COMUNITA' PROVVISORIA

terra, paesi, paesaggi, paesologia _ il BLOG

Posts Tagged ‘irpiniaturismo

convegno irpiniaturismo, avellino, viva hotel, 12.2.2011

convegno irpiniaturismo, avellino, viva hotel, 12.2.2011

convegno irpiniaturismo, avellino, viva hotel, 12.2.2011

 

 

un ringraziamento particolare ai comunitari presenti al convegno organizzato da Agostino Della Gatta : Paolo Bruschi, Luigi Di Guglielmo, Sergio Gioia, Antonio Vespucci, Nicola Iacoviello, Fiorella Delli Gatti, Giovanni Ventre, Angelo Verderosa.

Written by A_ve

13 febbraio 2011 at 4:57 PM

l’arte del ‘900 nella fornace

di VINCENZO CASTALDO     _    _     _  La pittura contemporanea non deve essere catalogata e descritta con astrusi artifizi perché è il prodotto di espressioni personali e può essere manifestata dallo spirito più semplice. È questo il senso della mostra «Frammenti d’Arte», inaugurata da Carlo Massimo Franchi nell’ex Fornace di laterizi a Sant’Andrea di Conza. La collettiva d’arte, rientrante nell’ambito della rassegna culturale di idee e progetti «Colori d’Autunno», promossa da Angelo Verderosa, l’amministrazione comunale e il portale web «IrpiniaTurismo», raggruppa un’ampia selezione di dipinti di pittori contemporanei che, con il loro genio artistico, hanno dato lustro all’arte italiana nel corso degli ultimi decenni. Renato Guttuso, Ezio Farinelli, Salvador Dalì, Francesca Giacomazzi, Angelo Dionigi Fornaciari, Athos Faccincani, Romano Mussolini, Michele La Sala e Romano Buratti sono solo alcuni degli artisti presenti in mostra, le cui opere, come spiegano i curatori, «vogliono rappresentare le tante tessere di un mosaico – per questo ”frammenti d’arte” – pronto ad accogliere i visitatori alla scoperta della bellezza della pittura contemporanea e delle emozioni che essa trasmette».

Leggi il seguito di questo post »

PETIZIONE per la FERROVIA AVELLINO-ROCCHETTA

PETIZIONE per il RICONOSCIMENTO della TRATTA FERROVIARIA AVELLINO-ROCCHETTA S.ANTONIO quale BENE CULTURALE

 Al Ministro per i Beni e le Attività Culturali

Al Presidente del Consiglio

Al Presidente della Repubblica

I sottoscritti cittadini italiani chiedono

ai rappresentanti del Governo e dello Stato Italiano, in particolare al Ministro dei Beni Culturali, di riconoscere e tutelare, ai sensi del decreto legislativo n°42 del 22 gennaio 2004 “Codice dei beni culturali e del paesaggio”, la tratta ferroviaria Avellino-Rocchetta S.Antonio quale BENE CULTURALE di valore STORICO, ARCHITETTONICO e PAESAGGISTICO situato nei territori delle regioni Campania, Basilicata e Puglia.

La tratta ferroviaria Avellino-Rocchetta S.Antonio, fortemente voluta da Francesco De Sanctis con legge statale nel 1879, è un bene paesaggistico in quanto gli immobili e le aree che la costituiscono sono espressione dei valori storici, culturali, naturali, morfologici ed estetici del territorio che ricade nelle province di Avellino, Potenza e Foggia; è un bene storico in quanto le sue origini ideative risalgono al 1839, e anche  come luogo di testimonianza dell’emigrazione meridionale; è un bene architettonico per la presenza delle innumerevoli opere d’arte di natura ingegneristica che la costituiscono (gallerie, ponti, viadotti, ecc.).

La tratta ferroviaria è assimilabile, ai sensi dell’art.11 lett. c), ad ‘aree pubbliche’, ed è da intendere a tutti gli effetti come ‘museo all’aperto’; la fruizione, che deve avvenire preferibilmente con il treno, è assimilabile ad un ‘museo del paesaggio itinerante’; la tratta, essendo costituita da ’immobili ed aree di notevole interesse pubblico’, rientra nell’art.136 del ‘Codice’ : lett. c) complessi di cose immobili che compongono un caratteristico aspetto avente valore estetico e tradizionale); lett. d) le bellezze panoramiche e così pure quei punti di vista o di belvedere, accessibili al pubblico, dai quali si goda lo spettacolo di quelle bellezze.

I sottoscritti cittadini italiani chiedono quindi:

-che il tracciato geografico e la fascia di territorio attraversato per 120 km., Leggi il seguito di questo post »

PARCO RURALE, l’irpinia è fiera dell’est

articolo di vincenzo castaldo

Vincenzo Castaldo _ IL MATTINO

  sabato 27 novembre 2010 

L’attuale difficoltà di mercato, le avversità atmosferiche e la volatilità dei prezzi hanno praticamente messo in ginocchio l’agricoltura campana, già in crisi per l’applicazione di una politica assistenziale e pseudo industriale incapace di garantire sviluppo. Per individuare nuove strade che possano favorire la ripresa del settore agricolo, in un momento in cui anche la politica economica di governo sembra precipitare, diversi amministratori, ambientalisti, ingegneri, architetti, promotori turistici e produttori irpini si riuniranno stamane a Sant’Andrea di Conza per il convegno «Filiere agricolturali per il Parco rurale dell’Irpinia d’Oriente», promosso dall’architetto irpino, Angelo Verderosa, d’intesa con «Gambero Rosso», Legambiente, il portale web «IrpiniaTurismo» e il gruppo «Comunità Provvisoria», nell’ambito della rassegna culturale di idee e progetti «Colori d’autunno». La kermesse, che si aprirà, oggi alle 10, nell’ex Fornace dei laterizi, si rivela un’occasione unica più che rara per rilanciare l’Est irpino, un territorio specificamente agricolo di circa settecento chilometri quadrati – pari a un terzo della superficie della provincia di Avellino – le cui potenzialità sono ben note soprattutto se connesse alle produzioni di pregio.

Leggi il seguito di questo post »

COLORI d’AUTUNNO a Sant’Andrea di Conza

il programma è in via di definizione; è possibile partecipare ai convegni con proprie relazioni;  si prevede la continuazione da febbraio a maggio 2011 con eventi in fase di preparazione.
la comunità provvisoria è naturalmente protagonista delle giornate santandreane; una sorta di cairano 7x ma dilatata nel tempo lungo dell’inverno appenninico.
Ogni suggerimento comunitario è ben accetto. grazie

(c’è tanto da lavorare, domattina -domenica 10 ottobre 2010 alle 10- saremo ad appendere i quadri della mostra che aprirà il 16; poi andremo ad Orsara di Puglia con Antonio Vespucci; convegno su cucina, prodotti e territorio all’azienda di Peppe Zullo e colazione; nel pomeriggio si va alla Masseria Paglicci a San Marco in Lamis)

chi può in generale dare una mano nell’organizzazione di COLORI d’AUTUNNO a Sant’Andrea di Conza è il benvenuto !

Come riportato nei manifesti : “Le manifestazioni non beneficiano di contributi economici pubblici né partitici; si realizzano grazie all’autotassazione degli amministratori comunali e al contributo di : “ANDREONE MARBLES” -azienda locale-

PROGRAMMA  : https://comunitaprovvisoria.wordpress.com/colori-dautunno-a-santandrea-di-conza/

.

bozza locandina

Written by A_ve

9 ottobre 2010 at 9:21 am

Pubblicato su Angelo Verderosa _, COLORI d'Autunno a S.Andrea _, EVENTI Comunitari, PAESAGGIO / Architettura, PARCO RURALE _, Petizioni, Segnalazioni, Stampa

Tagged with , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

i giganti della montagna

In una sera di luglio, in un campo di grano nella campagna irpina tra Compsa e Cairano; i Giganti della montagna di Luigi Pirandello.

Un evento memorabile, organizzato da Agostino Della Gatta alla sua prima prova di promotore ed organizzatore di eventi in Irpinia; partendo dalla montagna di Cairano.

le foto: http://www.flickr.com/photos/verderosa/sets/72157624462082977/show/

Fuori dalla scena urbana, al cospetto di panorami irpini di superba eppur dimenticata bellezza, quattro incontri d’arte rievocano il ritmo, oggi tradito, della dinamica uomo-terra, iniziano al denudamento dell’espressione creativa, orientano la percezione al passato della liturgia pantomimica, al rito della trascendenza visionaria, allo stupore della prima osservazione cosmica: Alture si fa palcoscenico di linguaggi artistici in spazi naturali.
In una quotidianità sovra-teatrale in cui cittadini-attori abitano un mondo-teatro, edonista e personificazione di un’illusionistica finzione, la cultura ha l’obbligo di riportare all’essenza con un accadimento autentico, di procurare uno shock psico-sensoriale che scuota da una dilagante allucinazione indotta; in una meccanica alterata, in cui piromani esistenziali consumano vuotamente il proprio presente, la creazione artistica deve sperimentarsi in un avvenimento altamente percettivo, più fertile al sentire che al subire emotivo; il teatro deve farsi tempo passato-futuro, proiezione contaminata di memoria e innovazione; la ricerca è prima-dopo, e se l’intuizione del futuro sarà riuscita, allora avrà portato ad un’acquisizione cognitiva di conoscenza plurale.
Le pietre stratificate del sito archeologico di Conza della Campania, il lago estatico del Laceno, il grano del campo di Cairano e infine la volta cosmica del cielo di Verteglia: quattro materiali e quattro piani della stratificazione storico-geologica. Quattro prospettive a diverse quote altimetriche: lo scavo, il campo pianeggiante, l’altopiano e la cima di un’altura rivissuta nella sua profondità che si è fatta altezza, quasi a voler recuperare la doppia radice latina di altus, il profondo e il vecchio, l’abisso e la sommità di ciò che è divenuto adulto.
Tentativo civile di mobilitazione, Alture mette in una posizione di ascolto aperto, in un modo di vedere le cose forse dimenticato o forse nuovo che attiva la fantasia e la coscienza, quasi per evaporazione. E lo spettatore, il destinatario definitivo, è convocato ad esserci.
Enzo Marangelo, Direttore Artistico

24 luglio – Imbrunire/sera (dalle 20,00) – TEATRO
Hypokrites Teatro Studio
I GIGANTI DELLA MONTAGNA
di L. Pirandello e da “Esercizi” di E. Ionesco

il prossimo appuntamento :
30 luglio – Sera/notte (dalle 20,00 circa) -ASTRONOMIA
Location: Montella- Altopiano Verteglia- Piano d’Isca
Prof. Francesco Pepe – università di Ginevra
OSSERVAZIONE ASTRONOMICA
In collaborazione con gruppi astrofili locali.

grande evento a compsa

<<Mi sentivo responsabile della bellezza del mondo>> dice di sè Adriano, questo personaggio così raffinatamente calato nella sua epoca, eppure così vicino al tormento di ogni uomo, di ogni tempo, nell’accanita ricerca di un accordo tra felicità e logica, tra intelligenza e fato…

VISIONI ed EMOZIONI lo scorso sabato sera nel parco archeologico di Compsa. “Alture”, primo appuntamento con “STRATIFICAZIONI, da Memorie di Adriano di M. Yourcenar” con la compagnia “Hypokrites” con Piera De Piano, Alfonso Grassi, Enzo Marangelo, Francesca Pecoraro, regia e direzione artistica di Enzo Marangelo.
Professionale, vigorosa e generosa l’organizzazione di Agostino Della Gatta / Irpiniaturismo con Carla Nizzolino e Raffaella De Maio.

Splendida ambientazione tra i ruderi della ex-Cattedrale di Conza della Campania con uno spettacolo ricco di luci e di voci multifocali. Spettatori, al centro della scena, sorpesi e incantati dalla storia, dalla memoria e dallo spettacolo.

Leggi il seguito di questo post »

..PROSSIMA FERMATA..

In_Loco_Motivi – Il treno in partenza il 13 dicembre 2009

Il gruppo “Amici della linea ferroviaria Avellino-Rocchetta”

http://avellinorocchetta.wordpress.com/

http://it-it.facebook.com/event.php?eid=222110107164

http://it-it.facebook.com/event.php?eid=222110107164&ref=share

Nell’ambito delle iniziative In_Loco_Motivi vi comunica la

…..prossima fermata..

A Guardia dalla Rocca

Leggi il seguito di questo post »

Written by fornaitec

6 dicembre 2009 at 3:25 am

Pubblicato su Irpini nel Mondo e nell'Anima _, Petizioni, Segnalazioni, Stampa

Tagged with , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

la comunità provvisoria a SOLOFRA

SABATO 28 NOVEMBRE 2009 : la Comunità Provvisoria con IrpiniaTurismo e AmT alla scoperta della conca di Solofra, posta tra le propaggini dei monti Picentini sulla pianura campana.

Il Programma della giornata.
Ore 10,00 ritrovo in piazza San Michele, parcheggiando alle spalle della Collegiata di San Michele Arcangelo.

Ore 10,15 inizio visita guidata a cura di Arte Musie e Territorio

a) Collegiata di San Michele Arcangelo: Edificata nel 1522 per volontà dell’Universitas, conserva capolavori di grande prestigio artistico: portali intagliati da maestranze napoletane che narrano le vicende di San Michele; Leggi il seguito di questo post »

Written by A_ve

27 novembre 2009 at 10:56 am

ALPUJARRA – IRPINIA

Workshop internazionale ALPUJARRA – IRPINIA / Immagini di paesaggi del Mediterraneo a confronto

nell’ambito di ” INCONTRI di ARCHITETTURA _ 11° ”  IRPINIA , a cura di Angelo Verderosa / viaggio di maggio nel paesaggio dell’Alta Irpinia, crocevia naturale di segni orografici, percorsi, relazioni; luogo di incontro e di pausa nello stazionamento  _____   LUNEDI’ 18 e MARTEDI’ 19 MAGGIO 2009

con  Università degli Studi di Napoli “Federico II” / CLM5U – Dipartimento di Progettazione Urbana e Urbanistica / Cattedra di Progettazione Architettonica IV prof. Donatella Mazzoleni / Corso di Ecologia del Paesaggio prof. arch. Maria Maddalena Simeone  +   Universidad de Granada / Escuela Técnica Superior de Arquitectura de Granada / Area de Urbanistica y Orientaciòn del Territorio / Cattedra di Urbanística y Ordenación prof. Marcelino Martin Montero

Il workshop, in due fasi, si propone di analizzare due casi-studio, con lo scopo di comprendere, rappresentare e confrontare le identità locali, i Leggi il seguito di questo post »

qualcosa si muove …

Venite a CALITRI, a scoprire i segreti deliziosi custoditi nelle Antiche Grotte di Stagionatura e le tecniche antiche della lavorazione della ceramica precedenti all’invenzione della ruota.  

Festeggiamo al Wine&Bar La Terrazza del Borgo, antico palazzo medievale che sovrasta la collina di Calitri, con un party con tanta musica, menu a tema cocktail e l’ottimo vino aglianico di Taurasi. 

Leggi il seguito di questo post »

Written by A_ve

29 ottobre 2008 at 10:08 am

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: