COMUNITA' PROVVISORIA

terra, paesi, paesaggi, paesologia _ il BLOG

DONI COMUNITARI

UN COMUNITARIO STORICO ci fa un grande dono.

“Volevo avvisarti che dopo una settimana di ‘perfezionamenti’, sono pronto e capace di fare la TV via web se vi serve. Posso trasmettere in diretta se necessario ma mi serve una connessione internet. In differita posso trasmettere documentari, musica, podcast o qualsiasi altra cosa sia necessario. L’audio può essere mono o stereo.  Naturalmente i mezzi li ho al momento solo io e se necessario posso impiantare una stazione trasmittente da qualsiasi angolo del mondo purchè sia possibile una connessione.
Sto attualmente sperimentando la diretta audio/video con ripresa da un telefonino in modo che chiunque può diventare ‘reporter’ se vuole.
Siamo i primi.
Ecco l’indirizzo provvisorio della televisione della Comunità Provvisoria:  http://www.livestream.com/cp_tv/

Annuncialo agli altri se lo ritieni necessario (certamente n.d.r.), troveranno il monoscopio (e quando ho tempo all’inizio di ogni ora trasmetto
qualcosa per regolare i volumi e lo schermo).  Avviso che per vederla a tutto schermo basta passare col mouse sul

riquadro delle immagini e compare la scritta ‘full screen’ basta cliccarci sopra. Per uscire basta premere ‘esc’. C’è la possibilità di chattare con chi sta vedendo in quel momento la trasmissione (per poterla commentare live) o di condividere la trasmissione su facebook o twitter. Tramite questi due social network è anche possibile porre domande a chi sta trasmettendo ‘live’ un programma (tipo: domanda in diretta ad un conferenziere posta da qualsiasi punto della terra).
Eventualmente gradirei farne oggetto di discussione sui “Media possibili” nel boubourg di Sant’Andrea se sarà possibile organizzare  una dimostrazione.

P.S.: vedo le discussioni e non so che dire. Ma vedo pure che volete impiantare altre cose sul web tipo un nuovo sito: gradirei essere interpellato se non altro per poter suggerire qualcosa, se non proprio a farlo. Credo di avere ancora una visione chiara della tendenza del web che sarà.
(di più … nìn sò!!)
Fammi sapere. Ti saluto. Enzo.

Annunci

Written by A_ve

25 ottobre 2010 a 8:00 pm

10 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. bravo enzo! c’è bisogno del tuo talento, non solo quello tecnico.
    sei dotato anche di un lingua viva

    Arminio

    25 ottobre 2010 at 9:27 pm

  2. E’ una grande sorpresa , questa di satsera. Mi connetto al blog e ritrovo partecipe e fattivo una persona di cui ho condiviso moltissimi pensieri in passato.
    Bene, dopo la notte sul teto, vado a letto a caso , con un sorriso vero .

    luca b.

    25 ottobre 2010 at 10:41 pm

  3. Non ringraziatemi; invece, voi che sapete farlo: dovete esistere. Esistete!!
    Date corpo a noi ‘spersi e trasparenti, disamorati e avviliti’.
    Date a noialtri il coraggio di sfondare a ‘capate’ il muro di gomma che ha ingabbiato e ucciso la nostra terra e le nostre straordinarie vite.

    Abbiate la forza e la calma di sapere che c’è sempre qualcuno con voi. Che una rete di invisibili occhi vi guarda , vi ammira, vi sprona.

    Abbiate sempre il coraggio e la scienza di non lasciare sola la nostra terra. Qualsiasi cosa accada, qualsiasi morbo, seppure fosse la stupidità umana, si abbatta su queste ariose lande che ci videro ragazzi pieni di sogni che guardavano in alto, con una spiga in bocca, mentre mettevano radici in terra.

    EnzLu

    enzlu

    26 ottobre 2010 at 12:22 am

  4. antonio lubrano

    26 ottobre 2010 at 12:51 am

  5. Complimenti per l’iniziativa, l’impegno e la disponibilità!

    agostino

    26 ottobre 2010 at 6:35 am

  6. … eccolo!
    Temevo che qualcuno potesse dire, come si è soliti fare in questa terra, che non siamo i primi. Forse era meglio riferirlo a se stesso: non sei il primo e credo non sarai l’ultimo che pratica la denigrazione, che nel tuo caso denota anche una inconsueta urgenza e tempestività.
    Ma vorrei anche ringraziarti per la notazione: effettivamente non siamo soli. Centinaia di altre iniziative del genere ci sono e ci saranno e aumenteranno e saremo felici di questo.
    Non pensiamo sia una ‘olimpiade’ in cui vince chi ‘arriva’ primo ma chi per primo ‘resiste’.
    Ora a te che porti un nome onorato professionalmente, che sei ‘quindi’ esperto di mezzi di comunicazione e di tv in particolare, non sarà sfuggita la differenza che esiste tra la nostra iniziativa e quelle che citi tu: le altre sono web’cam’ la nostra è web’tv’, e dato che non sei un fesso qualsiasi, ma sei qualificato, dovresti notare la abissale differenza.

    EnzLu

    enzlu

    26 ottobre 2010 at 10:25 am

  7. http://www.livestream.com/valledelsabato

    avvio delle trasmissioni il 10.11.10

    vi aspetto
    mario

    mario perrotta

    26 ottobre 2010 at 10:30 am

  8. Non dategli pesci ma canne per pescare.
    Ora Enzo ci mette in condizione di ‘pescare’.
    Non siamo i primi, vedo. Meglio.
    Sarà importante essere bravi come gli altri: blog, webtv, ciclostili che siano – speriamo di avere qualcosa di buono da dire.

    paolo

    26 ottobre 2010 at 11:13 am

  9. è una bella cosa, così possiamo rendere partecipi anche coloro che ci seguaono da lontano …

    ventre giovanni

    26 ottobre 2010 at 6:40 pm

  10. magari parleremo anche di cose come queste

    Avellino- Quattro miliardi in meno di risorse alle Regioni, per il Trasporto Pubblico Locale. E’ questo il risultato della manovra correttiva del governo. La conseguenza: la rastica riduzione del numero di corse sulle tratte Benevento- Caserta, Benevento – Avellino- Mercato San Severino – Salerno e sull’Avellino – Napoli.
    Un taglio consistente, dunque, dei servizi per la Regione Campania. E a subirne gli effetti sono principalmente le aree interne e le fasce deboli. I tagli preannunciati in Campania riguardano una riduzione del 20% del trasporto su ferro e del 30% del trasporto urbano e interurbano su gomma.
    Chiusura della linea Avellino-Rocchetta Sant’Antonio, dei depositi ferroviari e degli impianti di Benevento ed Avellino.
    Sul versante degli investimenti si avrà il blocco dei fondi per le opere infrastrutturali della Metropolitana Regionale con la conseguente contrazione dei posti di lavoro nelle categorie degli autoferrotranvieri, ferrovieri e addetti degli appalti dei trasporti, con seri rischi di coesione sociale per la non tenuta dei livelli occupazionali.
    Una decisione, questa, che ha scatenato l’ira dei sindacati ed in particolar modo della Cgil, che attraverso Pietro Nappi, segretario provinciale della Filt Avellino, annuncia la mobilitazione contro i tagli annunciati.
    «Il diritto alla mobilità è garantito dalla Costituzione e deve essere assicurato sull’intero territorio Campano a tutti i cittadini, a prezzo accessibile, indipendentemente dalla loro ubicazione geografica».
    Nappi evidenzia come «lo sviluppo di un territorio si misura con una credibile rete di servizi e infrastrutture, che mette in comunicazione i territori, anche i più marginali, con le direttrici principali».

    arminio

    26 ottobre 2010 at 7:30 pm


I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: