COMUNITA' PROVVISORIA

terra, paesi, paesaggi, paesologia _ il BLOG

Posts Tagged ‘museo

Un museo etno-botanico

IL GIARDINO DELLA GRANDE MADRE _ a cura di Franca Molinaro

Lasciare le strade con lo scintillio delle luminarie natalizie, sfogo estremo della società consumistica, ed oltrepassare il portone del Museo della Civiltà Contadina di Aquilonia, ha significato, almeno per una sera, riappropriarsi del vero senso del Natale, quello scevro di ogni abuso e stravolgimento. È accaduto domenica 19 dicembre, ci siamo ritrovati tutti insieme senza abito da sera, avvolti nelle giacche a vento, causa nevischio e temperature polari, seduti su sedie intessute con paglia di Thypha latifolia, la ben nota Stiancia palustre spesso definita ‘mpagliaseggie. Abbiamo fatto un salto nel passato tra 13.000 oggetti della civiltà contadina, tra ottimi amici che calorosamente ci hanno accolto e dato fraternamente del tu sorvolando i convenevoli, senza luci intermittenti e invitanti cibarie festive, solo un comune sentire, modesto, quasi silenzioso. L’incontro voluto dall’amico Giovanni Famiglietti per presentare il libro curato da Paolo Saggese, La polvere e la luna, è stato occasione per ritrovarci a parlare di noi, della nostra terra, dei suoi problemi, di una storia millenaria di abusi e miseria.

Leggi il seguito di questo post »

Written by A_ve

3 gennaio 2011 at 11:13 am

Pubblicato su AUTORI

Tagged with ,

a venzone il museo della ricostruzione post terremto 1976

http://www.tieremotus.it

a 30 anni dal nostro terremoto potremmo iniziare anche noi a riordinare i materiali e tentare una nostra strada di memoria.

chi è disponibile ?

Written by A_ve

19 novembre 2009 at 9:15 am

Tranelli tranesi ad Ariano Irpino

ariano iprino, il castello / interno _ foto a.v.

ariano iprino, il castello / interno _ foto a.v.

di Edoardo Alamaro
Tranelli tranesi ad Ariano Irpino

… vi guiderò nell’avellinese, sull’Appennino. Nelle terre di Pan.

Esattamente nella nobile Ariano Irpino, località “i Tranesi”. A visitare lo storico insediamento produttivo ove per secoli, almeno dal Medioevo, ci sono state le fabbriche di ceramica. Tra Campania e Puglie, sulla via Appia, a cavallo tra i due mari. Mica erano stupidi, allora!

Facevano terracotta utile e maiolica artistica. Arte ben applicata al luogo. Velocemente trasportabile. Fabbriche a impatto ambientale zero. Paesaggisticamente ineccepibili. Scavate ingegnosamente (e architettonicamente) nella montagna d’Ariano. Una sorta di Sassi di Matera della produzione artigianale armoniosa che fu. Un nucleo industrioso fuori dalle mura di cinta della città antica. E oggi fuori dal tempo. “Ai Tranesi”, appunto.

Vi ho portati qui, inter-mestatori miei, per farvi toccare con mano un luogo topico e tipico d’Italia delle occasioni perdute.  Ai Leggi il seguito di questo post »

Written by A_ve

18 ottobre 2009 at 6:40 PM

è arte o munnezza ?

Uscita oggi su “La Repubblica/Napoli” come lettera. Accanto c’è un articolo di Pagliara sullo stesso argomento. Ci vedremo in Irpinia, a Dio piacendo. Angelo, Saluti al beato Wilfrid, Eduardo Alamaro
– – –  

z02_davide-salernoCara redazione de “La Repubblica/Napoli”,  Potete levare i pixel che oscurano il mio volto nella foto dell’articolo “Cittadini fuorilegge” pubblicato lunedì scorso. Lo confesso: si, sono io quel signore di mezza età in giacca, cravatta e gilè col giornale sottomano (“La Repubblica”, naturalmente) che filosofeggia alle ore 10.00 di domenica mattina a via Costantinopoli, angolo Foria. Discettavo con un passante, un simpatico sarto d’arte per teatro, davanti a un “rifiuto eccellente” napolitano. Un super frigorifero posto da qualche anonimo “cittadino fuorilegge” nostrano, come da efficace titolazione.

Leggi il seguito di questo post »

Written by A_ve

12 novembre 2008 at 11:42 am

sulla veste del nuovo blog

… riguardo alla veste del blog, concordo con la impaginazione presistente, più ricca, colorata, più originale, ma A.R. dice che con WordPress si individua l’anonimo e la cosa sarebbe ottima. Credo che bisognerà trovare il modo per fare accedere al blog nella veste preesistente depositando la propria e-mail che individua sempre una persona congiuntamente ad un nik-name e, se il blog individua entrambi, allora i commenti avranno sempre una paternità, fermo restante la possibilità da parte dell’amministratore o del comitato redazionale del blog di occultarli non cestinarli, dandone oculata e accorta Leggi il seguito di questo post »

il presente vale come ringraziamento

30 dicembre 2008 – ore 18.30
PAROLE e SUONI

di Franco Arminio e Pasquale Innarella
Casa Museo Di Forno Giardino, Bisaccia

p.s.1 seguirà buffet con cibi antichi. numero dei posti molto limitato. dare un cenno di adesione.
p.s.2 Metto qui un pezzo scritto qualche anno fa. chi volesse informazioni più precise su Innarella può cercare in rete. approfitto per augurare buon anno a tutti i comunitari che non potranno venire a Bisaccia. f.a.
Esercizi di ammirazione: Pasquale Innarella
Lui è un sax al vento e uncina le sue note che sembrano scoppi, temporali, sussulti di un essere vasto e indecifrabile. / Lui è un cavallo e sembra che con una nota voglia tirarsi Leggi il seguito di questo post »

Written by comunitaprovvisoria

30 dicembre 2007 at 9:00 am

4 gennaio 2008, invito al Goleto

note redazionali

AMICI e COMUNITARI vi invito tutti ad evitare di postare “commenti” ANONIMI; ne risente l’impostazione del Blog e si finisce con l’innescare un meccanismo calunnioso e autodistruttivo. FIRMATEVI o sceglietevi un alias in modo che i lettori riescano a tenere il filo del dibattito anche nei post e nei commenti successivi. ALIAS finora intravisti: NHAT, il GIARDINIERE, IRPINO. angelo

Alvaro Belardinelli ha postato l’articolo sulla scuola (4 cartelle) o è un copia e incolla di un comunitario? sarebbe utile, nel caso di copia e incolla di un comunitario, almeno una riflessione propria sull’articolo; si potrebbe postare la riflessione e caricare l’articolo nei commenti. Se nessuno risponde si può cancellare il post ? angelo

Lo dico con estrema franchezza: con questi lunghi articoli non firmati avete rotto … Un articolo deve essere mezza pagina A4: per destare attenzione … altrimenti non lo legge nessuno. Ma lo volete capire o no che Internet ha una concezione del tempo diversa da quella barbosa degli anni 70? antonio

Proposta: nel caso di articoli o video di vostro interesse, che volete partecipare alla Comunità, postate solo il LINK. Grazie. angelo

POST BREVI e senza CORSIVI, senza NERETTI e FONT COMPLICATI, grazie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: