCOLATO (costo: 42+16 mln di euro a cui si sommeranno le spese sociali e sanitarie per tentare di arginare i tumori che verranno)

cliccare per ingrandire

cliccare per ingrandire

NO alla DISCARICA  –  SI al PARCO dell’Alta IRPINIA

DISCARICA e AUTISMO CORALE

l’uomo post-metafisico abita tutto l’occidente e dunque anche in irpinia d’oriente. è l’uomo intento a sopravvivere, ad allungare il brodo.

quello che rende la vita degna di essere vissuta  è l’eccesso, la dismisura della vita: la consapevolezza che esiste qualcosa per cui si è pronti ad arrichiare la propria vita.

noi questo qualcosa ce lo abbiamo e si chiama formicoso.

Leggi il seguito di questo post »

Written by comunitaprovvisoria

22 settembre 2008 at 9:23 pm

Pubblicato su Franco Arminio _

Tagged with , ,

I DIFFUSORI DELLA MERDA

Immaginate che una mattina qualcuno bussi alla vostra porta. Aprite e vi trovate avanti una moltitudine di umani con i pantaloni abbassati: “siamo venuti a cacare nel tuo cesso perché il nostro è occupato”.

Questo è quello che è accaduto nei mesi scorsi a Savignano e a Sant’Arcangelo Trimonte. In questi due paesi è stato brutalmente sventrato un paesaggio delicato e fecondo per far posto alla merda di tutta la Campania.  Leggi il seguito di questo post »

Written by comunitaprovvisoria

21 settembre 2008 at 10:48 pm

Antonio scrive a Beppe

La spazzatura di Napoli spostata in Irpinia

Caro Beppe,
ti scrivo a proposito dei rifiuti in Campania, che non è solo Napoli. Forse i cassonetti di Napoli oggi vengono svuotati regolarmente e la città è più pulita (non so se i napoletani hanno perso il vizio di buttare cartacce in terra o portare «a spasso» i cani senza sacchetto per gli escrementi o hanno cominciato a fare la raccolta differenziata).
Leggi il seguito di questo post »

dopo la lettera a Bassolino; approfondimento e MANIFESTO del corriere

corriere dell’irpinia – mercoledì 3 settembre 2008
La lettera che il paesologo Franco Arminio ha inviato al governatore Bassolino è breve e diretta. Dice così:«Altri nei giorni scorsi le hanno scritto da questi luoghi sollecitando un suo impegno per il formicoso senza ricevere risposta. Io le scrivo per dirle che lei è il mandante morale della discarica. E se quell’oltraggio sarà consumato dovrà vergognarsene per tutta la vita. Sappiamo che lei ignora le nostre ragioni perché sta pensando di rianimare la sua carriera politica. E’ comprensibile, ma è vergognoso che lei lo faccia sulla pelle di gente a cui in fondo deve l’inizio brillante della sua carriera. E’ grazie al popolo dell’Irpinia che lei è diventato qualcuno. Ora si può solo pensare che quei suoi comizi di allora erano un imbroglio. Io non porto rancore per nessuno: spero che le sia lieve l’inevitabile crepuscolo che lo aspetta».
Leggi il seguito di questo post »

LA DISCARICA NEL PARCO / Giovanna Ferrara, Carlo M. Miele

La discarica nel parco
di Giovanna Ferrara e Carlo M. Miele
Col rischio discarica la gente della Alta Irpinia è abituata a convivere. Di un nuovo sversatoio tra i comuni di Andretta e Bisaccia si parla puntualmente ogni volta che a Napoli scoppia un’emergenza rifiuti. Anche negli anni Novanta il territorio del Formicoso, a pochi chilometri dalla Puglia e della Lucania, era stato tirato in ballo per risolvere i problemi della Regione. Allora fu proprio la resistenza delle popolazioni locali a sventare la minaccia.
Ma le possibilità di scongiurare la costruzione di una discarica questa volta non sembrano troppe. A una decina di anni di distanza dalla prima mobilitazione, il clima è cambiato. Provvedimenti d’urgenza, interventi dell’esercito e pressioni mediatiche rischiano di vanificare qualunque opposizione popolare. Lo sanno bene le popolazioni di quest’angolo remoto di Campania, che per avere un po’ di attenzione hanno dovuto organizzare un concerto col cantautore Vinicio Capossela, originario di queste parti, che lunedì 18 agosto è riuscito a portare quassù qualche migliaio di persone.

RIFIUTI sull’ACQUA / costantino severino

 LA DIGA DI CONZA E IL FIUME OFANTO A RISCHIO INQUINAMENTO /  LA DISCARICA SUL FORMICOSO UNA SCELTA CHE METTE RISCHIO 32 MILIONI DI METRI CUBI DI ACQUA ED UN’OASI FLORO – FAUNISTICA INCOMPARABILE
Tutti affermano, ma visti i fatti non ne sono pienamente consapevoli, che l’ Irpinia se è verde lo è soprattutto per la abbondante presenza di acqua. Acqua che viene dai grandi serbatoi calcarei ma anche dalla miriade di reticoli idrografici insediati sulle litologie argillose, una caratteristica questa, che rende il nostro paesaggio unico nel suo genere. Meravigliose valli svasate percorse da importanti corsi d’acqua e con conche interne rivestite di terreni arenaci ed argillosi plastici, spesso instabili, il tutto inciso da numerosissimi valloni.

Leggi il seguito di questo post »

un’anima velenosa /emanuela sica

Prologo

Il sole di questi giorni mi ispira…invitandomi a ripercorrere i luoghi dell’infanzia.
Una passeggiata in auto, lungo la strada che da Guardia porta ad Andretta ed il ricordo del percorso mi apre uno scenario indefinito. Da bambina mio padre mi portava sempre, ogni anno, alla festa della Matinella e lungo la strada mi raccontava storie fantastiche, incantate, fatte di personaggi che si animavano nelle ore notturne.
Sono passati quasi trent’anni da quelle passeggiate ed il sole non è più lo stesso, sembra avere un velo che lo nasconde, la giornata non è delle migliori. Il vento carezza appena le foglie degli alberi sparsi a macchia nei campi. Intorno un silenzio impressionante, rotto solo dal richiamo delle cicale. Guardo il paesaggio e terra, aria e sole…questo è quello che abbiamo e questo è quello che non avremo più. Il caso della discarica di Andretta è emblematico. La si può paragonare ad un racconto di Allan Poe, per i tratti oscuri che presenta.

Proviamo ad immaginare una storia che la rappresenti.

Un’anima velenosa

Leggi il seguito di questo post »

Written by A_ve

26 agosto 2008 at 5:52 pm

Dopo il Formicoso, una proposta di azione politica

Uso questo spazio, per offrire ad una riflessione collettiva, il documento che Amici della Terra/Irpinia,-  ha inoltrato a tutti gli organi di stampa. E’ necessario costruire una concreta azione di pressione sui decisori politici al fine di materializzare finalmente, una proposta unitaria ed irpina (di tutti sindaci e dei vari territori) su come vogliamo gestirci i nostri rifiuti. Credo che ancora , non sia scaduto il tempo. Luca b. Leggi il seguito di questo post »

Vinicio Capossela e il Formicoso

 

Corriere della Sera  17.8.2008 /  Un concerto per fermare la costruzione del «grande buco» da tre milioni di tonnellate /   DISCARICA, LA SFIDA DI CAPOSSELA

Leggi il seguito di questo post »

FORMICOSO Festival / comunicato stampa

NO ALLA MEGADISCARICA REGIONALE

SI AL PARCO DELL’IRPINIA D’ORIENTE

– – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  –

Lunedì 18 agosto 2008

ALTOPIANO del FORMICOSO – ANDRETTA (AV)

Giornata di sensibilizzazione nazionale dell’opinione pubblica contro la costruzione di una nuova discarica sull’Altopiano del Formicoso, nel cuore dell’Alta Irpinia.

Interverranno VINICIO CAPOSSELA , FRANCO ARMINIO , LA BANDA MUSICALE CITTA’ DI CALITRI, PASQUALE E PAOLO INNARELLA, CATERINA PONTRANDOLFO, JAMBASSA+KETAMO, MOLOTOV, SIMONE CAROTENUTO E TAMMURIATI DEL VESUVIO, FOLSKA e altri cantori locali e paesani.

Leggi il seguito di questo post »

FORMICOSO FESTIVAL

al FORMICOSO, il 18 agosto, a partire dalle ore 18,  manifestazione popolare contro la discarica e maratona musicale con artisti provenienti da varie parti. 

finale con VINICIO CAPOSSELA e il suo gruppo

è un appuntamento a cui la comunità provvisoria deve portare un contributo (per esempio publicizzare la nostra proposta del parco dell’irpinia d’oriente).

per approfondimenti >>>  una breve selezione di POST sul Formicoso  >>> continua

Leggi il seguito di questo post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: