COMUNITA' PROVVISORIA

terra, paesi, paesaggi, paesologia _ il BLOG

Posts Tagged ‘mercuzio

Domenica 13 Settembre :un nuovo inizio.


Che bella sensibilità decidere come viatico ad un lavoro letterario che comunque costa fatica oltre che gioa partire dalla casa e dalla famiglia di un amico .E che amico!
Mi verrebbe voglia di prendere un aereo ed esserci.Ma c’è di mezzo una mia propensione alla immobilità….ma come sono combattuto!
Comunque se sentirete un ‘venticello’, un profumo o qualsivoglia segnale indecifrabile e incomprensibile, come una bella ed evocativa canzone di De gregori…pensate ad un ’spiritello’ comunitario e provvisorio che non si sente a suo agio nelle limitatezze spazio-tomporali dei suoi ozi padani.
A Franco,
“Viviamo un’agonia ciarliera, dove le parole non si capisce se sono un tentativo di guarigione o un ulteriore approfondimento dell’agonia.” Mi piacciono molto le cose che scrivi ma spero molto nella tua capacità di usare ,abusare ma anche reprimere la forza delle parole a creare labirinti Leggi il seguito di questo post »

Annunci

Written by Mercuzio

11 settembre 2009 at 7:32 am

Pubblicato su AUTORI

Tagged with , ,

qui mercuzio

Elisir d’amore per ………CAIRANO 7x

Nella magia di Cairano ……….un gigante e un mago! Tra presenze invisibili per cogliere con leggerezza e profondità le meraviglie,i silenzi,le luci,i suoni e le voci di una Irpinia viva nella sua immobilità cosmica che la avvicina a Dio.

cairano 2 048

Lasciare Cairano è uno strazio dei sensi che abbiamo usurato in questi giorni e che ci premuriamo di conservare nei ricordi Perchè tutti “abbiamo bevuto profondamente a quelle Leggi il seguito di questo post »

Written by Mercuzio

30 giugno 2009 at 11:22 am

Pubblicato su AUTORI

Tagged with , ,

Il Grande dittatore e il Piccolo Cesare

di mauro orlando _  … aut Caesar aut nullus!


A Proposito della malattia del cittadino Berlusconi

“Vedo ,cittadino Berlusconi,
che sei riuscito a trasformare in virtù
la tua smania, in salute la tua malattia.
Ecco un uomo che ha tutto- oltre il decente-
ma vuole avere di più. Ecco una persona
che ogni mattina dovrebbe svegliarsi e dire :
che culo,grazie, che culo, grazie
e temere soltanto che l’invidia degli dei
arrivi a porre fine alla sua fortuna.
Leggi il seguito di questo post »

Written by Mercuzio

30 marzo 2009 at 8:38 am

il silenzio di Cairano

Ancora un dialogo immaginifico tra l’angelo Mercurio e il clown Nanos.

– Ah che solitudine ,che bella compagnia e…..che silenzio!
– “Silenzio”!Non cominciamo con i paradossi e le stranezze. Hai voglia di meravigliarmi o confondermi?
– Ascolta ,ma veramente non senti una musica in questo silenzio?
– Mi dispiace ,no!
Leggi il seguito di questo post »

Written by Mercuzio

20 marzo 2009 at 1:27 pm

Pubblicato su AUTORI

Tagged with , , ,

Che bella Irpinia d’oriente a Padova!

bellissima giornata a Padova! Le parole come atto di germinazione e fecodazione , le immagini come racconto intimo di vite concrete ,una carnale e oriemtale musica di sottofondo e la voce e gli occhi di Franco a cantare un inno inquieto e dolorante alla nostra sacra terra d’Irpinia. L’attenzione aristocratica e concettosa di una platea di persone comunque innamorate del bello ma di una estetica non sempre a misura d’uomo e…l’attore irpino che ti impone nello sfarfallio delle parole antiche , con ironia inusuale e un realismo non canonico e meno che meno ideologico, un mondo di uomini in carne ed ossa in un territorio bellissimo nei suoi colori odori e umori ma duro ,inattuale ma pieno di un possibile futuro, fatto non solo di sopravvisuti catarrosi e incarogniti nell’autismo sociale ma anche sovraccarichi eportatori sani di storia che tuttavia non è mai stata la loro storia di semplici e marginali ai grandi eventi che generalmente segnano i secoli.

Leggi il seguito di questo post »

Written by Mercuzio

27 febbraio 2009 at 3:43 pm

NOI “che non abbiamo niente da vincere e niente da perdere”

… da un commento di mercuzio

La comunità provvisoria è una gran bella realtà anche per chi ancora non la vede e non la sente come sua realtà individuale e collettiva.  Chi la vive come limite o come diversità. Persino per chi la sente nemica.  Ricordiamoci di salvaguardarla e di prestargli sempre una cura speciale immunizzandola anche con le nostre sofferenze, dolori, gioie e allegrie per mantenerla viva almeno nel nostro cuore e nella nostra mente.

Leggi il seguito di questo post »

Written by A_ve

10 dicembre 2008 at 9:17 pm

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: