COMUNITA' PROVVISORIA

terra, paesi, paesaggi, paesologia _ il BLOG

Posts Tagged ‘elda martino

un vecchio post di elda

il blog corre ed è inevitabile che sia così. ogni tanto però nessuno ci impedisce di riproporre vecchi post nostri o di altri. io qui adesso metto un testo di elda. non mi pare affatto scaduto….

domani siamo ad avellino per il treno.

****

il mondo è morto. facciamoci le condoglianze l’uno con l’altro. il mondo degli umani, degli uomini e delle donne è morto dopo un’agonia di centinaia di anni. forse è morto un giorno di febbraio del 1600, mentre giordano bruno bruciava sul rogo a campo de’fiori. o forse era già morto prima, quando la peste nel xiv secolo dimezzò la popolazione europea. o forse è morto un poco dopo, quando eleonora pimentél de fonseca fu impiccata senza mutande a piazza mercato mentre il popolo dei lazzari napoletani e sanfedisti le guardavano sotto il vestito. no, il mondo è morto molto prima, quando la logica ha preso il sopravvento in maniera strisciante e subdola sull’istinto. quando in nome della nostra presunta superiorità di specie, abbiamo iniziato ad allevare e ad uccidere, quando abbiamo deciso di Leggi il seguito di questo post »

Written by Arminio

6 dicembre 2010 at 12:16 pm

Pubblicato su Elda Martino _

Tagged with

L’ultima notte

COLORI d’AUTUNNO a Sant’Andrea di Conza

il programma è in via di definizione; è possibile partecipare ai convegni con proprie relazioni;  si prevede la continuazione da febbraio a maggio 2011 con eventi in fase di preparazione.
la comunità provvisoria è naturalmente protagonista delle giornate santandreane; una sorta di cairano 7x ma dilatata nel tempo lungo dell’inverno appenninico.
Ogni suggerimento comunitario è ben accetto. grazie

(c’è tanto da lavorare, domattina -domenica 10 ottobre 2010 alle 10- saremo ad appendere i quadri della mostra che aprirà il 16; poi andremo ad Orsara di Puglia con Antonio Vespucci; convegno su cucina, prodotti e territorio all’azienda di Peppe Zullo e colazione; nel pomeriggio si va alla Masseria Paglicci a San Marco in Lamis)

chi può in generale dare una mano nell’organizzazione di COLORI d’AUTUNNO a Sant’Andrea di Conza è il benvenuto !

Come riportato nei manifesti : “Le manifestazioni non beneficiano di contributi economici pubblici né partitici; si realizzano grazie all’autotassazione degli amministratori comunali e al contributo di : “ANDREONE MARBLES” -azienda locale-

PROGRAMMA  : https://comunitaprovvisoria.wordpress.com/colori-dautunno-a-santandrea-di-conza/

.

bozza locandina

Written by A_ve

9 ottobre 2010 at 9:21 am

Pubblicato su Angelo Verderosa _, COLORI d'Autunno a S.Andrea _, EVENTI Comunitari, PAESAGGIO / Architettura, PARCO RURALE _, Petizioni, Segnalazioni, Stampa

Tagged with , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

L’UMANESIMO delle MONTAGNE

di LUCREZIA RICCIARDI

“Andate nei paesi allora, andate dove non c’è nessuno in giro. Abbiate cura di credere alla bellezza sprecata del paesaggio, portate il vostro fiato alle sperdute fontanelle del respiro” Franco Arminio, Elda Martino, Angelo Verderosa , Mauro Orlando, sono solo alcuni tra i tanti fautori del pensiero paesologico. Esiste un blog (https://comunitaprovvisoria.wordpress.com/) che declina al meglio lo slogan “pensare globale, agire locale” la paesologia è un po’ tutto questo: Sguardo largo e piedi a terra, consapevolezza di uno status quo e volontà di riscatto. Quello che trovo in questo blog é qualcosa che pulsa laddove si crede che tutto sia spento, “dal Pollino alla Maiella” bleffando dice l’occhiello del blog, è l’ombelico irpino invece l’ orizzonte di questi blogger, ma questo non conta granchè, ciò che conta è che questi Leggi il seguito di questo post »

9 gennaio 2010- 1° seminario di paesologia

<<COMPRATE la TERRA, è un bene CHE NON Se ne PRODUCE PIU’>> …  “a grande richiesta”  il ‘post’ rimane in prima pagina per un altro po’ di giorni; i COMMENTI sul Seminario del 9 gennaio 2010 (ormai è storia) si infilano qui (siamo ben oltre i 200). I commenti sono liberi; non è attivata alcuna moderazione (quando capita è per meri problemi tecnici di wordpress tipo link, sprawl, ecc.)_  E’ possibile inserire i TESTI per l’ALMANACCO come commento, saranno poi ripresi come ‘post’.  (viva pasquale innarella) ECCO LE  FOTO : http://www.flickr.com/photos/verderosa/sets/72157623056743917/show/ 

sabato 9 GENNAIO 2010 la COMUNITA’ PROVVISORIA ha tenuto il 1° SEMINARIO di PAESOLOGIA nel Castello d’Aquino a  Grottaminarda (avellino), uscita sulla A16 Napoli-Bari.

Gli atti del seminario saranno curati e raccolti da Mauro Orlando; coordinamento operativo, grafico e di impaginazione : Amici della Terra; gli interventi (corredabili di immagini) devono essere spediti (oltre che messi nei commenti) ad amiterav@libero.it _ Nelle prossime ore Luca Battista pubblicherà un post operativo per la realizzazione del catalogo.
– – Leggi il seguito di questo post »

PRESENTAZIONE DI “NEVICA E HO LE PROVE”

Presentazione di Nevica e ho le prove, l’impegno civile paesologico di Franco Arminio.

Verrà presentato il 13 novembre presso lo Studio fotografico Salvatore Di Vilio, l’ultimo lavoro di Franco Arminio dal titolo “Nevica e ho le prove” cronache dal paese della cicuta.  Si tratta di un libro innevato di luoghi Leggi il seguito di questo post »

dopo bonito RIPARTE LA COMUNITA’

logo-21-cm

testo della ‘comunità provvisoria’

Siamo appena tornati da bonito dove abbiamo tenuto una riunione della CP. Giornata piovosissma, eravamo in tanti, circa 30, ma i comunitari non presenti ci sono mancati.  La riunione è stata molto animata e partecipata, come sempre.

Accorati gli appelli a proseguire sulla strada primigenia della Comunità : Giovanni Ventre, Tonino Morgante, Michele Ciasullo, Agostino Della Gatta, Antonio Luongo, Claudio Calabritto, Sergio Gioia, Erberto di Cairano, Leggi il seguito di questo post »

Il tempo del fare.

32.2

In queste ultime settimane ho avuto modo di incontrare alcuni dei più attivi ed entusiasti membri della comunità provvisoria, ho rivisto il sorriso solare di Mario ( a proposito: Bentornato!), la capacità organizzativa e la fattività di Angelo, la disponibilità e la gentilezza silenziosa di Agostino, il fervore di Vittorio, l’attenta partecipazione di Mauro.

Abbiamo parlato, ho soprattutto ascoltato ciò che loro avevano da dire, da comunicare, a tratti ho letto un certo imbarazzo, una sorta di sottile delusione per l’assenza di molti, per l’apparente disinteresse di alcuni amici che, da un pò di tempo in qua, non si fanno più sentire sul blog e non partecipano ai nostri incontri con l’assiduità di prima.

Leggi il seguito di questo post »

Written by eldarin

7 settembre 2009 at 7:32 pm

comunità provvisoria e SUD

Goleto Verderosa 17di GIOVANNI VENTRE / Irpinando _____ Con grande piacere ho letto stamane sul mattino di Avellino l’intervento di Franco Arminio  in cui parla in modo estremamente chiaro di quello che intende essere la comunità provvisoria in questo Sud troppo spesso vituperato e mortificato da gente “inutile” alla causa del Sud, anzi dannosa, che grazie ad una manciata di voti ed alle amicizie influenti amministra i nostri luoghi pur nella povertà di idee e di cultura degli stessi. Franco è splendido quando dice : “ Parlano del Sud quelli che lo hanno ferito  e quelli che lo vorrebbero morto” infatti il dramma vero e che non ne parlano coloro che veramente lo amano, che vorrebbero avere le stesse opportunità che si danno al Nord. … “ e comunque noi siamo qui in questa terra sfrangiata, manomessa e comunque incantata”  eccolo l’atto d’amore di chi ama svisceratamente la sua terra, la definisce “sfrangiata” Franco, credo che intenda dire dai contorni non ben delineati. E poi ancora “ Comunità provvisoria nasce da una intuizione “certe baracche non servono più a niente”  e chiama i politici locali “ professionisti dell’intrallazzo”.  Il termine baracche sta a significare Leggi il seguito di questo post »

MANIFESTO PER IL SUD

metto qui un pezzo uscito stamattina sul Mattino.

non ho potuto citare tutti gli amici che avrei voluto citare.

spero di rimediare alla prossima occasione.

saluti a tutti.

armin

p.s.

l’incontro del sedici è rinviato a data da destinarsi

***
 
Sui giornali nazionali si parla di Sud. Parlano del Sud quelli che lo hanno ferito e quelli che lo vorrebbero morto. E intanto noi siamo qui, in questa terra sfrangiata, manomessa e comunque ancora incantata. Abbiamo poche parole intorno a cui raccoglierci, ma quelle che abbiamo ci possono Leggi il seguito di questo post »

All in the golden afternoon…

rabbit2

Ed il Paese delle Meraviglie

nacque così, cullato dall’acqua,

schizzaron  pazze fuori le sue figlie

e ora che la storia è terminata

noi verso casa dirigiam le chiglie:

la luna al sole chiede con permesso.

Alice mia, con mano tenerissima

deponi questa bambinella storia

Leggi il seguito di questo post »

Written by eldarin

8 marzo 2009 at 3:38 pm

Pubblicato su Elda Martino _

Tagged with , ,

“Una pioggia di euro…”

484

 

 

 

 

 

 

 Queste sono le cosiddette mura pelasgiche (o ciclopiche) di Monteverde in una mia foto dell’aprile 2004.

Si tratta di una delle poche testimonianze visibili della presenza di cinte murarie fortificate, di probabile origine sannitica, presenti in quest’area dell’ Irpinia.

Non voglio dilungarmi sulla loro importanza storica, né sulle potenzialità attrattive che siti come quello di Monteverde potrebbero rivestire, se inseriti in una rete di attrattori; sarebbe un discorso lungo e, per molti, forse,noioso.

Leggi il seguito di questo post »

Written by eldarin

29 gennaio 2009 at 1:04 pm

Pubblicato su Elda Martino _

Tagged with , , ,

Nonluoghi

688

E’ nell’anonimato del nonluogo che si prova in solitudine la comunanza dei destini umani.  (Marc Augé, Nonluoghi. Introduzione a una antropologia della surmodernità, Parigi 1992)

 

In questi ultimi mesi ho volontariamente sospeso la scrittura, forse in segno di protesta, forse di pigrizia, forse perché mi sono sentita, ancora una volta, sconfitta, trasparente, delusa. La nostra “terra che soffre” ha preteso il suo dazio, il pagamento di sudore, lavoro e fatica in cambio di indifferenza e, spesso, astiosa malsopportazione (vocabolo che, volontariamente, non cerco sul dizionario). Questa estate, mentre ero sul Formicoso in totale isolamento e silenzio, con gli occhi rivolti a terra, come richiede ciò che faccio,camminando per ore cercando segni, tracce, relitti di tempi andati e volontariamente cancellati, oppure mentre scavavo in altura, su quello strano crinale di arenaria che, un tempo, è stata un’arce sannitica e, dopo, una colonia romana, sentivo la solitudine.

Leggi il seguito di questo post »

Written by eldarin

6 gennaio 2009 at 8:29 pm

Delegittimazioni e altre amenità

di Elda Martino

sarà una mia impressione ma, in questi ultimi tempi, credo sia in corso un processo, nemmeno tanto nascosto, di delegittimazione nei confronti di tutti quelli che, in qualche misura, stanno lavorando per il Formicoso.

sono perplessa e non voglio cadere nella solita dietrologia da quattro soldi, ma niente mi leva dalla testa che qualcosa si stia muovendo sottotraccia per dividere, per aizzare, per instillare il dubbio.

le ingiurie,gli insulti o, peggio ancora, le alzate di spalle e l’indifferenza con le quali alcune proposte sono state “ascoltate”, temo derivino dal fastidio di sentirsi dire da altri che le  vere, reali ( e mai davvero prese in considerazione)potenzialità di questi luoghi avrebbero potuto, e possono ancora, in piccolissima, media o decisiva misura, intervenire in “processi più grandi di loro”.

Leggi il seguito di questo post »

Written by eldarin

11 ottobre 2008 at 6:37 pm

Alzo la testa.

Un giorno di Agosto al Formicoso.

Una ricognizione di quasi otto ore.

Sorrisi, sorprese, un cavallo bianco che pascola sulla collina di fronte.

Nuovi amici.

Avverto la speranza e, insieme,forte, la disillusione.

Mi siedo nell’unico posto all’ombra.

Alzo la testa.

Leggi il seguito di questo post »

Written by eldarin

16 settembre 2008 at 2:22 pm

Pubblicato su Elda Martino _

Tagged with

Il tormento e l’estasi.

                                                         

                                                                                                                                                                   

La ricerca è passione, questo è fuor di dubbio, e, quindi, spesso, anche sacrificio e tormento, qualche volta frustrazione, molte volte estasi.

I linguaggi burocratici, i tecnicismi, i tempi elefantiaci della macchina amministrativa, le sue palesi contraddizioni,fanno di tutto per sminuire, per cancellare, per ironizzare.

Così, un giorno scopri archi, volte, pozzi e , il giorno dopo, vieni aggredita, con livore, quasi con rabbia, da chi considera tutto questo un semplice fastidio, un ostacolo per i propri, bassissimi, fini.

Leggi il seguito di questo post »

Written by eldarin

20 luglio 2008 at 1:37 pm

Pubblicato su Elda Martino _

Tagged with , , , ,

Est locus Italiae medio…

pausa dai paesi d’oriente.  pausa quì ed ora per il caldo.  caos partenopeo come di routine(ma confesso che mi piace anche questo).   37 gradi all’ombra, mi dicono, ma sono convinta che, tra smog, affollamento umano ed altri fattori, non siamo al di sotto dei quaranta gradi.  il che sarebbe un ottimo motivo per smettere di fumare.  vedremo.

“c’è un luogo, in mezzo all’Italia … sotto alti monti…”

stavo pensando che sarebbe bello se la cp volesse, in un giorno di vento, provare a sentire ciò che mephitis ha ancora da dire.  forse resterebbe muta, come ha quasi sempre fatto, continuando a borbottare indifferente o, forse, ci impesterebbe con i suoi miasmi, ridendo dei nostri ipersensibili nasi eppure potremmo provare senza nostalgie sciocche, ognuno con le sue motivazioni o le sue perplessità,  ognuno con il suo “dentro” pensiamoci. _ elda

 

Written by eldarin

25 giugno 2008 at 3:19 pm

Pubblicato su Elda Martino _

Tagged with , , , ,

VIAGGIO SENTIMENTALE in una TERRA di MEZZO

Viene poi il popolo degli Irpini, anch’essi di ceppo sannita.

Ricevettero questo nome dal lupo che fece da guida alla loro migrazione:

i Sanniti chiamano hirpos il lupo.

 Confinano con i Lucani dell’entroterra.

Strabone, 5.4.12

VIAGGIO SENTIMENTALE IN UNA TERRA DI MEZZO

E’ l’alba quando mi alzo per raggiungere l’area degli scavi, ho sonno, come sempre, e mi chiedo perché una persona che ama dormire abbia scelto un lavoro così mattiniero. Nella mente i problemi di cantiere, gli operai, i turni, la documentazione da tenere in ordine,gli articoli da consegnare; negli occhi il sole che intuisco dietro le colline mentre corro verso il primo bar del paese per il primo caffè. Giornata tipo.

Leggi il seguito di questo post »

dal blog di elda martino

La Comunità Provvisoria, di cui sono una  adepta/amica/simpatizzante/sostenitrice (insomma, trovatelo un pò voi il termine adatto), si propone da qualche tempo (era gennaio, se non mi sbaglio, quando l’idea fu lanciata per la prima volta) di organizzare una rete di sentinelle sul territorio, sentinelle che denuncino gli scempi o, più semplicemente, le brutture che la nostra terra subisce quasi quotidianamente.

  Oggi, nel mare magnum degli orripilanti esempi che mi crescono intorno, giorno dopo giorno, vorrei segnalare la cementificazione dell’intero territorio compreso tra i comuni di Avellino, Monteforte, Summonte ed Ospedaletto, cementificazione che sta procedendo a ritmi frenetici a dispetto dei cosiddetti Parchi regionali, delle città giardino e delle belle, bellissime chiacchiere che si fanno intorno ai concetti dell’ecosostenibilità, della tutela delle aree verdi, dei biomi etc.etc. etc.

Leggi il seguito di questo post »

Written by eldarin

17 giugno 2008 at 11:51 am

Pubblicato su Elda Martino _

Tagged with

concerto di primavera / dario ci aspetta

Questo nuovo “Concerto di primavera” ha ancora una volta a che fare con il cinema. Nel sottotitolo, Omaggio al Giffoni Film Festival, il riferimento è chiaro ed evidente, chiaro come l’abito nuovo  che il nostro spettacolo offre al suo affezionato pubblico.

Leggi il seguito di questo post »

Written by A_ve

7 maggio 2008 at 5:47 pm

ELDA / barzalione

sul sito del nostro teatro “99 posti” è possibile vedere il trailer dello spettacolo che daremo il 13 aprile al Carlo Gesualdo di Avellino; l’invito è a tutti i comunitari  dalla comunitaria elda martino

    http://www.teatro99posti.com/Barzalione.html

barza-nero.jpg

Written by A_ve

2 aprile 2008 at 2:10 pm

SEMPRE PIU’ SOLA

688.jpg  Due giorni fa ne è partita un’altra. Un’altra amica che è andata a lavorare, a studiare, a fare ricerca altrove. Era triste, mi ha detto quasi vergognandosi: “mi pagano, mi danno un contratto, mi mettono a disposizione una biblioteca ed un laboratorio, non è incredibile?”.

So bene che la partenza, lo spostamento sono un dato necessario e positivo, nemmeno mi sogno di credere che la propria “realizzazione” debba o possa avvenire dove si è nati.Io stessa sono un’emigrante di ritorno, dopo anni altrove.

Leggi il seguito di questo post »

Written by A_ve

15 marzo 2008 at 11:10 am

il tuo cielo /alfonso nannariello

donna-elda.jpg

tra le braccia, abbracciami più forte

baciami la bocca e sciogli il gelo

questi miei fogli gualcirà la morte

tu intanto lasciami

le impronte del tuo cielo

scrive Elda : come prima tessera di questo ipotetico viaggio nella nostra terra di mezzo, vi invio questa immagine. è una statuetta in terracotta databile al V secolo e proveniente dall’area della Mefite (Museo Irpino).

guardate come è vestita e ditemi: a cosa vi fa pensare?

—————-

 la poesia è di alfonso nannariello e non di franco arminio

(invitiamo tutti a usare bene i profili di accesso e a firmare sempre i testi)

 

 

Written by alfonson

7 marzo 2008 at 5:59 pm

ELDA, ARCHEOLOGA / avellino

archeo1.jpg  … mi da sempre un pò fastidio parlare del mio lavoro, della mia vera passione, perché non amo esibirmi in pezzi di “bravura”.  inoltre non ho mai condiviso gli entusiasmi campanilisti degli storici locali, ai quali, tuttavia, in alcuni casi riconosco molti meriti.

leggendo le osservazioni e le domande sul post di fumagallo (GIA’ LA MONTAGNA …), ed il successivo reply di arminio, mi è venuto in mente che è davvero straordinario quanto poco ci si conosca e ci si riconosca. mi spiego meglio: sono anni che archeologi e storici, me Leggi il seguito di questo post »

Written by comunitaprovvisoria

5 marzo 2008 at 9:52 pm

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: