COMUNITA' PROVVISORIA

terra, paesi, paesaggi, paesologia _ il BLOG

Posts Tagged ‘sant’angelo dei lombardi

la croce dei ragazzi del liceo di sant’angelo x la sanità

Written by A_ve

27 settembre 2010 at 4:55 pm

AUTUNNO a sant’andrea di conza

di angelo verderosa /  . Ieri sera sono stato a Sant’Andrea di Conza dove avevo appuntamento da tempo con Antonio Vespucci. Con me c’era Agostino e dopo ci ha raggiunto Antonio Luongo.

Antonio Vespucci ci ha affabilmente portato in giro per il paese; ci ha raccontato delle iniziative fatte questa estate, della mostra di Vallifuoco in itinere; ogni tanto si chinava a raccogliere qualche pezzo di carta o di plastica lasciato in  giro da qualche incivile.  C’era un bel chiarore rosso del dopo tramonto, buono per un po’ di foto ad apertura lunga. Siamo passati per la ex-Fornace dove da poco sono terminati i lavori di manutenzione. Poi abbiamo raggiunto il giovane sindaco, Gerardo D’Angola, che porta il cognome di antichi scalpellini che hanno fatto di Sant’Andrea il paese della ‘pietra’ per eccellenza. C’era Gerardo Vespucci che è fortemente impegnato come preside alle scuole superiori di Calitri e c’erano altre persone che man mano hanno dato vita ad un confronto sul nostro stare qui, in Altairpinia.

Inutile anticipare adesso cosa ci siamo detti in poco più di un’ora. E’ che ritengo più importante le cose che abbiamo detto vogliamo fare da settembre in poi. A Sant’Andrea di Conza, con le persone del posto, con l’amministrazione comunale, con la comunità provvisoria, con gli incontri itineranti, col treno del paesaggio e con tutto quello che liberamente ancora si muove in questo lembo di confine. Su un aspetto siamo subito convenuti, quello che faremo deve interessare quei 2500 ragazzi che frequentano le superiori da Calitri a Caposele, Lioni, Sant’Angelo, Nusco, Montella.  Se non trasmettiamo il senso dei nostri pensieri e delle cose materiali che potrebbero ancora esserci non avrà molto senso riunirci per parlare.

Ecco allora, in grande sintesi, il programma di massima per incontri ed eventi da tenere a Sant’Andrea di Conza nei prossimi mesi autunnali.

Leggi il seguito di questo post »

..PROSSIMA FERMATA..

In_Loco_Motivi – Il treno in partenza il 13 dicembre 2009

Il gruppo “Amici della linea ferroviaria Avellino-Rocchetta”

http://avellinorocchetta.wordpress.com/

http://it-it.facebook.com/event.php?eid=222110107164

http://it-it.facebook.com/event.php?eid=222110107164&ref=share

Nell’ambito delle iniziative In_Loco_Motivi vi comunica la

…..prossima fermata..

A Guardia dalla Rocca

Leggi il seguito di questo post »

Written by fornaitec

6 dicembre 2009 at 3:25 am

Pubblicato su Irpini nel Mondo e nell'Anima _, Petizioni, Segnalazioni, Stampa

Tagged with , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

DEGRADO PUBBLICO

Seguono alcune note scritte per un blog locale nel mese di luglio scorso. A volte sembra che con la ‘comunicazione’ in qualche modo si possa incidere sulle vicende degli uomini e/o della nostra terra. Invece, dopo un pò di clamore tra lettori e addetti ai lavori, tutto cade in un vuoto silenzioso. Quotidianamente mi occupo di recupero di beni architettonici; credo nel lavoro che faccio; spero sempre che possano contribuire a migliorare almeno un poco il nostro vivere … bellezza, utilità, economia, tracce, tasselli testimoniali, recupero di memoria, patrimonio pubblico, opportunità di occupazione … Poi succede che gli enti committenti non si preoccupino di utilizzare questi beni … è proprio cosi : le amministrazioni pubbliche non usano quanto recuperato . Trascurando Leggi il seguito di questo post »

omaggio maccheronico

la recensione di Antonio Fiore / Corriere del Mezzogiorno 17.1.09, per «la locanda» di sant’angelo dei lombardi 

Maccheronia / Arcangelo Gargano, il pizzaiolo che volle farsi chef

Fagioli «nasillo», ravioli al baccalà e «cruschi»
A Borgo San Rocco, l’Irpinia profonda colpisce ancora

L’insegna sulla porta riproduce la celeberrima immagine del «Mangiatore di fagioli» di Annibale Carracci: siamo a Borgo San Rocco, in quella terra di nessuno tra il passato e il post-terremoto così ben descritta dal paesologo Franco Arminio, e ogni tanto riscattata dalla volontà tenace di giovani che non si rassegnano. E’ il caso di Arcangelo Gargano che dieci anni fa ereditò la Locanda di famiglia e per un bel pezzo ci dette dentro col forno a legna, ma che ha poi cominciato a guardare oltre il cornicione (della pizza): Leggi il seguito di questo post »

incontri itineranti / sabato 8 novembre : PAESAGGI ARCHEOLOGICI

architettur@  in  irpinia

3° incontro

Sabato  8 novembre  2008

PAESAGGI ARCHEOLOGICI

Rocca S.Felice, Mefite, Castello di S.Angelo dei Lombardi (av)

” Est locus Italiae medio sub montibus altis, nobilis et fama multis memoratus in oris, Ampsancti valles….

” Vi è un luogo al centro dell’Italia circondato da alte montagne, famoso e celebre in ogni posto: la valle d’Ansanto….”

Versi 563-565 del VII Canto dell’Eneide di Virgilio

media partners

http://www.esempidiarchitettura.it/news.php?id=296

http://www.tafter.it/2008/11/05/rocca-sfelice-av-alla-scoperta-dei-paesaggi-archeologici-altirpini-l8-novembre/

http://www.edilone.it/Architettura-in-Irpinia-paesaggi-archeologici_attualita__x_1761.html

http://www.irpinianews.it/DaiComuni/news/?news=37840

http://newstampa.splinder.com/post/18931913/Paesaggi+archeologici

http://verderosa.wordpress.com/2008/11/03/architettura-in-irpinia-_3%c2%b0-incontro-paesaggi-archeologici/

http://www.presstletter.com/articolo.asp?articolo=1689

Leggi il seguito di questo post »

Cronache dal Paraguay

di Franco Arminio                                           4.10.08

Sant’Angelo dei Lombardi, Irpinia d’oriente, quattro ottobre 2008, in programma un convegno presso il tribunale sul tema “La ragionevole durata del processo”.

Un gruppo di ragazzi si recano sul luogo del convegno cercando di esporre lo striscione storico con la scritta NESSUNO TOCCHI IL FORMICOSO. È lo striscione che riassume una battaglia condotta da quindici anni senza mai compiere un solo gesto di violenza.

I ragazzi mi chiamano per dirmi che non hanno potuto mostrare lo striscione nei pressi del tribunale.

Arrivo alle dieci del mattino. Chiedo al responsabile dell’ordine pubblico e mi dice che per ordini superiori lo striscione non può essere esposto nei pressi del tribunale.

Chiedo di entrare come libero cittadino nella sala dove si svolge il convegno. Mi viene risposto che non è possibile perché la riunione è su invito. Non mi risulta, il convegno era regolarmente annunciato su tutti i giornali e non era segnalato in alcun modo che era interdetto l’accesso al pubblico.

Leggi il seguito di questo post »

Written by comunitaprovvisoria

4 ottobre 2008 at 4:26 pm

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 55 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: